Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - La Volvo XC60 uscente ha continuato a essere la best seller della sua categoria fino alla fine della produzione. Mentre altre "nuove" Volvo - la XC90 , S90,V90 - hanno sostituito le auto che erano così vecchie che le persone avevano dimenticato che esistevano, il successo della precedente XC60 rappresenta una sfida per il modello sostitutivo: alla gente piaceva la vecchia auto, quindi come può Volvo mantenerla felice, ma cambiare, andare avanti e migliorare?

Il nostro parere veloce

I SUV di medie dimensioni come la nuova Volvo XC60 sono diventati popolari tra le classi medie benestanti per un motivo. Hanno un bellaspetto, si sentono di classe, ti danno un senso di superiorità e ingoiano facilmente tutto il peso di una famiglia di quattro persone. Ma parlano di essere molto meno noiosi di una grande station wagon.

Volvo è, da un po di tempo, una valida alternativa a unequivalente Mercedes, BMW o Audi. Questo rimane vero con la XC60. E poi qualche.

Con la BMW X3 in procinto di essere sostituita, lAudi Q5 ha avuto una riprogettazione stranamente banale, ammiccante e ti mancherebbe allinizio di questanno, la XC60 sta scrutando la corona di prima classe accanto alla Mercedes GLC.

Quindi, se vuoi il SUV di medie dimensioni più bello da sedere, il migliore per sedersi e uno che ti offra la migliore gamma di tecnologie e opzioni di motore della categoria, non devi cercare oltre. La Volvo XC60 è una vincitrice di classe.

Recensione Volvo XC60: il SUV di medie dimensioni migliore della categoria?

Recensione Volvo XC60: il SUV di medie dimensioni migliore della categoria?

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Ottimo design
  • Grande cabina
  • Tecnologia ben integrata
  • Buon uso dei materiali
  • Relax per essere dentro e guidare
  • Un gradino sopra il modello XC60 in uscita
Contro
  • CarPlay/Android Auto unopzione da £ 300
  • Alcuni rivali guidano ancora meglio
  • Pilot Assist ha ancora bisogno di un po di lavoro
  • Avvio non grande come Audi Q5

Recensione Volvo XC60: mettersi al volante

Larma principale nellarsenale di Volvo è la sua nuova piattaforma SPA, che si trova anche sotto la XC90 e la V90. La XC60 sarà una delle auto più piccole (è lunga 4,68 m) a sedere su SPA, ma il vantaggio di utilizzare il kit di bit che le auto più grandi ottengono è una gamma di propulsori diesel, benzina e ibridi plug-in, lisci 8 -cambi di velocità, ottime prestazioni di crash e buone proporzioni.

Tutto ciò significa che quando ti metterai al volante della nuova XC60, troverai la guida molto più piacevole che nella vecchia auto.

Se vuoi guidare abbastanza velocemente, la vecchia macchina dava sempre limpressione che tu le chiedessi cose che non voleva fare. Nel nuovo modello, il messaggio trasmesso attraverso pedali, volante e sedile è "bene allora, andiamo avanti". Non è particolarmente divertente andare in giro come una Jaguar F-Pace, ma lXC60 è più che capace di darsi da fare.

Laltra grande qualità è che la Volvo è ultra raffinata e liscia. Bene, quando si guida normalmente. È davvero facile andare daccordo e sedersi al volante è rilassante. Non è né troppo leggero né troppo pesante da guidare. Su ruote da 19 pollici cavalca abbastanza saldamente, ma raramente si schianta, e il corpo non rotola (troppo) in modo allarmante negli angoli.

In autostrada un po di vento fischia davanti agli specchietti retrovisori esterni, ma con il cambio automatico a 8 rapporti di serie il rumore del motore si riduce a un sussurro e in genere è possibile trascorrere ore e ore in serena serenità. Questa macchina esclude brillantemente lo stress del mondo esterno.

Recensione Volvo XC60: Opzioni motore

Il motore ogni tanto lancia una mosca nella zuppa, dato che è praticamente come ogni altro diesel a quattro cilindri nel mondo in questo momento, il che significa che quando premi forte lacceleratore diventa rumoroso in un modo gutturale. Non è nemmeno veloce - abbiamo guidato il motore D4, con 190 CV - ma ha perfettamente senso per luso quotidiano. Ha consegnato poco più di 40 mpg durante il nostro tempo con esso, che includeva molta guida in autostrada.

La peggiore qualità di questa configurazione del motore/cambio è la piacevole risposta del cambio quando si scende dalla linea: cè un po di ritardo tra laccensione del gas e lauto che si muove effettivamente. Il che può rendere piuttosto difficile entrare in uno spazio stretto fuori da un incrocio.

Pocket-lintImmagine recensione Volvo XC60 2

Tuttavia, se non sei un fanatico della velocità, ti consigliamo di attenersi alla D4 Auto, in parte a causa della fascia fiscale più economica in cui mette lauto, in parte perché il risparmio su un D5 potrebbe consentirti di aggiornare un livello di allestimento, o spendere soldi extra su alcune delle deliziose opzioni in offerta. O forse semplicemente prenditi una meritata vacanza.

Puoi anche optare per il più potente diesel D5 con 235 CV, ma dato il clima attuale potresti essere più interessato a una benzina, che è in offerta nella versione T5 con 254 CV.

Oppure cè librido plug-in T8 dal suono molto interessante: ha un motore a benzina da 320 CV, oltre a un motore elettrico da 87 CV, ma è ufficialmente valutato a 49 g/km di CO2, il che significa che paghi solo il 9% di benefici in natura (9% BIK ) come conducente di unauto aziendale. Il che va in qualche modo a compensare il fatto che il modello plug-in è di circa £ 13k più costoso di un diesel con specifiche equivalenti.

Recensione Volvo XC60: i migliori posti in casa

In tutte le Volvo recentemente ridisegnate, laspetto che ci ha colpito di più è senza dubbio linterno. I nuovi interni Volvo sono luoghi tranquilli e tranquilli in cui sedersi, grazie ai pregiati materiali scandinavi. Sembrano premium, ti fanno sentire bene con te stesso e con il mondo. I dettagli sono ridotti a una manciata di interruttori, rifiniti con un motivo tagliato a cristallo e che funzionano per supportare un touchscreen centrale da 9 pollici in formato verticale.

La nuova XC60 non è molto diversa da una XC90 o V90 in quanto è un altro bellissimo interno Volvo. Punti speciali di nota vanno alla bandierina svedese che è integrata nel bordo cromato del cruscotto, i sedili R-Design dallaspetto sottile ma molto comodi e avvolgenti (questo è il livello di allestimento di questa vettura in prova), e il volante che è rifinito con pelle traforata premium che è di uno standard che non troverai in nessuna BMW, Mercedes o Lexus senza spendere molto in un elenco di opzioni speciali.

Anche i passeggeri dei sedili posteriori non sono cambiati a corto di tempo, con abbastanza spazio per un 6 piedi per sedersi dietro di sé e il proprio pannello di controllo del clima.

Il bagagliaio è di dimensioni decenti, a 495 litri, ma il rivale dellAudi Q5 ha un bagagliaio da 540 litri. Che ne è stato del fatto che le Volvo fossero lopzione più pratica della classe? Tuttavia, non pensiamo che ti sentirai a corto di spazio o appuntamenti se scegli la Volvo su una BMW X3, Audi Q5 o Merc GLC.

Per molti versi la XC60 è lauto di famiglia consumata e moderna della classe media. Volvo ha chiaramente pensato anche allutilità quotidiana, perché puoi sollevare il telo di carico con il tocco di una mano per ritrarlo completamente, cè un supporto montato sul parabrezza per un biglietto di parcheggio, unapertura rapida/ chiusura del bagagliaio motorizzata e ampi vani in cabina, completi di doppie prese di ricarica USB.

Recensione Volvo XC60: Equipaggiamento — Momentum, Inscription o R-Design

Ogni nuova XC60 è abbastanza ben equipaggiata. Ci sono tre livelli di specifica - Momentum, Inscription e R-Design - e ottieni una bellissima pelle morbida anche sul livello di allestimento Momentum con specifiche di base. Tutti i modelli sono inoltre dotati di touchscreen centrale Sensus da 9 pollici con sistema di navigazione, assistenza al parcheggio posteriore, radio DAB, bagagliaio elettrico e cambio automatico.

Lallestimento R-Design che abbiamo testato qui parte da £ 39.705, ma la nostra auto ha beneficiato di una serie di opzioni, alcune delle quali degne di considerazione.

Potremmo vivere senza il pacchetto Xenium da £ 2.000 - telecamere di parcheggio, assistenza al parcheggio e tetto panoramico - anche se tieni presente che i sensori di parcheggio a tutto tondo non sono di serie su ogni XC60, quindi alcuni potrebbero volerlo.

Altre opzioni utili sulla nostra auto includono il kit di integrazione per smartphone (a un ripido £ 300), per porte USB aggiuntive e Android Auto/Apple CarPlay. Un sistema di visualizzazione head-up (£ 1.000) proietta non solo la velocità e le svolte di navigazione, ma anche le informazioni sul riconoscimento dei segnali stradali e lavviso sulla distanza di sicurezza. Accesso e avviamento senza chiave, che si raggruppano nellazionamento a pedale del portellone elettrico (£ 500). E il sistema Volvo on-call con app (£ 550) che ti offre un sistema a pulsante in auto per problemi di sicurezza e manutenzione e consente il monitoraggio/sblocco remoto con il telefono.

R-Design è quello da avere se ti piace la tua Volvo sportiva: porta elementi esterni lucidi, ruote da 19 pollici, il gruppo di indicatori digitali da 12 pollici e sedili rivestiti in nappa/nabuk, insieme a quel volante ben rifinito. Ma limita in qualche modo la tua scelta di finiture interne, e ci piacciono le nuove Volvo nelle loro finiture dellabitacolo più leggere, con un po di legno scandinavo leggero aggiunto. Se sei tu, prova un modello Inscription - quella specifica parte da quasi £ 1.500 in più rispetto a R-Design, ma aumenta notevolmente le altre dotazioni standard rispetto al Momentum entry level, che ti offre ruote da 19 pollici, legature cromate, sedili ventilati e riscaldati e fari a LED.

Giusto per confondere le cose, Volvo ora offre una versione Pro dei suoi tre livelli di allestimento, raggruppando attrezzature extra ad ogni livello.

La nostra auto non era dotata del glorioso impianto stereo Bowers e Wilkins da £ 3.000, ma abbiamo trovato limpianto standard impressionante per il suo genere. È certamente un livello al di sopra di molti sistemi audio di marca di auto premium standard.

Recensione Volvo XC60: Intellisafe Pro Pack

Un insieme di funzionalità di cui è dotato anche la nostra XC60 è stato lIntellisafe Pro Pack (£ 1.500). Aggiunge il controllo adattivo della velocità di crociera, un sistema di avviso dei punti ciechi basato su specchi - che abbiamo trovato un vantaggio sulle autostrade trafficate - e un sistema di avviso di traffico trasversale / posteriore, utile nei parcheggi dei supermercati, ma fastidioso quando si aspetta di tornare indietro fuori da ununità suburbana nella corsa mattutina.

Ma il grosso problema allinterno di Intellisafe Pro è Pilot Assist. Sì, lXC60 può guidare più o meno da solo.

Le migliori auto elettriche 2022: i migliori veicoli a batteria disponibili sulle strade del Regno Unito

Questo utilizza il cruise control adattivo per mantenere una distanza di sicurezza dallauto che precede e una telecamera che rileva le linee bianche per guidare lauto allinterno delle corsie. Funziona negli ingorghi e, poiché sulla XC60 Volvo lha aggiornato in modo che sia in grado di funzionare a velocità fino a 80 miglia allora, anche sulle autostrade.

Pocket-lintImmagine recensione Volvo XC60 5

Un po come il pilota automatico di Tesla, cè una sorta di magia in questo sistema, in quanto sembra davvero che lauto stia guidando da sola. Come guidatore, accetti tacitamente di essere al comando e di monitorare che il sistema non si guasterà, ma è una tentazione sempre presente vedere per quanto tempo lauto può andare da sola. Quando è attivo, appare una grande icona verde del volante alla base del quadro strumenti e, se tieni le mani lontane dal volante troppo a lungo, ti viene chiesto di rimetterle a posto.

Il vero banco di prova di questo sistema sono quelle zone di lavori stradali che sembrano occupare sempre metà della rete autostradale del Regno Unito. Con i loro limiti di 50 metri controllati dallautovelox per miglio dopo miglio, possono dormire in modo inducentemente monotono. Abbiamo utilizzato Pilot Assist in diversi punti e siamo rimasti generalmente colpiti dalla sua capacità di seguire la segnaletica orizzontale e ridurre il nostro carico di lavoro.

Tuttavia, le zone di lavori stradali esprimono alcune falle: la telecamera non sempre sceglie la corretta marcatura della linea bianca, specialmente dove quelle non sono state così ben ripulite. Agli incroci, il sistema si è confuso in un paio di occasioni, ha disinserito laspetto autosterzante del sistema e ce ne siamo resi conto solo quando lauto ha iniziato a deviare dalla traiettoria.

Sistemi come questo possono sembrare inutili per alcuni, ma puoi vedere il loro posto quando è buio e piove, sei stanco e circondato da camion tutti seduti sui loro limitatori. È un backup aggiuntivo.

Recensione Volvo XC60: interfaccia Déjà vu

Se hai letto le nostre recensioni sulla XC90o sulla V90 , non sarai sorpreso di sentire cosa diciamo sullinterfaccia, sul sistema multimediale o sulla connettività della XC60. Questo perché è essenzialmente uguale a quelle due auto.

Tutte le XC60 sono dotate di un touchscreen centrale in formato verticale da 9 pollici, con uno schermo del menu principale a quattro tessere semplicemente disposto. I riquadri e i menu sono grandi e chiari al livello più alto: passare dalla navigazione, ai media, dalla radio al telefono è facile come una torta e puoi fare una quantità impressionante solo dal volante usando solo un paio di pulsanti.

Pocket-lintImmagine recensione Volvo XC60 3

Tuttavia, entrare nei menu della radio o del telefono e londata di elenchi e il display incentrato sulle parole può rendere molto complicato trovare un contatto nella rubrica o saltare le stazioni radio. Tuttavia, puoi salvare molti preferiti, quindi se fosse la tua auto questo diventerebbe meno un problema. E fortunatamente, soprattutto in base alla nostra precedente critica al sistema che sembra un po noioso e simile a un wireframe, Volvo ha aggiunto alcuni colori tenui nel design grafico dellinterfaccia utente, che aiuta i tuoi occhi a concentrarsi su ciò che vuoi colpire rapidamente e illumina lintero schermo.

La navigazione prevede la ricerca online, ma è più semplice utilizzare la funzionalità Android Auto/Apple CarPlay che funziona molto bene e, a differenza di molti altri sistemi, funziona nello spazio dello schermo insieme (piuttosto che rilevando allingrosso) il sistema nativo Volvo. Tuttavia, rimane unopzione da £ 300 ripida.

Per ricapitolare

Volvo ridisegna la sua auto più venduta e la rende più bella, più comoda e un posto ancora migliore dove sedersi. Non guida la classe in modo dinamico, ma cè una grande gamma di motori e una tecnologia straordinariamente integrata: basta guardare lelenco delle opzioni, poiché la XC60 può diventare molto costosa, molto rapidamente.

Scritto da Joe Simpson.