Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Quando la VW ha lanciato l 'ID.3 è stato l'inizio di una mossa massiccia per l'azienda. La ID.4 è forse più anticipata, spostandosi nel settore più venduto del mercato - il SUV familiare.

In questo senso, la ID4 - sì, mi dispiace Volkswagen, ma quella pausa 'punto' nel nome non apparirà qui su in - è l'auto che VW si aspetta di avere grande appeal, con le famiglie che cercano la comodità dello spazio, con la scelta di gamme e modelli per aiutarli a passare all'elettrico.

Il nostro parere veloce

La VW ID4 è pratica grazie alla batteria da 77kWh della prima edizione che le dà l'autonomia per competere con le migliori (nota: sono disponibili altre opzioni di capacità inferiore). La tecnologia offerta è generalmente buona, anche, il che significa che c'è una grande quantità di appello da questa Volkswagen - e sospettiamo che ne vedrete un buon numero sulle strade come risultato.

Ci sono cose da considerare però. Mentre il prezzo di partenza sarà poco più di £32K, questo è per l'assetto più basso e una capacità della batteria più piccola - così la gamma sarà il compromesso. I modelli con batterie più grandi (come da recensione) spingeranno il prezzo richiesto oltre 40.000 sterline, che è un sacco di SUV familiare - è possibile ottenere una Tiguan completamente caricata per meno, meno l'aspetto elettrico, naturalmente, o considerare un EV come Enyaq di Skoda (che è più o meno la stessa auto).

Nel complesso, il fascino della guida confortevole, lo spazio generoso e la gamma considerevole, mettono la ID4 lassù come una delle nostre auto elettriche familiari preferite.

Volkswagen ID.4 recensione: Il mainstream elettrico

Volkswagen ID.4 recensione: Il mainstream elettrico

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Bello da guidare
  • Spazio pratico
  • Android Auto e Apple CarPlay senza fili
  • Opzioni per le dimensioni della batteria
Contro
  • Alcuni bordi ruvidi nel sistema di infotainment
  • Sistema POI obsoleto
  • Funzioni di assistenza alla guida un po' perse nei menu

Progettato per essere elettrico

Piuttosto che far uscire modelli basati su auto esistenti, VW sapeva di dover cambiare le cose. Questo ha portato a una nuova piattaforma - condivisa in tutto il gruppo VW - conosciuta come MEB, che si trova sotto una serie di modelli (compresa, naturalmente, la precedente e più piccola ID3).

Si può vedere la somiglianza con la Skoda Enyaq, con il VW ID4 condividendo alcuni accenni di design interno a quel fratello, mentre l'Audi Q4 e-tron si siede sulla stessa piattaforma, ma è distintamente Audi nel suo aspetto.

Pocket-lintVW ID4 foto 1

Dall'esterno c'è un richiamo immediato alla VW ID4, che offre un aspetto da SUV, una buona altezza di marcia e, nella prima edizione (come recensita qui), enormi ruote da 20 pollici. Questa edizione limitata ha anche un tetto nero, finestrini posteriori oscurati e barre sul tetto per aumentare il fascino visivo.

È molto simile al corso del SUV, offrendo posti a sedere ragionevoli per cinque passeggeri in relativa comodità, con un rispettabile spazio di avvio di 543 litri. Questo è abbastanza per impacchettare per una settimana e partire per le vacanze - ed è la dimensione che probabilmente sarà la più grande attrazione in un mercato che non ha un gran numero di auto più grandi. Ancora, comunque.

Con l'aggiunta di alcune carrozzerie in plastica c'è un aspetto leggermente robusto, con passaruota e minigonne che danno l'illusione di qualcosa di un po' più duro di quanto l'ID4 forse sia - il tutto mentre lo aiuta a sembrare anche sportivo.

Pocket-lintVW ID4 foto 7

La prima edizione qui raffigurata (40.800 sterline) è una tiratura iniziale limitata, con VW che ora si espande per offrire le finiture City, Life, Style, Family e Max, coprendo la parte migliore di 15.000 sterline di differenza di prezzo dal basso verso l'alto, con la maggior parte che sembra simile - ma le ruote più grandi aiutano sicuramente a dare più carattere alla vettura.

Un interno completamente nuovo

Uno dei cambiamenti chiave sui modelli ID di VW è lo smantellamento degli interni per rimuovere molto del disordine con cui le auto VW sono state associate in passato. Ciò significa che c'è un look molto più semplice per il cruscotto e i controlli di infotainment di base - e noi siamo generalmente a favore di questi cambiamenti.

L'aspetto è molto simile a quello del VW ID3 in scala maggiore, ma si vede subito che questi modelli sono stati tirati fuori dallo stesso stampo.

I controlli sono centrati intorno al conducente, facendo pieno uso di controlli tattili aptici sul volante, mentre il selettore di guida sul lato del display del conducente significa che non c'è bisogno di appendere su un selettore di marcia finto, lasciando il centro della vettura libera per altre cose.

VW ha anche fatto a meno di un pulsante separato per il freno di stazionamento - che è sul lato del display del conducente, dando un'interazione futuristica e senza soluzione di continuità.

Pocket-lintVW ID4 foto 41

C'è il vantaggio di poter offrire un pavimento piatto su questi modelli elettrici e questo è veramente sentito nella parte posteriore dell'auto - non c'è nessun dosso per il passeggero centrale da scavalcare. In effetti, è il pezzo di pavimento perfetto per appoggiare la vostra borsa frigo in un lungo viaggio in auto, in modo che sia seduta completamente fuori dalla strada. Significa anche che è davvero facile scivolare attraverso e uscire da qualsiasi porta sia necessario - utile quando si tratta di lasciare i bambini.

I sedili posteriori offrono lo spazio necessario per stare comodi, con spazio per la testa e per le ginocchia, quindi trasportare quattro adulti è comodo, mentre i bambini avranno spazio per mettere in valigia tutto l'essenziale per i lunghi viaggi. Le tasche delle porte sono tutte abbastanza grandi da ospitare bottiglie d'acqua, mentre il bracciolo posteriore centrale ospita due portabicchieri e dà accesso anche al bagagliaio. Ci sono anche due prese USB C per i passeggeri posteriori.

I sedili sono comodi, e sulla prima edizione offrono una regolazione manuale piuttosto che elettrica - ma ci sono una serie di opzioni disponibili. Un dettaglio interessante è che la parte posteriore dei sedili ha due tasche di stivaggio, la parte superiore è ideale per i telefoni cellulari.

Pocket-lintFoto VW ID4 40

La qualità complessiva diremmo che si trova da qualche parte nel mezzo di questa prima edizione. Ci sono plastiche più dure e i sedili usano un panno piuttosto che la pelle - Audi vi avrà coperto se volete materiali più premium - ma sentiamo che c'è un buon equilibrio qui, che si adatta al posizionamento dell'auto.

Infotainment e tecnologia

Ogni produttore di automobili sta cercando di rendere i sistemi di bordo facili da usare come gli smartphone. L'aumento delle dimensioni degli schermi, la tendenza verso i controlli tattili e i sistemi sempre più dinamici stanno comparendo ovunque.

Il VW ID4 ha lo stesso sistema dell'ID3, basato su un pulsante home sul lato che si può toccare per tornare al "menu" principale delle funzioni, con ogni funzione o area che funziona un po' come un'app. Preferiamo di gran lunga questa disposizione ad alcuni dei sistemi a livelli disordinati là fuori e in generale è un gioco da ragazzi da usare.

Ci sono alcuni problemi di stabilità - una volta abbiamo scoperto che non si poteva regolare il volume; le istruzioni di navigazione sono scomparse dal display del conducente in un'altra occasione - ma nel complesso è facile vivere con le funzioni principali di navigazione, telefono, musica e ottenere informazioni.

VW mantiene alcuni pulsanti fisici - il menu di parcheggio, il controllo del clima, l'assistenza alla guida e la modalità di guida. Come abbia deciso che queste funzioni meritassero i loro propri pulsanti non lo sappiamo, ma questo porta ad alcune interazioni interessanti - alcune delle quali sono comunque accessibili attraverso il display touch. Ad esempio, è possibile toccare le informazioni visualizzate sul controllo del clima e si accede al menu completo proprio come se si fosse premuto il pulsante.

L'opzione "Assist" è piuttosto complicata, utilizzando un display grafico per mostrare varie cose che l'auto è in grado di fare, in modo da poter toccare e regolare le impostazioni pertinenti. Possiamo capire come sia nata, ma a prima vista non è ovvio dove si possano trovare questi controlli.

Pocket-lintVW ID4 foto 20

Android Auto e Apple CarPlay sono supportati e in modalità wireless. Questo significa che dopo la prima connessione, non c'è bisogno di collegare il tuo telefono - avrai la possibilità di premere il pulsante per il servizio che vuoi e sarà lì e funzionante.

Uno dei tocchi piacevoli è che abbiamo trovato le indicazioni di navigazione di Android Auto sono state passate attraverso il display del conducente, quindi appariranno anche su quello schermo, che è raro. Ciò a cui non hanno accesso è l'ID Light - la striscia di LED sotto il parabrezza che si illumina per indirizzarvi quando è necessario girare, che si ottiene dal sistema nativo. L'ID Light darà anche avvisi in rosso, avvisi di ricarica in verde, e così via.

L'ID Light vale un po' più di esplorazione. Se state per scontrarvi con qualcuno, questa lampeggerà di rosso per attirare la vostra attenzione e la frenata entrerà in funzione se vi avvicinate troppo. Può essere ingannato, tuttavia. Coprendo i dossi in periferia, non è riuscito a gestire l'approccio accelerazione-frenata, dandoci avvertimenti mentre acceleravamo verso l'auto che rallentava davanti; ha anche rilevato le auto parcheggiate sul lato della strada in una curva veloce, convinto che stavamo andando a guidare contro di loro. Non l'abbiamo fatto.

Il sistema di parcheggio in retromarcia fa un trucco simile, schiacciando i freni se pensa che stiate per colpire l'auto dietro. Stringendo in uno spazio stretto fermerà l'auto, anche se sai che c'è ancora un centimetro da percorrere perché stai guardando il display della telecamera e ascoltando i segnali acustici.

Pocket-lintVW ID4 foto 44

Il cruise control adattivo funziona bene, però, con un sistema di mantenimento della corsia che è progettato per supportare se stai andando alla deriva verso il bordo della corsia, ma non fornisce il livello 2 di autonomia, cioè non farà lo sterzo per te.

La navigazione nativa è in realtà abbastanza buona, con una buona mappatura, e utilmente VW elenca i punti di ricarica e il loro rispettivo tasso di ricarica come punto di interesse sulle mappe.

Una strana integrazione sembra una sbornia dei veicoli a combustione, con l'elenco di alcune stazioni di carburante di marca - Esso, Shell - evidenziate sul tuo percorso. Totalmente inutile su un'auto elettrica e preferiremmo molto di più avere un accesso più facile alle stazioni di ricarica.

In effetti, trovare una stazione di ricarica è OK sul sistema VW, ma non grande: è necessario selezionare la ricerca sulla mappa e c'è una scorciatoia per le stazioni di ricarica, ma sembra limitato a un paio di marche. Infatti, non ha fornito alcun dettaglio sui caricabatterie sulle autostrade del Regno Unito, elencando solo Polar Network (ora BP Pulse), suggerendo che sta tirando da un elenco di informazioni che non è aggiornato. Vorrai usare Zapmap invece, senza dubbio.

Pocket-lintVW ID4 foto 34

C'è un pulsante di controllo vocale sul volante che si collega al sistema VW - che è buono come inutile e dopo alcuni tentativi falliti è molto più probabile che si usino sistemi collegati al telefono di Google o Apple.

Nel complesso, comunque, VW ha creato un sistema che è utilizzabile e potrebbe essere migliorato tramite aggiornamenti software: spesso critichiamo i sistemi senza pulsanti perché diventano troppo complicati, ma VW è sulla strada giusta. Fondamentalmente, questo è un buon sistema per auto.

Le specifiche della batteria e dell'autonomia di base

Uno dei grandi fattori che dà ai modelli VW ID4 una vasta gamma di prezzi è l'opzione della batteria. C'è anche il potenziale di confusione, quindi assicurati di sapere quale modello stai guardando.

Il VW ID4 1st Edition qui ha una batteria da 77kWh e un motore da 150kW, ma troverete anche opzioni di batterie da 45kWh e 58kWh, così come motori di diversa potenza - e questo prima di arrivare al modello top GTX, che ha due motori.

Pocket-lintVW ID4 foto 47

In sostanza, c'è molto da navigare, ma VW sta posizionando l'ID4 in modo piuttosto convenzionale, in modo da poter scegliere le opzioni di potenza e l'assetto per trovare la combinazione che si adatta al vostro budget e alle vostre esigenze.

La batteria da 77 kWh della prima edizione è una dimensione gradita, con un'autonomia citata di 310 miglia (500 km). La media a lungo termine riportata dall'auto era di 3,7 miglia per kWh, che equivarrebbe a 285 miglia di autonomia realistica (460 km).

Questa cifra è certamente vera quando si guida a lungo raggio con un'auto carica, ma con una guida considerata in modalità ecologica. Togliete i passeggeri e prendete le strade della città e potrete facilmente elevare questa cifra a 4,6 miglia per kWh - o 354 miglia (565 km). È lo stile di guida che ha il maggiore impatto sull'autonomia e la velocità (o la guida più irregolare) la scaricherà più velocemente - ma non è difficile ottenere un'autonomia decente da questa batteria più grande.

VW offre due opzioni di guida, D e B, quest'ultima offre la rigenerazione al sollevamento per un risultato più simile alla guida con un solo pedale, che è la nostra opzione preferita. Ci sono anche modalità di guida, con un'opzione individuale che permette di scegliere ciò che si preferisce. Ci piace il fatto che una volta scelta una modalità, rimane in quella modalità quando si ritorna al veicolo. Significa che si può mettere in eco e lasciarlo lì.

Pocket-lintVW ID4 foto 17

Questo renderà le cose un po' più tranquille: infatti, con un tempo di 0-62 miglia di 8,5 secondi la ID4 non è l'auto più veloce sulla strada - e non una patch sulle prestazioni della Tesla Model 3, l'auto che probabilmente sarà considerata la più grande rivale non-SUV.

La guida dell'ID4 è tranquilla e liscia, con le sospensioni in grado di assorbire il peggio dei dossi per una guida fluida. In generale è un piacere da guidare, incredibilmente facile, ed è esattamente quello che si vuole in questo segmento - che è tutto incentrato sulla praticità piuttosto che sulle curve che fanno stridere gli pneumatici.

Per ricapitolare

Questo tutto elettrico ha un sacco di appeal per le famiglie alla ricerca di un pratico SUV, con opzioni per una grande gamma da quella batteria 77kWh troppo. È bello da guidare, facile da vivere, e offre abbastanza opzioni per scegliere l'auto che si adatta alle vostre esigenze. Ci aspettiamo di vederne molte sulla strada nei prossimi anni.

Scritto da Chris Hall. Modifica di Stuart Miles.