Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - VW è salita sul palco del salone dellautomobile IAA di Francoforte per svelare qual è lauto più importante dellazienda nella storia recente.VW lo sta incorniciando insieme allo Scarabeo e al Golf e questa è una seria eredità da portare.

Ovviamente cè una storia più grande qui e che circonda la stessa VW come azienda. Essendo caduto nella cornice dello scandalo dieselgate, il programma ID mira tanto a ristabilire la fiducia quanto a produrre unauto di tendenza per il mercato di massa.

Indossa un nuovo badge VW, sorprendentemente retrò e semplice, che rafforza il messaggio che il secondo produttore di automobili più grande del mondo vuole essere visto per tornare alla cosa più importante in qualsiasi azienda multinazionale: le persone. Sì, VW vuole riportarlo al volk.

Pocket-lintImmagine VW ID3 15

Questo è lobiettivo dellID.3: offrire unauto elettrica accessibile alle persone normali. Aziende come Tesla hanno stabilito una domanda di auto elettriche e hanno cambiato il quadro di riferimento per i veicoli elettrici, ma la maggior parte è stata costosa.

LID.3 si inserisce in unondata più conveniente di nuove auto, come la Honda e , per rendere lauto elettrica una possibilità per coloro che non possono permettersi un SUV di lusso da £ 70k o una berlina dirigenziale.

Il nostro parere veloce

Cè ancora molto da imparare sullID.3 che avrà bisogno di un po di tempo al volante, ma siamo presi dal design di questa nuova auto elettrica. Si inserisce perfettamente nel paesaggio urbano europeo, proprio nel cuore di dove VW vende molte auto: la cinque porte.

Linterno è rinfrescante e sembra un bel posto dove stare. Una scelta di gamme aggiunge fascino che alcuni modelli rivali forse non hanno e che potenzialmente significa che le persone possono acquistare tutte le auto elettriche di cui hanno bisogno.

Alla fine, lID.3 verrà giudicato in base allautonomia che ottieni realmente per i tuoi soldi e a quanto bene quella batteria offre quellautonomia sulla strada. Una nuova VW quindi? È sicuramente una nuova direzione, ma cè abbastanza nellID.3 per ricordarti che questa è ancora VW, che fa ciò che fa VW.

VW ID.3: Alla scoperta della nuova auto elettrica VW

VW ID.3: Alla scoperta della nuova auto elettrica VW

Partendo da zero

Ma VW non aveva già le auto elettriche? Sì, ma sono stati adattati dai modelli ICE (motore a combustione interna), come le-Up! e l e-Golf . La nuova ID.3 si trova sulla piattaforma MEB di VW, progettata pensando alla modularità che vedrà apparire un numero enorme di auto elettriche in tutto il gruppo VW.

Si trova da qualche parte tra il Polo e il Golf in termini di posizionamento a prima vista, un portello compatto che ne farà sedere cinque, anche se il sedile posteriore centrale potrebbe essere un po stretto.

Pocket-lintImmagine VW ID3 4

Ci sono elementi di design che ti urlano VW - come le pieghe affilate che corrono lungo i lati, alcune forme familiari di passaruota e una faccia che ci ricorda quasi il nuovo Maggiolino (ora in pensione). Ciò è forse rafforzato dallinclinazione del parabrezza e dal muso più corto, cosa che VW ti dirà è perché non è necessario caricare un motore nella parte anteriore.

Laspetto generale è amichevole e moderno, ma si discosta anche dagli sguardi Polo e Golf davvero affermati. Farà girare la testa, ma i cambiamenti più grandi sono davvero allinterno.

Un interno piacevolmente umano

VW ha sfruttato il vantaggio offerto dalle architetture elettriche (nessun tunnel di trasmissione o altri sbalzi di trasmissione) per rendere labitacolo il più spazioso possibile. Sì, cè ancora lintimità di una piccola auto qui, ma le cose sono molto diverse dagli altri modelli VW.

Il grande cambiamento sta abbattendo quella console centrale, spostando il display del guidatore nella parte superiore del piantone dello sterzo e posizionando un display, inclinato verso il guidatore sul cruscotto. È molto più minimalista e moderno, con una miscela di materiali e trame che rompono le cose dagli interni normali di VW che normalmente sono neri morbidi al tatto sicuri.

Ok, alcuni di quegli elementi pratici rimangono e cè una familiarità con quegli indicatori di direzione e comandi delle luci, così come i portabicchieri centrali e così via. Ma una cosa molto diversa è il controller dellunità. Non è al centro dellauto, non è montato sul cruscotto, è sul lato del display del conducente, come un interruttore rotante caricato a molla.

Dato che non abbiamo guidato lauto, non possiamo davvero dire comè lesperienza, ma poiché la maggior parte delle auto elettriche ha solo una disposizione park-drive-reverse, non possiamo immaginare che possa causare problemi. È certamente moderno.

Pocket-lintImmagine VW ID3 4

Il volante porta una serie di controlli per le attività di guida immediate, ma cè un passaggio ai controlli touch piuttosto che ai grandi pulsanti cliccabili. Se questa è una cosa buona o cattiva è difficile da giudicare finché non sei in viaggio e non nel software di pre-produzione e nelle modalità demo del Salone di Francoforte.

Unesplosione di tecnologia

Sebbene il display del conducente sia piuttosto piccolo rispetto ai display da 10 pollici in più che abbiamo visto nelle auto recenti, aiuta a ridurre lingombro nella parte anteriore dellauto. Per marchi come Mini (rimanere con noi qui), la soluzione per avere un display del conducente più piccolo è offrire un HUD display head-up) per trasportare alcune delle informazioni che altrimenti potresti perdere.

La VW ID.3 introdurrà qualcosa di nuovo ed eccitante che funziona sulla stessa falsariga, ma piuttosto che essere un HUD stretto, farà uno spettacolo più grande allinterno del parabrezza spostandosi nei regni della realtà aumentata (AR). Lidea è che le proiezioni si sovrappongano alla svolta che devi prendere con le frecce, ad esempio, il che suona alla grande.

VWar immagine di navigazione 1

Non labbiamo visto dal vivo, a parte nei video dimostrativi di VW e presumiamo che per più persone sarà un extra costoso. Ci chiediamo come funzionerà in condizioni luminose e supponiamo che se hai occhiali polaroid costosi non sarai in grado di vederlo affatto ... ma è comunque piuttosto eccitante.

Ma non si tratta solo di AR. VW ha un sistema di illuminazione interna intelligente chiamato ID.Light, in grado di riflettere cose come lo stato di carica o per rafforzare le direzioni. Cè una linea di illuminazione sotto il parabrezza che cadrà naturalmente nelle tue linee di vista - e lidea è che questo può lampeggiare per suggerire di cambiare corsia, riconoscere i comandi vocali proprio come fa Alexa ed essere un elemento visivo di comunicazione tra il guidatore e lauto.

Per quanto riguarda quel display centrale, offre unesperienza di infotainment touch, che ti consente di scorrere le pagine per accedere alle informazioni. Il demo roll delle show car allIAA non ha dato unidea di come potrebbe essere questa esperienza su strada, ma la posizione dalle prime impressioni è ottima.

Grandi sezioni significano che puoi toccare e muoverti attraverso le diverse funzioni e abbiamo avuto il senso di uninterfaccia utente moderna e pulita, ma ovviamente ciò che conta davvero è ciò che accade sulla strada. Certamente, questa è una partenza dalle interfacce pesanti del passato, ma rimane molto più convenzionale di qualcosa come la Honda e con la sua diffusione di display.

Allinterno ci saranno un paio di porte USB-C per connettere i tuoi telefoni e VW ci ha anche confermato che Apple CarPlay e Android Auto saranno entrambi supportati come standard tramite Wireless App Connect, anche se come spesso accade , dubitiamo che ci sarebbe un crossover con il display del conducente o il sistema AR.

Naturalmente, alcune di queste caratteristiche dipenderanno dallassetto. Per la 1a edizione ci saranno 1st, 1st Plus e 1st Max - ed è solo quando arrivi al Max che ottieni tutte queste funzionalità.

Le statistiche di guida importanti

VW offrirà lID.3 in diverse versioni. Si inizia con una 1a edizione (con un prezzo di <€40.000 ma senza una cifra fissa ancora) e la 1a edizione siederà sulla capacità media della batteria di 58kWh, da cui VW dice che otterrai 186-260 miglia. Perché la disparità di gamma? Perché molto dipende da come guidi. Come tutte le auto elettriche, la guida stop-start trarrà vantaggio dalla rigenerazione in frenata, mentre la guida veloce in autostrada richiederà maggiori sollecitazioni alla batteria.

La batteria piccola è 45kWh con unautonomia di 140-205 miglia mentre la batteria più grande è 77kWh che offre unautonomia di 240-240 miglia. LID.3 supporterà la ricarica di 100 kW, il che significa che sarai in grado di pompare in 260 miglia in 30 minuti. La ricarica da 100 kW è piuttosto standard per i nuovi modelli: non è la più veloce, ma la sfida più grande nel Regno Unito attualmente è trovare un caricabatterie che funzioni a quella velocità: la maggior parte attualmente ha 50 kW.

Esattamente come guida lID.3 non lo sappiamo ancora. Si parla molto di raggi di sterzata stretti e questo grazie al sistema di trazione posteriore, che significa maggiore libertà di sterzata per le ruote anteriori. Dovrebbe essere ottimo per la guida urbana, le svolte sulla strada e così via.

Per ricapitolare

È una nuova direzione per VW con lID.3 che guida la carica per una gamma di nuove auto elettriche. Le prime impressioni su questa importante vettura sono ottime. Cè un design degli interni rinfrescante, con la familiarità appena sufficiente per ricordarti che questa è VW e porta con sé la qualità VW.

Scritto da Chris Hall.