Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - "Le auto , sembrano tutte uguali in questi giorni." È quasi come se i progettisti della nuova C-HR di Toyota avessero in mente quella frase e fossero determinati ad abbatterla. Toyota: non sono auto affidabili, ben costruite e, beh, solo un po noiose? Per lo più sembrano anche piuttosto insipidi, se siamo onesti. Ma non è certo unaccusa che potresti rivolgere al nuovo C-HR. È unauto che rappresenta la prima di una nuova ondata di Toyota.

È costruito su una nuova piattaforma, che sarà alla base di una gamma di auto nuove e future di piccole e medie dimensioni. Ed è stato progettato secondo i valori di "Waku-doki". Tradotto in modo approssimativo (non letteralmente) significa maggiore aspettativa, divertimento e unesperienza più viscerale. È il nuovo mantra del presidente dellazienda, Akio Toyoda, che ha deciso di assicurarsi che le auto Toyota del futuro non siano solo affidabili e ben costruite, ma anche dallo stile creativo, accattivanti e soprattutto divertenti da guidare. Questo è un cambiamento epocale nel pensiero.

-

Il nostro parere veloce

Ogni volta che un produttore di automobili fa qualcosa che afferma di essere nuovo, inventando un nuovo tipo di veicolo o un nuovo segmento di veicoli, è importante indossare il cappello scettico. Taglia la cialda del marketing e cosa ti rimane?

Nel caso del C-HR, tuttavia, la cialda Waku-doki è giustificata. Lauto non reinventa nulla, ma è un SUV di piccole dimensioni con uno stile interessante e una buona guida che soddisferà le esigenze di moltissimi acquirenti.

Combinando i tradizionali segni distintivi Toyota di solidità e (presumiamo) affidabilità e un ottimo supporto post-vendita/garanzia, ottenere qualcosa di veramente nuovo dal C-HR sarebbe stato un compito arduo. Ma ci piace il design, non possiamo lamentarci dellefficienza del carburante e, tutto sommato, pensiamo sinceramente che sia bello da guidare - meglio ancora, sospettiamo, se scegli il motore 1.2 turbo.

Specificalo attentamente e avrai uno dei piccoli crossover più interessanti e più gratificanti sul mercato. Sulla base di queste prove, non vediamo lora di vedere altre auto ispirate al Waku-doki di Toyota.

Recensione Toyota C-HR: high-roller o middle-of-the-roader?

Recensione Toyota C-HR: high-roller o middle-of-the-roader?

4.0 stelle
Pro
  • Aspetto interessante e diverso
  • Interni ben giudicati
  • Divertente da guidare
  • Economico
Contro
  • Cabina posteriore claustrofobica
  • Interfaccia non la più veloce
  • Cambio CVT sul modello Hybrid

Recensione Toyota C-HR: quindi cosè esattamente?

Stravagante, dallo stile selvaggio e innovativo. Difficilmente parole che assoceresti a un piccolo SUV, o addirittura a uno con un badge Toyota. Ma il C-HR è tutte queste cose. E vale la pena analizzare dove si trova e con cosa compete, perché è tuttaltro che ovvio.

Con i suoi 4,3 metri di lunghezza, la C-HR appartiene a quella che era la classe Ford Focus / VW Golf. Ma le persone che un tempo acquistavano auto del genere ora tendono ad acquistare veicoli come Nissan Qashqai e Seat Ateca . Piccoli SUV o crossover se preferite. Offrono tutte le qualità delle berline come la Focus e la Golf, sono più lunghe di un paio di centimetri ma hanno molto più spazio allinterno e fanno sedere i passeggeri più in alto.

Pocket-lintToyota C-HR recensione immagine 4

Il C-HR prende questa idea, ma sa che oltre al tuo bisogno di spazio e comfort, non vuoi sembrare che hai completamente rinunciato alla vita. Un po più di stile e un po meno famiglia, si potrebbe dire.

Ma perché il nome in codice, C-HR? Per fare tutto Sesame Street per un minuto, la C sta per coupé, mentre HR significa high-rider. Perché la linea del tetto non è abbastanza alta da SUV, ma ti siedi decisamente più in alto rispetto alla strada rispetto a unauto normale. Fatto? La coupé sembra un allungamento, ma anche se potrebbe non sembrare tradizionale, la linea del tetto è abbastanza sbarazzina da portare via letichettatura.

Potrebbe sembrare confuso, ma entra e la sensazione di coupé dai quarti posteriori scuri e dallenorme punto cieco che il C-Pillar crea è sicuramente lì, e senza dubbio sei elevato al di sopra dei normali utenti della strada. Sembra molto più sportivo di un normale SUV, con una linea di cintura più alta, quindi se ti piace sentirti come se fossi seduto comodamente in unauto, il C-HR potrebbe essere per te.

Che ti piaccia il suo aspetto è unaltra questione. La nostra auto di prova Icon con specifiche di base non mostra la C-HR nella sua luce migliore. Su ruote più grandi e con un tetto a contrasto del modello Dynamic con specifiche superiori, pensiamo che abbia un bellaspetto.

Il C-HR utilizza un nuovo approccio alla pavimentazione per Toyota, con elementi frattali e sezionati. La sottile cabina superiore con la linea dei finestrini in aumento e i robusti volumi della parte inferiore della carrozzeria sottolineano le sue qualità resistenti, simili a quelle dei SUV e lidea di una coupé. Alcuni dettagli vanno un po male (la maniglia per la porta posteriore è un pasticcio complesso, per esempio) ma pensiamo che sia un pezzo di design molto interessante nel complesso.

Recensione Toyota C-HR: vita a bordo: i migliori interni Toyota di sempre?

Anche nelle specifiche di base, tuttavia, linterno si sente relativamente speciale. È dominato da un gigantesco schermo centrale, che si avvolge fuori dal bordo del cruscotto, incorporando una linea divisa in materiale che esce dalle porte, taglia in due il cruscotto superiore e inferiore e si dissolve nel gruppo di indicatori.

Guarda da vicino e noterai che lintero interno utilizza una forma a diamante tematica: è nelle prese daria, sui pulsanti del pannello del clima e sul volante. Ed è usato come motivo, in rilievo, sulle portiere, su parti dei sedili e su alcune plastiche dure della cabina inferiore.

Specifica la C-HR in modo più avventuroso, o in una delle finiture superiori, e puoi aggiungere un tocco di colore: un blu elettrico o un marrone scuro, inoltre otterrai anche la pelle.

La posizione di guida è comoda e — evitando il frequente spauracchio delle auto giapponesi — molto regolabile. Mentre allinizio lo schermo centrale appiccicoso può sembrare un po prepotente (alcuni passeggeri con cui abbiamo viaggiato pensavano che impedisse la visuale), dal sedile del conducente è posizionato in modo intelligente per non intromettersi nella linea del parabrezza mentre guardi fuori - e il suo posizionamento aiuta lusabilità, perché puoi stringere una mano attorno al bordo superiore per stabilizzarlo mentre tocchi il touchscreen.

È spazioso anche allinterno. Tuttavia, la linea del lunotto posteriore in aumento significa che lalloggio posteriore non è amico per i claustrofobici, ma lunico problema è laltezza libera, che inizia a diventare difficile per chi è alto più di un metro e ottanta (che non è mai un problema in avanti).

Il vero problema per chi ha una famiglia da portare in giro potrebbe essere lo spazio nel bagagliaio. A 377 litri, il bagagliaio C-HR è più piccolo di un Golf e in qualche modo inferiore a quello che offrono Qashqai o Ateca di dimensioni simili. E cè anche un po di labbra su cui trascinare le cose.

Pocket-lintToyota C-HR recensione immagine 3

Nella cabina, lo spazio per le tue cose non dovrebbe essere un problema in quanto cè un profondo portabicchieri centrale (peccato che non ce ne siano un paio, però), enormi scomparti delle porte e un vasto sgabuzzino centrale.

Recensione Toyota C-HR: un ibrido può essere divertente da guidare?

Una parte fondamentale del nuovo approccio Waku-doki è rendere le auto piacevoli e divertenti da guidare. Mettiamo subito in chiaro una cosa: le Toyota recenti hanno guidato tutte abbastanza bene, la GT86 in particolare è stata una vera e propria rivolta . Il C-HR è una prospettiva diversa, ovviamente, ma nel complesso si guida bene.

Ciò che colpisce è la coerenza: la corsa è ben risolta, lo sterzo è ben ponderato, non è troppo leggero o pesante, e i controlli sembrano tutti sviluppati come un set, piuttosto che da reparti diversi. È lucido.

Pocket-lintImmagine recensione Toyota C-HR 2

Se spingi la macchina risponde bene, dinamicamente parlando, senza troppo rollio. Lauto è stata sviluppata sulle strade del Regno Unito e tenendo in mente i gusti di guida europei. Dimostra che una C-HR è una cosa molto più bella da lanciare lungo una strada secondaria rispetto a una Nissan Qashqai.

È divertente però? Bene, è qui che entrano in gioco le specifiche del motore.

Abbiamo guidato lHybrid, che viene fornito di serie con un automatico CVT e può funzionare a bassa velocità (e per un miglio o due) senza il suo motore a benzina. È essenzialmente la stessa configurazione che troverai nella Prius ibrida di Toyota . E mentre il C-HR ha gestito uneconomia stellare (56 mpg in media durante il nostro tempo con esso) e si insinua in giro per la città senza sforzo, è un po una spugna divertente.

Ogni volta che si preme il cambio, il motore gira come un matto, per fornire la massima potenza/coppia il più rapidamente possibile. È uno degli effetti collaterali indesiderati di un CVT e piuttosto frena il tuo entusiasmo, perché crea un frastuono e il gruppo propulsore sembra che tu gli stia chiedendo di fare qualcosa che preferirebbe non fare.

Mantieni le cose calme, tuttavia, e va bene. Ma abbiamo il forte sospetto che la C-HR dia il meglio di sé nel nuovo brief "divertente, piacevole da guidare" quando specificato con il più convenzionale motore 1.2 Turbo a benzina e un cambio manuale. Anche quella configurazione è più economica: ben 2.625 sterline se sei pronto ad andare con un cambio manuale (1400 sterline se vuoi rimanere con lauto). Non possiamo fare a meno di pensare che è quello che faremmo e spendere parte della differenza in opzioni.

Pocket-lintToyota C-HR recensione immagine 6

Uno dei motivi per cui potresti voler restare con librido è il suo verde leader della categoria (e quindi le credenziali di risparmio fiscale) per unauto che è abbastanza spaziosa per una piccola famiglia e si trova in alto da terra. La cifra di CO2 di 82 g/km con cui è valutato questo modello è la migliore senza dover acquistare unauto da collegare a una presa di corrente.

Recensione Toyota C-HR: sistema di infotainment "Touch 2 with Go"

Toyota è unazienda impegnata nelluso del touchscreen, quindi il controllo del sistema di infotainment della C-HR non è diverso dagli altri modelli Toyota recenti. Con il nuovo sistema Touch 2 con Go in questa configurazione, ottieni un touchscreen centrale da 8 pollici. Sul modello Icon, la navigazione è unopzione da £ 750. È uno dei motivi per cui saremmo tentati di passare alle specifiche Excel di livello successivo. Costa £ 2.900 in più rispetto a questo modello, ma consente la navigazione in rete, i sensori di parcheggio anteriori/posteriori, il design dei cerchi in lega molto migliore e più grande, i sedili parzialmente in pelle e laccesso/avvio senza chiave.

Per quanto riguarda i media e linfotainment stesso, come abbiamo menzionato prima in altre recensioni Toyota, il sistema è un po un miscuglio. È molto ricco di funzionalità: puoi personalizzare e aggiungere opzioni a tuo piacimento. Lo schermo è mediocre in termini di lentezza, ma Toyota ha migliorato il layout del menu e alcune delle dimensioni dei pulsanti rispetto al Toyota Touch 1. È tutto relativamente facile da usare (sebbene parte della terminologia sia un po strana: inserire un codice postale devi premere un pulsante contrassegnato con "codice") e limpostazione di navigazione funziona bene, ti informa sui ritardi del traffico ed è chiaro nelle sue istruzioni.

Il nostro grande desiderio è che Toyota trascini la grafica e il layout sullo schermo agli standard moderni. I caratteri goffi, i colori blu e pastello che pervadono e la dispersione casuale dei pulsanti sullo schermo per consentire lattivazione di dette funzionalità sembrano davvero antiquati e casuali rispetto a molti concorrenti, e lo rendono meno facile da usare.

Tuttavia, le specifiche delle apparecchiature tecnologiche non si fermano qui, perché il sistema Safety Sense di Toyota è di serie su tutta la gamma. Ciò significa che ottieni il controllo della velocità adattivo, lavviso di deviazione dalla corsia (e lauto può riportarti sulla rotta), un sistema pre-collisione che può frenare automaticamente lauto e riconosce i pedoni e gli ostacoli, oltre al riconoscimento dei segnali stradali e lauto alta trave. Tali sistemi costerebbero tutti di più sulla maggior parte della concorrenza della C-HR e su quasi tutti i modelli dei marchi premium delle categorie sopra.

Puoi anche specificare lHybrid Tech Pack montato sulla nostra auto per £ 895, che ti offre un sistema di avviso di punto cieco, avviso di traffico trasversale posteriore, specchietti pieghevoli e accesso/avvio senza chiave. Una stranezza che questo crea su auto con specifiche inferiori come la nostra è che alcune opzioni che potresti aspettarti di trovare standard (o in bundle con funzionalità come una telecamera posteriore) - come i sensori di parcheggio - sono opzioni per cui devi pagare.

Pocket-lintToyota C-HR recensione immagine 3

In particolare, Toyota ha anche sviluppato un sistema audio JBL a 9 altoparlanti per il C-HR, utilizzando una nuova tecnologia chiamata "tweeter a tromba", progettata per migliorare la chiarezza e il realismo della musica dal vivo. Sebbene la nostra auto di prova non fosse dotata di questo sistema, avendo avuto una demo a un salone dellautomobile lanno scorso, è una casella di opzioni che spuntiamo.

Per ricapitolare

Un nuovo tipo di crossover, che incroci SUV e coupé, suona come una ricetta per il disastro. Ma la C-HR è sia distinta che divertente da guidare. Devi specificarlo attentamente: librido è fantastico se vuoi leconomia, ma rovina in qualche modo il divertimento della guida e aggiorneremmo a un assetto Excel di media specifica, o superiore, se i fondi lo consentono.

Scritto da Joe Simpson.