Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Passare all'elettrico è, senza dubbio, la nuova rivoluzione per l'industria automobilistica e per gli acquirenti di auto. Sebbene quasi tutti i grandi nomi abbiano ora annunciato modelli elettrici (EV) – o almeno li abbiano in lavorazione – è stata una Tesla a dare il via davvero alle cose.

Tutto iniziò per Tesla nel lontano 2011 con la Roadster , una versione elettrica della Lotus Elise, ma oggi la gamma comprende quattro modelli aggiuntivi: la S , 3, X e Y (la Y e la nuova Roadster sono attualmente in preordine) . La Model 3 doveva essere originariamente la E, completando la gamma " SEXY" del fondatore di Tesla Elon Musk, ma Ford aveva già registrato il nome, quindi è stata sostituita con 3.

-

Mentre la S è una grande berlina sportiva, con un look da Jaguar, la 3 è più la tua quattro porte di taglia media, simile per dimensioni a una Ford Focus o Honda Civic , ma con specifiche e stile sono più in linea con un Audi o Mercedes . È un'auto di bell'aspetto ma, proprio come la Model S, abbastanza ordinaria dall'esterno.

Tuttavia, questo è il modello Tesla più conveniente fino ad oggi, a partire da £ 38.050 per il modello Standard Plus e fino a £ 56.050 per l'edizione Performance. Certo, non è affatto economico , ma il modello che abbiamo testato - il modello a trazione integrale a lungo raggio con leghe da 19 pollici, al prezzo di £ 47.050 - è leggermente inferiore a una Porsche Boxster e solo un tocco in più di una BMW Serie 3. Questo è abbastanza notevole per un'auto completamente elettrica.

Essendo stato al volante della Model 3 per una settimana, guidando porzioni della Route 66 negli Stati Uniti, offre davvero un pacchetto allettante per coloro che cercano di passare all'elettrico?

Il nostro parere veloce

Sebbene non sia ancora a un prezzo di mercato di massa, la Model 3 è la prima Tesla a cui sembra che la rivoluzione elettrica sia davvero in corso. Questa è unauto premium di medie dimensioni che non solo offre lusso allinterno ma anche prestazioni davvero elevate.

Sebbene Tesla non sia più lunica scelta per chi cerca un veicolo completamente elettrico, la sua rete di stazioni di ricarica e lautonomia lo rendono la scelta più allettante per chi cerca un vero sostituto per la propria auto a benzina.

Da un punto di vista tecnologico, il sistema Autopilot è un punto di svolta, in particolare con le opzioni complete di guida autonoma. Lutilizzo di Autosteer e Adaptive Cruise Control riduce lo sforzo della guida a lunga distanza, mentre Navigate on Autopilot sembra uno sguardo al futuro della guida completamente autonoma. E ci piace quello che vediamo.

Recensione Tesla Model 3 a lungo raggio: la rivoluzione dei veicoli elettrici è davvero in corso

Recensione Tesla Model 3 a lungo raggio: la rivoluzione dei veicoli elettrici è davvero in corso

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Interni di bellaspetto da era spaziale
  • Ampia autonomia con una singola carica e grande rete di caricabatterie
  • Livelli di accelerazione da supercar
  • Sistema di pilota automatico che reinventa lesperienza di guida
Contro
  • Costo ancora elevato per unauto di medie dimensioni
  • I tempi di costruzione richiedono una pianificazione extra per i lunghi viaggi
  • Gli specchietti retrovisori hanno una visione limitata
  • Il sistema di pilota automatico completo non è ancora perfetto

Potente accelerazione

Quando si tratta di prestazioni, la Model 3 è leader della categoria, con uno 0-60mph di 3,2 secondi rispetto al modello Performance. È lo stesso di una Ferrari Enzo o di una Porsche 911 GT3.

Grazie ai due motori indipendenti della Tesla (nel Long Range e nel Performance) la potenza viene erogata alle ruote anteriori e posteriori quasi istantaneamente, con enormi quantità di coppia. La Long Range è leggermente più lenta a causa del peso extra, ma i 4,5 secondi necessari per raggiungere i 60mph sono ancora incredibilmente veloci.

Anche la Standard Plus, con un tempo da 0 a 100 km/h di 5,3 secondi, è alla pari con una Jaguar F-Pace .

Voce futuristica basata su app

Abbiamo ritirato la nostra auto di recensione a Chicago, Illinois, per un po' di viaggio su strada. L'obiettivo è testare la gamma e la tecnologia del pilota automatico della Model 3.

Piuttosto che una chiave tradizionale, la Model 3 utilizza quella che sembra una carta di credito per aprire e far funzionare l'auto. Questo viene tenuto verso la telecamera nel montante centrale per aprire e bloccare, e posizionato sul bracciolo centrale per guidare. L'auto si avvia quindi (silenziosamente) quando si preme il pedale del freno.

Pocket-lintImmagine recensione Tesla Model 3 2

Puoi anche rendere il tuo telefono la chiave magnetica, collegando la tua auto all'app Tesla. Una volta attivato, l'auto rileverà il tuo telefono, si aprirà e si avvierà senza che tu lo tolga dalla tasca. Ci sono stati problemi di furti sofisticati verificatisi tramite hacking, ma Tesla ha aggiornato il suo software con nuove modalità per prevenire tali problemi in futuro .

L'app ti offre anche una serie di altri controlli, inclusa la possibilità di accendere il climatizzatore, localizzare l'auto, controllare il livello della batteria e persino far guidare l'auto da te, usando il comando di chiamata. Questo è un gadget a livello di James Bond, ma è davvero utile per quei parcheggi stretti.

Interni sparuti ma soavi

All'interno dell'auto, gli interni sono splendidamente rifiniti in pelle nera e pannelli neri lucidi con un'ampia fascia in legno chiaro lungo il cruscotto (sono disponibili anche interni in pelle bianca).

Il layout è estremamente pulito, moderno e quasi snervantemente spoglio. A parte i due quadranti sul volante, un indicatore e una leva del cambio automatica su entrambi i lati, tutti gli altri controlli avvengono tramite il gigantesco touchscreen da 15 pollici, di cui parleremo più in dettaglio tra un po'.

Non c'è un quadro strumenti separato né controlli delle prese d'aria come sui precedenti modelli Tesla. Questo rende la ricerca dei comandi della Model 3 un po' una sfida la prima volta, ma il processo di accesso allo schermo centrale, anche per accendere i tergicristalli e aprire il vano portaoggetti, diventa presto naturale.

In realtà si può fare un bel po' dal volante: il selettore delle marce viene utilizzato per inserire il cruise control adattivo e l'autopilota con una o due pressioni verso il basso; la manopola destra sul volante può impostare la velocità massima di crociera; il quadrante sinistro controlla il volume della musica e la selezione dei brani.

Puoi connettere il tuo cellulare tramite Bluetooth anche per il vivavoce e lo streaming multimediale. Ci sono dock per due telefoni (un connettore Lightning di Apple, l'altro USB-C) nella console centrale, oltre a quattro porte USB e un adattatore da 12V.

Pocket-lintImmagine recensione Tesla Model 3 5

I modelli Long Range e Performance dispongono anche del pacchetto audio premium, inclusi 14 altoparlanti, un subwoofer e due amplificatori.

C'è molto spazio, sia per le persone che per i bagagli. A differenza della X, questo modello può ospitare solo cinque persone, ma lo fa in modo generoso e dispone sia di un ampio bagagliaio che può ospitare comodamente tre valigie di grandi dimensioni, sia di un ulteriore spazio di stivaggio sotto il cofano grazie alla mancanza del motore a benzina. I sedili posteriori possono anche piegarsi in piano per estendere lo spazio del bagagli, se necessario.

Visualizzazione e navigazione

Lo schermo da 15 pollici della Model 3 è il punto focale di tutte le operazioni. Proprio come abbiamo detto dell'attenzione basata sullo schermo di Audi nell'e-tron , questo a volte può essere faticoso durante la guida.

Nella configurazione standard il display della Model 3 si divide in un display del pannello del veicolo sul terzo sinistro e una mappa che copre i due terzi a destra. Il pannello del veicolo include la modalità di guida attuale, la velocità e la carica residua (in percentuale o in miglia) insieme a una grafica dell'auto. Durante la guida, i veicoli che circondano l'auto appaiono in bianco come indicazione di ciò che le telecamere e i sensori stanno vedendo, diventando occasionalmente rossi quando presentano un pericolo percepito.

La parte di navigazione dello schermo offre una chiara visualizzazione della mappa insieme alla visualizzazione satellitare e alla visualizzazione del traffico in tempo reale, visualizzata dall'alto verso il basso o in 3D. Quando cerchi una destinazione, il software integra facilmente tutti i punti di ricarica richiesti nel tuo viaggio e ti fornisce una stima della tariffa che ti sarà rimasta una volta raggiunta la tua destinazione.

Ti consente inoltre di visualizzare tutti i punti di ricarica Tesla nell'area mappata, in modo da poter passare rapidamente a un caricabatterie. Le uniche cose che ci mancano qui sono la possibilità di modificare il viaggio in base alla carica finale rimasta sull'auto e la possibilità di aggiungere più fermate, incluse soste aggiuntive per la ricarica, al viaggio.

Pocket-lintImmagine recensione Tesla Model 3 8

Lo schermo nasconde anche un certo numero di uova di Pasqua per LOL puri. Scorri verso il basso la schermata delle informazioni sull'auto e vedrai una selezione di giochi e modalità divertenti. La selezione dell'attuale versione del software include un simulatore di gioco Atari, una modalità Marte che cambia la tua mappa nel paesaggio marziano, un blocco da disegno, una macchina per le scoregge, una strada arcobaleno, una modalità Babbo Natale e uno screen saver con camino aperto. Rende anche omaggio alla Guida galattica per gli autostoppisti se cambi il nome dell'auto in 42.

Come guida?

Su strada il 3 si comporta molto bene. La sospensione è sul lato più rigido, rendendo le curve solide, anche se ti fanno sentire i dossi su quelle strade meno mantenute.

La guida, specialmente a basse velocità, a volte può essere stranamente silenziosa, e sebbene Tesla abbia aggiunto un sottile ringhio per imitare il rumore del motore, la mancanza di vibrazioni e di potenza istantanea ti rendono molto consapevole di non essere su un'auto con motore a benzina.

Pocket-lintTesla Model 3 recensione lead image 2

La coppia del motore elettrico è impressionante e rende l'ingresso o il sorpasso rapidi un gioco da ragazzi. Anche se ci aspettavamo di perdere la sensazione di un'auto che passa attraverso le sue marce, ti rendi presto conto in un EV di quanto sia superfluo.

Dal punto di vista puramente di guida, i nostri unici veri aspetti negativi sono stati la visibilità limitata attraverso il lunotto, che è piuttosto sottile, e gli specchietti retrovisori, che per la loro forma angolare possono lasciare un angolo cieco piuttosto ampio ( forse per questo il Si dice che la Model Y stia utilizzando specchi digitali basati su fotocamera ).

Il pilota automatico aggiunge sicurezza e assiste

La Tesla Model 3 contiene una serie di nuove tecnologie di guida che rendono l'esperienza unica e molto futuristica. Il pilota automatico è il nome generale per la maggior parte della tecnologia intelligente che viene fornita con qualsiasi nuova Tesla. Il sistema include una serie di funzioni di sicurezza insieme a varie funzioni di assistenza alla guida, tra cui il controllo automatico della velocità di crociera e l'assistenza alla corsia, che utilizzano le otto telecamere esterne dell'auto e 12 sensori a ultrasuoni.

Pocket-lintImmagine recensione Tesla Model 3 2

Il pacchetto completo di guida autonoma, che aggiunge la possibilità di navigare in corsie e svincoli in modalità pilota automatico, parcheggiare automaticamente ed evocare l'auto, costa £ 4.900 in più (nota: il retrofit è più costoso). Tuttavia, non fornisce una guida completamente autonoma. Almeno non ancora.

Le caratteristiche di sicurezza sono simili a quelle che si vedono su molte auto di fascia alta, come la frenata di emergenza automatica, gli avvisi di collisione frontale e laterale. Ma vanno oltre con l'aggiunta dell'accelerazione sensibile agli ostacoli, per ridurre l'accelerazione quando un oggetto viene individuato davanti all'auto e il monitoraggio degli angoli ciechi, che avverte della presenza di ostacoli quando si cambia corsia e aiuta a contrastare quei piccoli specchietti laterali.

Durante la guida, il display mostra un grafico dei veicoli (e anche ciclisti e persone) che il computer può vedere intorno all'auto, e spesso abbiamo notato altri veicoli sullo schermo prima di vederli negli specchietti.

Il cruise control (ACC) sensibile al traffico o adattativo fa parte del pacchetto Autopilot standard e, sebbene relativamente semplice, è forse la nostra parte preferita della nuova tecnologia. Come suggerisce il nome, questo è simile a un sistema di controllo automatico della velocità standard. La differenza è che, di fronte a un altro veicolo davanti, l'auto rallenta per adattarsi alla velocità di quel veicolo.

Che cos'è il Pocket-lint daily e come lo ricevi gratuitamente?

Pocket-lintImmagine recensione Tesla Model 3 5

Si accende con una sola pressione verso il basso della leva del cambio ed è davvero utile sulle strade trafficate, in quanto puoi impostare la tua velocità massima e quindi consentire all'auto di adattarsi per adattarsi alle velocità delle auto davanti. Non c'è niente di peggio che dover disinserire il cruise control ogni volta che si entra nel traffico intenso, e con questo non è necessario. Durante il nostro viaggio abbiamo mantenuto l'ACC acceso durante alcuni lavori stradali, dove siamo stati fermati completamente su una strada di 70 miglia all'ora. L'auto ha strisciato nel traffico e ha rallentato fino a fermarsi quando necessario, quindi è tornata a piena velocità una volta che la strada è stata libera.

Con una doppia pressione verso il basso della leva del cambio, è possibile attivare l'intero sistema di pilota automatico. Oltre a fornire l'ACC, l'auto ora attiverà l'Autosteer per regolare automaticamente lo sterzo per rimanere all'interno della corsia. Devi mantenere sempre una certa resistenza sul volante, altrimenti il software ti avviserà e alla fine si disinnesta, rallentando l'auto fino all'arresto completo. Abbiamo scoperto che una leggera presa del volante era sufficiente per renderlo felice ed era molto più preciso nel mantenere l'auto al centro della corsia di quanto non fossimo noi.

Con il pacchetto di guida completamente autonomo, la Model 3 può anche eseguire cambi di corsia automatici in modalità pilota automatico. Tenendo premuto l'indicatore, l'auto controllerà i suoi sensori e si sposterà sull'altra corsia da sola. Se rileva un veicolo nel modo in cui non ti permetterà di cambiare corsia. Inoltre, come abbiamo scoperto, se smetti di indicare troppo presto, ti riporterà direttamente nella tua corsia originale. Il cambio di corsia standard è un processo delicato e si adatta a strade abbastanza tranquille. Tuttavia, a condizione che tu stia viaggiando alla velocità massima impostata, l'auto accelererà quando si inserisce l'indicatore, consentendoti di sorpassare l'auto che precede in modo più efficiente.

Pocket-lintImmagine recensione Tesla Model 3 7

Il sistema non è ancora perfetto. La rottura fantasma può verificarsi quando si esce dalla corsia di sorpasso e talvolta quando non c'è niente davanti. Occasionalmente rallenterebbe anche l'accelerazione quando si torna sulla corsia interna. Poiché il sistema si basa su telecamere e sensori, funziona al meglio con il bel tempo: una sera durante la guida in un temporale, siamo tornati alla guida manuale per far fronte alla natura imprevedibile dei camion che stavamo passando. Il cruise control adattivo può portare l'auto a voler intraprendere o superare veicoli quando un guidatore esperto potrebbe rimanere indietro.

Con una rotta impostata, hai anche la possibilità di attivare la modalità Naviga in Autopilot. Questa modalità consente all'auto di suggerire cambi di corsia per sorpassare i veicoli che si muovono lentamente e guidarti su e fuori dalle svincoli e attraverso gli incroci. Dal menu delle opzioni dell'auto, puoi modificare la frequenza con cui ti chiede di sorpassare per mantenerti alla velocità massima. Sul modello che abbiamo testato, i cambi di corsia dovevano essere confermati con l'indicatore. Tuttavia, una nuova versione del software che verrà lanciata questo mese, ti consente di optare per la mancata conferma. Ciò consentirà all'auto di cambiare corsia da sola (a condizione che le tue mani rimangano sul volante).

Ci sono due situazioni in cui puoi togliere completamente le mani dal volante e lasciare che l'auto faccia le sue cose. Il parcheggio automatico, come suggerisce il nome, inverte l'auto in qualsiasi parcheggio sul lato della strada che rileva, con un parcheggio parallelo eseguito abilmente o una semplice retromarcia per spazi perpendicolari. Mettere l'auto in retromarcia e selezionare lo spazio sullo schermo la metterà in marcia. Purtroppo non funziona nei parcheggi privati, e spesso nelle strade trafficate abbiamo riscontrato che la presenza di altre auto che tentavano di passare ha causato l'annullamento del movimento.

Pocket-lintImmagine recensione Tesla Model 3 5

Per la modalità Evocazione, non è nemmeno necessario essere in macchina. Vi si accede dall'app Tesla e, sulla versione che abbiamo testato, dà la possibilità di muovere l'auto avanti e indietro. Tuttavia, una nuova versione (prevista in tempo per i modelli del Regno Unito) fornisce una versione migliorata che consente all'auto di navigare verso la tua posizione, anche in un parcheggio affollato. Finché ti trovi nel raggio indicato puoi lasciare un segnaposto sulla mappa satellitare e tenere premuto il pulsante finché l'auto non raggiunge la tua posizione.

Ci sono ancora altre aggiunte all'attuale sistema di guida autonoma completo, come il riconoscimento di semafori e segnali di stop e la possibilità di inserirlo per la guida in città. Tuttavia, non ci sono date per questi aggiornamenti al presente.

Ricarica e autonomia

La Model 3 che abbiamo guidato negli Stati Uniti aveva un'autonomia specificata di 310 miglia, che in un'intera giornata di guida significava almeno una sosta decente da caricare. Ogni fermata richiedeva meno di un'ora per riportare l'auto a uno stato quasi completo e ci dava una buona scusa per sgranchirci le gambe.

I punti Supercharger sono ben situati vicino alle principali rotte attraverso gli Stati Uniti, mentre ora ce ne sono oltre 3600 in Europa, con 440 solo nel Regno Unito.

Tesla sconsiglia di riempire completamente la batteria in quanto non lascia spazio alla frenata rigenerativa per ricaricarla. Quindi, il 90 o il 95 percento è sufficiente per le lunghe distanze, mentre puoi andare meno per la città.

L'interruzione ci ha anche dato la possibilità di chattare con altri piloti Tesla, che sembrano tutti molto fedeli al marchio. Nonostante il suo aspetto abbastanza normale, la Model 3 fa parlare di città in tutto il mondo.

Con la sua uscita nel Regno Unito, il modello Long Range ha una gamma WLTP (Worldwide Harmonized Light Vehicle Test Procedure) di 348 miglia, che fatichi a raggiungere in molti lunghi viaggi nel Regno Unito, a parte forse da Londra a Edimburgo.

Pocket-lintImmagine recensione Tesla Model 3 5

Una cosa da notare però è che il chilometraggio residuo previsto si basa sulle velocità medie. Durante un viaggio, che doveva lasciarci con più di 20 miglia rimanenti, il display avvisava di mantenere la velocità al di sotto di 70 miglia all'ora per raggiungere la nostra destinazione e, anche se così facendo, ci portava alla carica successiva con solo 10 miglia di anticipo. Quindi l'ansia da range non viene rimossa al 100%.

Per ricapitolare

Sebbene non sia ancora a un prezzo di mercato di massa, la Model 3 è la prima Tesla a cui sembra che la rivoluzione elettrica sia davvero in corso. Questa è unauto premium di medie dimensioni che non solo offre lusso allinterno ma anche prestazioni davvero elevate.

Scritto da Mat Gallagher. Modifica di Adrian Willings.