Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Essendo stata con noi per quasi sei anni, la Tesla Model S elettrica è passata rapidamente da rara ed esotica astronave del futuro a una vista comune sulle strade britanniche, specialmente a Londra e dintorni, dove i caricatori sono abbondanti e il prezzo da £ 64.700 a £ Il prezzo di 133.500 è in qualche modo più appetibile.

Ma cosa succede se si vogliono allungare un po' le gambe della Tesla? L'azienda afferma che il suo Model S 100D ha un'autonomia di oltre 390 miglia e che, abbinato a una rete in continua espansione delle sue stazioni di ricarica Supercharger, lo rende adatto per andare ovunque.

Per metterlo alla prova, abbiamo preso in prestito una 100D e siamo partiti da Londra alla ricerca del Supercharger più settentrionale del produttore di auto elettriche, nella località sciistica scozzese di Aviemore, a circa 550 miglia di distanza. Ecco come ci siamo trovati...

Il nostro parere veloce

Sei anni dopo, guidare una Tesla sembra ancora di vivere nel futuro. Altri produttori hanno raggiunto funzionalità tecnologiche come limpostazione del clima con unapp per smartphone, ma nessuno può eguagliare le mostruose prestazioni in rettilineo della Model S, la gamma leader di mercato e il supporto della rete di ricarica Superfast. Linterno è ancora dove Tesla ha bisogno di migliorare seriamente il suo gioco, ma tutto il resto è difficile da criticare.

La cosa più impressionante è quanto sia insignificante lesperienza di Tesla. Sì, devi fermarti più spesso che in unauto a benzina o diesel, ma di solito eravamo noi che avevamo bisogno di sgranchirci le gambe prima che lauto chiedesse di essere collegata. A meno che tu non sia di fretta, fermandoti per 20 minuti ogni due ore o giù di lì è poco fastidio.

La Model S è una straordinaria conquista tecnologica che segnerà sicuramente una svolta nella storia dellautomobile. Ha i suoi difetti, ma devi ricordare che questo è il primo tentativo di produzione di massa di Tesla e, almeno per ora, rimane molto avanti rispetto alla concorrenza.

Recensione della Tesla Model S 100D: da Londra alla Scozia e ritorno nel re EV in carica

Recensione della Tesla Model S 100D: da Londra alla Scozia e ritorno nel re EV in carica

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Design elegante
  • Accelerazione da supercar
  • Autonomia più lunga di qualsiasi auto elettrica in vendita oggi
  • La rete di sovralimentazione è semplice e veloce
  • Sembra il futuro
Contro
  • Interni economici
  • Privi delle caratteristiche di lusso e dei giocattoli dei rivali
  • La batteria più grande e gli extra opzionali lo rendono costoso

Interno di un'astronave - ma dove sono i giocattoli?

Innanzitutto, una rapida introduzione all'auto. La Model S è il best-seller di Tesla, seguito da vicino dalla più recente Model X. Entrambe le auto siedono sullo stesso telaio e offrono prestazioni, tecnologia e caratteristiche di guida quasi identiche, tuttavia, la S è una berlina delle dimensioni più o meno di una BMW Serie 5 o una Jaguar XF , mentre la Model X è un SUV di fascia alta più grande di una Range Rover . Entrambi i modelli sono larghi e richiedono un po' di tempo per abituarsi alle strette strade di Londra, ma essendo automatici e avendo solo una marcia, qualsiasi Tesla è straordinariamente facile da guidare.

Entra nella 100D e sarai accolto da un enorme touchscreen da 17 pollici. Domina il cruscotto e fornisce l'accesso al navigatore satellitare, ai media, al climatizzatore, al telefono connesso tramite Bluetooth, ai grafici del consumo di elettricità, alla telecamera per la retromarcia e a un browser web.

Lo schermo è luminoso, nitido e più veloce di qualsiasi altra cosa sul mercato, ma difficile da interagire durante la guida. Anche toccando per regolare la temperatura dell'abitacolo o per accendere i sedili riscaldati (comandi che rimangono sempre ai piedi dello schermo) distoglie la tua attenzione per un attimo più a lungo dei controlli fisici delle altre auto. Alcune impostazioni possono essere regolate con pulsanti e scroller sul volante, tuttavia, non tutto.

Al volante c'è un secondo schermo con widget per velocità, media, navigatore satellitare, telefono ed elettricità. L'interfaccia per il pilota automatico - che è la funzione di guida automatizzata sempre più nota di Tesla - si trova anche qui, ma la nostra auto di prova non era dotata di questo sistema di guida assistita da £ 4.700.

Alcuni aspetti degli interni sono meno high-tech. La console centrale e l'unità di immagazzinaggio si sentono a buon mercato, le porte non hanno contenitori di immagazzinaggio, non ci sono maniglie di presa del passeggero sopra i finestrini e i sedili posteriori simili a una panca mancano del comfort che ti aspetteresti da una super berlina da £ 100.000.

Pocket-lintTesla Model S 100D rivedere limmagine interna 4

In effetti, la Tesla manca di molti dei giocattoli e del lusso che ti aspetteresti da un'Audi , BMW , Jaguar o Mercedes di prezzo simile. Non ci sono display head-up (HUD), sedili massaggianti, schermi TV o sedili reclinabili per i passeggeri posteriori e la porta Lightning opzionale non sincronizza un iPhone collegato all'auto.

Ovviamente, con una Tesla paghi i tuoi soldi per la tecnologia che si trova sotto.

Prestazioni elettrizzanti

Il nome di questa 100D si riferisce alla batteria da 100 kilowattora e D significa, come con tutte le nuove auto Tesla, che è a trazione integrale. Nonostante pesi poco più di due tonnellate, può accelerare da zero a 60 mph in 4,1 secondi e ha una velocità massima di 155 mph.

Il più veloce P100D (P per prestazioni) ha la stessa batteria e il sistema di trazione integrale, ma vanta l'ormai famosa modalità Ludicrous di Tesla, che eroga 60 mph in 2,5 secondi scandalosi e raggiunge lo stesso V-max di 155 mph.

Pocket-lintImmagine recensione Tesla Model S 100D 8

Inutile dire che entrambi sono estremamente veloci e offrono le loro prestazioni con la spinta incessante che solo un'auto elettrica può raccogliere grazie a una coppia più elevata rispetto a un'auto con motore a combustione.

Ma raggiungere l'Aviemore Supercharger è una resistenza, non uno sprint. Sapevamo che avremmo dovuto lasciare il nostro vantaggio a casa se avessimo completato il viaggio da Londra alla Scozia senza una chiamata imbarazzante all'AA e all'ufficio stampa di Tesla.

Aritmetica automobilistica

Guidare una Tesla - anzi, guidare qualsiasi auto elettrica - porta con sé una buona dose di ansia da autonomia. Le stazioni di servizio disseminano il paese da John O'Groats a Land's End, ma i Supercharger Tesla sono strategicamente sparsi per aiutarti a completare lunghi viaggi. Tali stazioni non sono destinate alla ricarica quotidiana, perché Tesla preferirebbe installare uno dei suoi caricabatterie domestici da £ 460 e utilizzare la propria elettricità.

La ricarica a casa ricarica la batteria con circa 50 miglia di autonomia all'ora, che è sufficiente per ricaricarla durante la notte e costa comodamente meno di un pieno di carburante. Collega un Supercharger, tuttavia, e la batteria viene riempita a oltre 350 miglia orarie, il che nella maggior parte delle situazioni significa che l'auto è pronta per ripartire quando hai finito il tuo caffè.

Aggiungi questo alla conoscenza dell'auto di dove si trova ogni Supercharger, e guidare per molta strada è spesso un caso di digitare il codice postale e fare come ti viene detto. Il navigatore satellitare non solo ti dice dove fermarti, ma per quanto tempo ricaricare ad ogni Supercharger. Collega l'auto all'app per smartphone di Tesla e riceverai una notifica quando la batteria è abbastanza carica per raggiungere la tua destinazione o il prossimo Supercharger.

Pianificazione in avanti

Tutto questo suona bene in teoria, ma impari rapidamente che l'autonomia di 393 miglia citata da Tesla - basata sullo standard New European Driving Cycles (NEDC) - non è applicabile alla guida costante in autostrada. Anche quando ti attieni al limite di velocità di 70 mph con il cruise control attivato, ti rendi conto che non ci si può fidare della cifra ufficiale. È un modo utile per confrontare la 100D con altri veicoli elettrici - proprio come lo è mpg quando si acquista un'auto a benzina o diesel - ma questo è tutto.

Anche il tempo gioca un ruolo importante nella guida su lunghe distanze con l'elettricità. Le basse temperature riducono l'efficienza della batteria, mentre la pioggia battente e la strada fradicia aumenteranno l'attrito e ostacoleranno ulteriormente il progresso.

Pocket-lintImmagine recensione Tesla Model S 100D 6

In aggiunta a ciò, caricare l'ultima percentuale di una batteria Tesla richiede molto tempo rispetto al primo 80% circa, proprio come accade con qualsiasi dispositivo a batteria ricaricabile, come uno smartphone. In realtà non abbiamo mai riempito la nostra Model S al 100% della batteria per l'intero viaggio, ma stimiamo che, in un dicembre britannico, è più probabile che la 100D percorrerà 290 miglia con una carica completa, non le 393 citate. Questo è ancora eccezionale per un'auto elettrica, ma qualcosa da tenere a mente comunque.

Fidarsi della macchina

Prima di partire verso il nostro obiettivo scozzese, abbiamo preso nota di dove si trova ogni posizione di Supercharger e su quale lato della carreggiata, poiché le stazioni di servizio non offrono tutte l'accesso da entrambe le direzioni. Abbiamo anche controllato la posizione di caricatori pubblici veloci, imballato ogni tipo di adattatore per cavo e persino una prolunga domestica per le emergenze.

Era davvero necessario questo livello di pianificazione? La risposta - anche quando si guida un'auto presa in prestito su un percorso sconosciuto con un passeggero che non voleva viaggiare su un camion di recupero - è no, ma è solo con la pratica.

La Model S ha diversi modi per mostrare quanta carica è rimasta. C'è una cifra estremamente ottimistica delle miglia rimanenti accanto al tachimetro, un'app sul touchscreen del cruscotto che mostra grafici, telemetria in tempo reale e spesso una stima spaventosamente prudente di ciò che è rimasto e una stima della carica rimanente a destinazione.

I primi tick scendono molto più rapidamente di quanto si accumulano le miglia, quindi quando dice che hai 250 miglia rimaste probabilmente sono più come 150; il secondo si adatta ad ogni pressione del pedale, quindi è difficile da giudicare, ma abbiamo riscontrato che la terza e ultima cifra è azzeccata. Durante il nostro viaggio di 1.200 miglia, la statistica percentuale rimanente alla fermata successiva è rimasta spaventosamente accurata per tutto il tempo.

Abbiamo subito scoperto che uno sguardo a questo è tutto ciò di cui hai bisogno per avere una panoramica su quanta energia viene utilizzata e quanto è probabile che tu abbia bisogno di un camion di recupero. Se quella cifra scende pericolosamente in basso (il cinque per cento, diciamo), allora indietreggiare leggermente la vedrà salire di nuovo nel prossimo paio di miglia. In sostanza, guidando per regolare questa cifra stai controllando la tua ansia da autonomia.

TomTom Go Navigation App è un'app di navigazione mobile premium per tutti i conducenti

Detto questo, durante l'intero viaggio non abbiamo mai sentito il bisogno di rallentare al ritmo dell'autocarro per paura di rimanere senza energia. Inoltre, non abbiamo utilizzato nessuna delle migliaia di caricabatterie per auto pubbliche del Regno Unito, ma abbiamo rubato dell'elettricità durante una sosta notturna (grazie, mamma). Far passare una prolunga attraverso la cassetta delle lettere potrebbe sembrare poco dignitoso, ma abbiamo dormito più profondamente sapendo che ci saremmo svegliati con 80 miglia di autonomia per raggiungere il prossimo Supercharger invece di 30.

Abbiamo fatto una sosta in più dirigendoci verso nord, al Gretna Green Supercharger appena oltre il confine scozzese, per una ricarica all'insegna dell'ansia, ma con un altro caricatore ad Abington a 45 minuti di distanza avremmo potuto farne a meno. In verità, ci stiamo ancora prendendo a calci per questo perché non era necessario - lo sapevamo, e lo sapeva anche l'auto - ma quando si presenta l'opzione di ricarica, anche per soli cinque minuti, è difficile dire di no.

Pocket-lintTesla Model S 100D rivedere limmagine di ricarica 2

Durante il viaggio di ritorno a Londra, la nostra fiducia nella Tesla è cresciuta. Abbiamo cambiato autostrada per evitare il traffico e ignorato la guida dell'auto per circa un'ora, sapendo che saremmo tornati a Londra con una riserva di carica sufficiente. Come ogni cosa, questa fiducia nel proprio giudizio arriva con la pratica. Avremmo potuto seguire le istruzioni dell'auto in ogni fase del percorso, ma con 1.000 miglia accumulate abbiamo sviluppato una buona sensazione per ciò che avrebbe funzionato e cosa no, proprio come facciamo tutti con il quadrante del carburante in un'auto normale.

Quindi è deciso, allora. Puoi guidare una Tesla in un viaggio scozzese di 1.200 miglia senza preoccuparti. Il navigatore satellitare e la rete Supercharger sono tutto ciò di cui hai bisogno, ci sono molte reti di sicurezza per caricabatterie pubbliche se qualcosa va terribilmente storto e in nessun momento la ricarica è stata noiosa. Per lo più caricavamo tra i 20 ei 40 minuti alla volta, spesso in coincidenza con le soste per mangiare e per sgranchirci le gambe, e non ci siamo mai sentiti come se dovessimo rallentare o regolare la nostra guida per risparmiare energia.

Tesla e i suoi rivali convenzionali

Ma come fa la Model S a classificarsi come una berlina di lusso da £ 100.000? Il giro è buono, come ci si dovrebbe aspettare per sei cifre, e la mancanza di motore lo rende meravigliosamente silenzioso. Lo sterzo ha tre opzioni e c'è del peso pesante (sebbene artificiale) in modalità sportiva, mentre i freni sono forti ma privi di sensibilità, mentre la sensibilità dell'acceleratore è ottimamente giudicata per un'auto così potente.

Come con altre auto elettriche, alzare l'acceleratore fa rallentare la Tesla molto più di un'auto normale. Chiamata frenata rigenerativa, questo è l'effetto del motore utilizzato per rallentare l'auto, raccogliendo energia nella batteria e ottenendo un po' più di autonomia. Il sistema richiede un po' di tempo per abituarsi, ma una volta che impari a sollevare un po' l'acceleratore per rallentare leggermente e molto per rallentare più bruscamente, hai rotto. Il pedale del freno è davvero necessario solo quando ci si ferma completamente.

Pocket-lintTesla Model S 100D recensione immagine interna 10

Grazie al fatto che i motori compatti sono molto più piccoli di un motore e la batteria è nel pavimento, la Model S ha due stivali. Degli 894 litri di spazio totale, 150 litri sono sotto la parte anteriore, dove sarebbe il motore.

Per ricapitolare

Navigazione intelligente, una rete di ricarica a livello nazionale e lautonomia più lunga di qualsiasi auto elettrica ti consentono di portare la Tesla Model S 100D ovunque tu voglia. Linterno non è ancora degno del suo cartellino del prezzo di £ 100.000, ma le prestazioni completamente elettriche sono le migliori che puoi acquistare oggi.

Scritto da Alistair Charlton. Modifica di Adrian Willings.