Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - La Renault Captur è stata una delle prime vere crossover ad abbellire le strade. Certo, ha seguito la Nissan Juke , che ha creato questo segmento, ma la Captur ha avuto successo.

È il SUV più venduto di Renault in Europa e anche il modello più venduto nel Regno Unito per Renault. Non è una sorpresa, con una fusione di corsa alta e spazio pratico, a un costo ragionevole.

-

Quindi il Captur di seconda generazione racconta una storia simile mentre mescola la tecnologia ibrida nel pacchetto?

Il nostro parere veloce

La Renault Captur aggiornata ha molto fascino in questa versione ibrida E-Tech. Questo modello plug-in offre unautonomia utile di 30 miglia, a condizione che venga caricato, il che significa che i viaggi brevi possono essere completati senza emissioni.

Questo è anche uno dei pochi SUV compatti ibridi plug-in sul mercato, il che significa che mantiene un certo fascino per la sua scarsità, anche se cè un bel salto di prezzo rispetto ai modelli a benzina e diesel con livelli di allestimento simili.

Nel complesso, la guida, il comfort, la praticità e la riprogettazione ben ponderata del Captur spuntano tutte le scatole giuste. Per coloro che hanno la possibilità di ricaricare regolarmente per sfruttare la configurazione del plug-in, è unottima macchina.

Alternative da considerare

Pocket-lintalternative foto 1

Kia e-Niro

Unalternativa molto popolare grazie al buon rapporto qualità-prezzo e al forte livello di tecnologia, con opzioni per modelli plug-in o puramente elettrici in offerta.

Pocket-lintalternative foto 2

Mini Countryman Cooper SE

Il modello più grande di Mini è il più vicino a un SUV compatto, offrendo la guida divertente per cui Mini è nota, ma alla fine privo dello spazio interno del Captur.

Recensione ibrida Renault Captur E-Tech: crossover più pulito con fascino pratico

Recensione ibrida Renault Captur E-Tech: crossover più pulito con fascino pratico

4.0 stelle
Pro
  • Ottima visibilità
  • Interni di qualità superiore
  • Pratica disposizione PHEV
Contro
  • Sedili posteriori un po stretti
  • Possono essere un po pigri quando si abbassa il piede

Design aggiornato

La nuova Renault Captur cattura lidentità delledizione precedente, ma con un tocco in più, con linee più nitide e scolpiture un po più dinamiche. È davvero intorno al naso dove vedi questo cambiamento più grande, con molta più definizione su tutti i livelli di allestimento.

Pocket-lintRenault Captur foto 38

Fondamentalmente, ha lo stesso aspetto - non come il rinnovamento radicale del Juke di Nissan (mentre stiamo parlando dei SUV del segmento B) - con quei segmenti laterali che danno una forma a questa vettura di profilo, insieme ai grossi passaruota che aggiungono un po di protezione dai graffi urbani.

Il Captur è un SUV urbano nel cuore. Beh, non è affatto un SUV, senza reali obiettivi di essere sportivo o molto pratico, rimanendo un portello a trazione anteriore, pompato, senza reali ambizioni di qualcosa di più avventuroso del parcheggio sul marciapiede. Ciò che ottiene, tuttavia, è quellintelligente combinazione di spazio compatto, specialmente nei sedili anteriori, e pensiamo che abbia anche un bellaspetto.

Sembra e si sente spazioso, senza essere troppo grande. Ciò vede una panca posteriore che ospiterà i bambini più grandi, forse uno più piccolo nel mezzo, e un bagagliaio anche abbastanza generoso (a 379 litri), con un pavimento che si solleva per consentire un facile stivaggio dei cavi inclusi per caricare questa presa -in ibrido.

Anche linterno ottiene un ascensore di qualità, rispecchiando il design che abbiamo visto diffondersi su Zoe e Clio , ed è molto più moderno rispetto alla versione precedente, mescolando un tocco morbido e plastiche più dure. Sì, non è lapice del lusso, ma questa è una pratica auto di famiglia.

Limportante è che sia comodo - pur essendo funzionale grazie a quel grande display centrale - con quella finitura soft-touch che sembra fantastica. E mentre i modelli premium metteranno la pelle in questi luoghi, la Captur la riserva per il volante e il selettore di marcia come punti chiave di contatto dove è davvero importante.

Uninteressante configurazione ibrida

Ma cè molta tecnologia che scorre nel nuovo Captur, specialmente su questo modello E-Tech. Librido plug-in è il più interessante (cè anche una versione non plug-in, ma non ha lo stesso fascino) con la Renault che parla della tecnologia che deriva dalla Formula 1 in questa vettura.

Cè un motore a benzina da 1,6 litri - senza turbo - abbinato a un cambio automatico, con una coppia di motori elettrici e una batteria da 9,8 kWh. La batteria è buona per circa 30 miglia di pura guida elettrica secondo i dati di Renault, ancora una volta tipico per il settore ibrido plug-in e portando il vantaggio di unauto senza emissioni, a patto che si prenda il tempo per caricarla.

Pocket-lintRenault Captur foto 3

Una volta che sei in macchina, le caratteristiche tecniche del cambio senza frizione e del doppio motore non ti daranno fastidio, perché puoi semplicemente andare avanti con la guida come faresti con qualsiasi altro automatico.

Cè il vantaggio di un po di autonomia elettrica, il che significa che puoi procedere quasi in silenzio, con il vantaggio di partire sempre in modalità solo elettrica. È una gamma elettrica bassa - ma questo è normale per gli ibridi plug-in - ma la cosa più interessante del Captur è che è uno dei SUV più piccoli con questa configurazione - il Niro PHEV è il notevole rivale, o il Mini Countryman Cooper SE unalternativa.

In realtà, hai bisogno di parecchio per allineare la gamma elettrica per essere utilizzabile. Hai davvero bisogno di essere in grado di ricaricare a casa in modo da poter fare quei viaggi locali solo in modalità EV, altrimenti si esaurirà presto e difficilmente si ricaricherà con qualsiasi misura reale sulla sola rigenerazione. Puoi impostare il motore per ricaricare la batteria, ma non è proprio questo il punto di queste auto.

La ricarica plug-in ha una potenza nominale di soli 3,6 kW, quindi un garage con una presa normale sarà probabilmente sufficiente per molti: sono inclusi i cavi per una presa domestica e un tipo 2 per i caricabatterie pubblici. Mentre la rigenerazione ricaricherà la batteria quando togli la potenza, ciò favorisce la guida urbana con arresto e avviamento. Una volta che sei in autostrada, la batteria si scarica, a meno che tu non dica allauto di non utilizzare affatto la batteria, e quindi stai solo trasportando il peso aggiuntivo, con pochi vantaggi ecologici per quei viaggi più lunghi.

Pocket-lintRenault Captur foto 48

In modalità EV il Captur è abbastanza vivace e può raggiungere i limiti di velocità legali sulla strada (non che avrai molta autonomia di guida in questo modo), ma in città è affascinante nelle sue capacità.

Rimane comodo, evitando le dure sospensioni che alcuni produttori aggiungono per aumentare le credenziali sportive. È più adatto a strade sconnesse e dossi, meglio in quellambiente urbano che su strade di campagna tortuose, sebbene anche lo sterzo sia abbastanza positivo.

Il Captur può essere un po insensibile quando ti avvicini a una rotatoria e cerchi di accelerare. Sembra fermarsi e pensare prima di erogare la potenza e questo è lo svantaggio più evidente quando sei in corso: cambiare ritmo a volte può essere un po lento. Non è nemmeno estremamente veloce, impiegando 10 secondi per arrivare a 62mph, ma è improbabile che sia una preoccupazione per questo tipo di auto.

Affascinante tecnologia per interni

Con un miglioramento generale della qualità degli interni, anche la tecnologia degli interni offre prestazioni rispettabili. Il sistema è essenzialmente lo stesso di quelli come Zoe della Clio, con un bel display da 9,3 pollici al centro del cruscotto e un display digitale per il guidatore. I modelli con specifiche inferiori hanno un display da 7 pollici, ma se stai guardando librido, lunica opzione è a un livello di allestimento più alto con questo display più grande.

Lunico controllo che potresti dover cercare è un controllo del volume fisico, che si trova su uno stelo sul piantone dello sterzo, insieme ad altri controlli multimediali che devi davvero imparare a controllare al tatto, poiché non è un ottimo posto dove cercare quando guidi.

Lampio display conferisce un aspetto moderno alle procedure e il loadout tecnologico è abbastanza utilizzabile, con una buona navigazione e molte informazioni durante la guida. Ci piace la soluzione di Renault, ma anche Android Auto e Apple CarPlay sono supportati come standard, quindi puoi collegare il telefono per accedere alle app basate sul telefono.

Il sistema ti fornirà cose come grafici di consumo fantasiosi che mostrano lequilibrio tra carburante ed elettrico che hai utilizzato, ma è un po sconcertante. È ben equipaggiato, tuttavia, con gli unici extra che potresti considerare come il parcheggio a mani libere o il cruise control adattivo.

Il display del driver digitale non è personalizzabile come alcuni, ma è abbastanza pulito, la selezione centrale ti consente di passare attraverso le principali funzioni per ottenere le informazioni che desideri.

Per ricapitolare

Unopzione SUV plug-in con unautonomia elettrica realistica per le faccende suburbane quotidiane.

Scritto da Chris Hall. Modifica di Mike Lowe.