Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - È giusto dire che la Leaf originale era una specie di pioniere. Nissan era molto avanti rispetto ai rivali nellottenere unauto elettrica sulla strada e molte lezioni dal primo veicolo sono arrivate in questa nuova versione di seconda generazione.

Siamo rimasti colpiti dalla Leaf quando è stata lanciata per la prima volta in questa nuova veste - e abbiamo convissuto con l edizione standard per molti mesi - ma poiché lautonomia continua a essere una delle grandi sfide che le auto elettriche devono affrontare, la soluzione di Nissan è questa: la Foglia e+.

Nel 2018 la Nissan Leaf è stata lauto elettrica più venduta in Europa, ma ora ci sono molte più sfide e scelte. Le+ vede Nissan tenere il passo?

Il nostro parere veloce

La Nissan Leaf rimane una delle nostre auto preferite. È un portello piuttosto che un crossover o un SUV e questo potrebbe causare una pausa, ma offre più spazio di quanto si possa pensare a prima vista. La tecnologia degli interni e il comfort generale sono accattivanti, il che la rende unauto molto facile con cui convivere.

Il vero punto di decisione, tuttavia, si riduce ai costi. Puoi ottenere tutto questo nella versione a corto raggio per circa £ 4k in meno, quindi quanto vale per te quella gamma potenziata e la potenza aggiuntiva? Per coloro che percorrono regolarmente unità più lunghe, ha molto fascino, ma con auto eccellenti come la Kia e-Niro o la Hyundai Kona Electric da un lato e la Tesla Model 3 dallaltro, la Leaf e+ è un po schiacciata.

Ironia della sorte, per coloro che vogliono davvero la Foglia, la versione standard, che parte da £ 27.995, offre molta più scelta. In tal senso, la gamma disponibile qui, per quanto desiderabile, non è priva di costi.

Alternative da considerare

Pocket-lintalternative immagine 2

Kia e-Niro

La Kia e-Niro va più in alto della Leaf, quindi ha più una sensazione da SUV. Inoltre, viene fornito solo con una batteria da 64 kWh nel Regno Unito, che offre quasi 300 miglia di autonomia. È un po più salutare rispetto al Leaf, ma le liste dattesa sono lunghe. Cè un sacco di tecnologia in bundle, ma linterfaccia utente non è così bella come quella di Nissan

Pocket-lintAlternative immagine 1

Tesla Model 3

Tesla è il nome delle auto elettriche e il Modello 3 è il modello che porta con sé laccessibilità. Con un prezzo vicino alla Nissan, offre una scelta di configurazione che offre una gamma ancora maggiore, viene fornito con un enorme display interno e tecnologia Autopilot. Offre anche una ricarica da 250 kW, che lo rende uno dei caricabatterie più veloci sulla strada, se riesci a trovare un Supercharger V3.

Recensione Nissan Leaf e+: gamma estesa, ad un prezzo

Recensione Nissan Leaf e+: gamma estesa, ad un prezzo

4.0 stelle
Pro
  • Gamma aggiuntiva
  • Interni di alta qualità
  • Tanta tecnologia
  • Tanto ritmo
  • Una guida sofisticata per questa categoria
Contro
  • Un solo livello di allestimento
  • Aumento del prezzo rispetto alle versioni standard
  • Efficienza non eccezionale sulle autostrade

Design distintivo

Dallesterno, non cè modo di distinguere tra il Leaf e+ e il Leaf di gamma inferiore e di potenza inferiore. Questo "nuovo" modello ha gli stessi vantaggi della versione normale, con lo stesso design generale, opzioni per alcune fantastiche finiture bicolore e tutto il dramma di quegli angoli.

Pocket-lintNissan Leaf e plus recensione immagine 5

Non è esattamente unico però. Queste caratteristiche di design ora si estendono attraverso la famiglia Nissan e puoi vedere questa ampia griglia a forma di V circondata da angoli nella Micra più piccola e nella Qashqai più grande. La Leaf e+ si trova nel mezzo, non solo come unauto elettrica, ma come una hatchback elettrica.

In un certo senso sta evitando la tendenza del crossover, non stando abbastanza in alto sulla strada per competere con la visibilità dei SUV popolari. Ma allo stesso tempo la Nissan Leaf non è piccola e può ospitare comodamente una famiglia di quattro persone, con anche un bagagliaio abbastanza generoso, grazie alla proporzionalità degli interni.

La cosa interessante del bagagliaio è che ha una profondità piuttosto che un pavimento piatto, poiché non cè la ruota di scorta, ma ci piacciono questi modelli di bagagliaio perché significa che i tuoi acquisti non cadono quando apri lo sportello posteriore.

Pocket-lintNissan Leaf e plus recensione immagine 12

Come abbiamo detto, questa vettura ha esattamente lo stesso design della Leaf standard, ma è disponibile solo in versione Tekna. Anche se ciò significa che ottieni unottima specifica del veicolo, non hai la possibilità di scegliere un assetto più basso per mantenere basso il prezzo. È forse una mossa astuta da Nissan , ma significa che si sente piuttosto costoso rispetto ad alcuni concorrenti.

Ci sono opzioni per i colori, così come la possibilità di prendere ruote più piccole. Chi cerca lefficienza probabilmente prenderà il più piccolo, mentre il più grande potrebbe adattarsi a coloro che desiderano migliorare laspetto esteriore.

Più potenza, più autonomia

Sebbene lauto abbia lo stesso aspetto della versione "non plus", la grande differenza è laumento della batteria da 40kWh a 62kWh e un aumento da 150PS a 217PS (con più potenza proveniente dal motore). Il fattore più critico sarà laumento dellautonomia fino a 239 miglia, secondo i dati Nissan.

Pocket-lintNissan Leaf e plus recensione immagine 10

La nostra Nissan Leaf 40kWh standard fa circa 150 miglia per carica in media (la cifra ufficiale è 168 miglia combinate) e la Leaf e+ può vedere che salgono a circa 240 miglia - una differenza che non deve essere annusata.

Questa maggiore autonomia avvicina la Leaf e+ a modelli come la Tesla Model 3 , che ha un prezzo simile, e la Kia e-Niro , che è un po più economica e riesce a spremere più autonomia da una batteria che è solo un po più grandi. Guidare unauto elettrica con unautonomia di oltre 200 miglia porta sollievo dallansia da autonomia.

Ciò che è importante, tuttavia, è lefficienza dellauto. Sebbene la Leaf e+ sia più potente, significa che cè un maggiore potenziale per utilizzare quella batteria a una velocità maggiore. Disattiva la modalità eco e metti giù il piede e la Leaf e+ prende vita, scattando fuori dalla linea con grande velocità, scaricando la durata della batteria mentre lo fa.

Laumento di potenza è forse di valore discutibile, quindi siamo fermamente convinti di lasciarlo in modalità eco e di utilizzare le-pedal di Nissan per continuare a rigenerare il più possibile (dove la frenata automatica riporta un po di energia nella batteria per una maggiore efficienza, da qui il termine regen che salta fuori molto).

Pocket-lintImmagine degli interni Nissan Leaf 7

Le-pedal è evidenziato come uno dei vantaggi della Leaf rispetto ad altri modelli: significa essenzialmente che guidi lauto senza usare affatto il pedale del freno. Le-pedal rallenterà completamente lauto quando toglierai lacceleratore, variando il livello di rigenerazione in base alle condizioni.

Quando a bassa velocità le-pedal è piuttosto pesante sulla rigenerazione, rallentando lauto rapidamente - e in alcuni casi piuttosto bruscamente. In autostrada è un tocco leggermente più leggero, ma non cè linerzia, quindi se riduci la potenza, lauto rallenterà. Cè una leggera curva di apprendimento qui, ma dopo alcuni giorni ti ci fai unidea e puoi far fermare lauto esattamente dove vuoi con una certa abilità. E non è che non ci sia il pedale del freno, cè sempre se ne hai bisogno.

Abbiamo la sensazione che Nissan stia usando la sua rigenerazione un po meglio di alcuni concorrenti e di conseguenza sei ricompensato nella guida stop-start. Non è una scienza esatta, ma questa è la percezione che abbiamo vivendo con le-pedal. Dove la Leaf e+ non sembra così efficiente è in autostrada dove lautonomia sembra diminuire più velocemente di quanto ci si potrebbe aspettare. Certamente, nella guida mista con i chilometri autostradali, non siamo stati in grado di ottenere il tipo di efficienza che abbiamo ottenuto dalla Kia e-Niro: nella Leaf e+ abbiamo fatto una media di circa 3,7 miglia per kW, il che si tradurrebbe in un mondo reale raggio di circa 230 miglia.

Pocket-lintImmagine tecnica Nissan Leaf 5

La ricarica rapida viene fornita da CHAdeMO che si trova accanto a una presa standard di tipo 2 sulla parte anteriore dellauto per una ricarica più lenta. La Nissan Leaf e+ caricherà fino a 100kW, se riesci a trovare un caricabatterie di alta qualità. Naturalmente, avere una batteria più grande significa che ci vuole più tempo per caricare rispetto alla versione normale, ma sospettiamo che la maggior parte degli acquirenti guarderà la ricarica a casa durante la notte.

Come si guida?

La Nissan Leaf e+ è in realtà una guida sofisticata. La sospensione dà un giro fermo ma controllato; abbastanza solido da mantenere lauto stabile, ma anche beneficiando dellaltezza inferiore rispetto ad alcuni rivali crossover, il che significa che non si inclina abbastanza negli angoli. Ci si sente un po più fluidi sui dossi suburbani rispetto alla Kia e-Niro, in grado di portarli a una velocità leggermente maggiore.

Lo sterzo può essere eccezionalmente leggero a basse velocità, straordinariamente facile da manovrare durante il parcheggio, ma di conseguenza si sente anche un po disconnesso - si appesantisce un po con laumentare della velocità.

Abbiamo menzionato laumento di potenza e forse sarebbe negligente non parlarne ulteriormente. Disattiva la modalità eco e Leaf e+ fa davvero un razzo. È stato a lungo detto che il vantaggio delle auto elettriche è lerogazione istantanea di tutta quella potenza - e quando lo farai farai girare la testa. La Nissan Leaf è forse vista come una guida tranquilla, ma non deve esserlo: può essere un po più da far rizzare i capelli se vuoi che lo sia.

Abbiamo menzionato le-pedal, che può dettare la morbidezza della Leaf durante la guida, poiché il sollevamento può schiaffeggiare quella rigenerazione piuttosto forte dando un po di scossa, ma puoi disattivare le-pedal se preferisci. Nel complesso, la Leaf e+ è unauto fantastica da guidare: è divertente, scattante e reattiva, con molto ritmo quando lo desideri.

Tecnologia che lo alza di un livello

Abbiamo detto che la Leaf e+ è disponibile solo nellallestimento Tekna. Ciò salta i livelli inferiori di Nissan, quindi mentre ciò significa che il prezzo è aumentato, ottieni anche molta tecnologia per i tuoi soldi. Cè una gamma di funzioni di sicurezza che ti avviseranno praticamente di tutto, inclusa la frenata di emergenza se pensa che stai per colpire lauto che precede. A volte abbiamo riscontrato che questo avviso suona durante il normale traffico in rallentamento, quindi è un po nervoso.

Ci sono telecamere tuttintorno alla Leaf, che forniscono una visione a 360 gradi, il che facilita il parcheggio. Cè unopzione di parcheggio automatico ma dovrai pagare un extra per questo, quindi saremmo tentati di attenerci alle telecamere 360, perché rendono davvero facile mettere unauto in uno spazio.

Il display centrale offre nativamente una gamma completa di servizi, come la possibilità di trovare una stazione di ricarica locale, nonché una mappatura e una navigazione efficaci. Confrontandolo con le rivali Kia e Hyundai, diremmo che Nissan è un passo avanti in termini di interfaccia utente: sembra solo più moderna ed è più piacevole da usare.

Supporta anche Android Auto e Apple CarPlay , il che significa che è molto facile passare allutilizzo di un sistema basato su telefono e tutte le gioie che ne derivano.

Pocket-lintNissan Leaf e plus recensione immagine 6

Vale anche la pena menzionare ProPilot. Questo è il nome che Nissan applica al suo pacchetto di assistenza alla guida, simile allAutopilot di Tesla. In effetti, il sistema Nissan è una fusione di cruise control adattivo e mantenimento della corsia, in grado, ad esempio, di guidare lauto intorno agli angoli dellautostrada. Non è progettato per guidare per te, è progettato per aiutarti, ma ci siamo trovati a usarlo molto sulle autostrade perché significa che puoi impostare quella velocità costante e rilassarti, senza il timore di impegnare la rigenerazione e perdere velocità dovrebbe ti alzi leggermente.

Per ricapitolare

La Nissan Leaf e+ si guida bene, ha unautonomia aumentata per ridurre lansia e un ottimo pacchetto tecnologico. Ma cè solo un livello di allestimento, quindi questo urto di gamma sembra piuttosto costoso rispetto ad alcuni dei concorrenti. Tuttavia, la Leaf rimane una grande auto elettrica.

Scritto da Chris Hall.