Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Ricordi il momento esatto in cui ogni produttore si è affrettato ad aggiungere un SUV di alto livello alla propria gamma? Fu più o meno nel periodo in cui Nissan Qashqai iniziò a diventare un successo di vendite travolgente. Di conseguenza, nei piazzali iniziarono ad apparire tutti i tipi di forme bizzarre.

La Mini ha iniziato ad ampliare la sua gamma nel 2007, prima con il lancio della Clubman e poi della più grande Countryman nel 2010. Lidea era di invogliare le famiglie che crescevano dalle Mini più piccole, o coloro che desideravano unutilitaria alla moda ma che richiedevano anche la carrozzeria robusta, lo spazio aggiuntivo e la posizione di guida rialzata offerte dai SUV rivali.

-

Tranne il precedente Countryman non era in realtà così spazioso, la posizione di guida non così alta e - almeno per alcuni occhi - era orribilmente brutta.

Detto questo, si è rivelato un successo. Quindi, per il 2017, arriva Countryman II. Basato sulla stessa piattaforma di alcune BMW più piccole, è progettato per rispondere ai principali difetti del suo predecessore, ovvero lo spazio. Quindi, infrangendo la massima Mini, è 20 cm più lungo del suo predecessore, aumentando labitabilità interna e lo spazio del bagagliaio.

Laltro grande cambiamento è nella qualità: gli accessori interni sono stati notevolmente migliorati e cè lultima serie di attrezzature tecnologiche Mini-standard (che è strettamente correlata a quella di BMW).

La Mini Countryman 2017 è un enorme successo, quindi, o la concorrenza dei SUV è troppo diffusa per lasciare un segno enorme?

Il nostro parere veloce

È lampante che gli acquirenti Mini si affollano verso il badge perché rappresenta un certo senso di stile. Con questo in mente, il modello 2017 impressionerà ancora di più con la sua modernità, in particolare nelle aree degli interni, delle dotazioni tecnologiche e della qualità percepita.

Anche la maggiore abitabilità per questa generazione Countryman è un grande vantaggio: per molti versi è la più grande attrazione dellauto. La Mini è ancora 5 cm più corta di una Nissan Qashqai, ma 20 cm più lunga di prima. Eppure, in qualche modo, il bagagliaio della Mini ha le stesse dimensioni della Nissan e allinterno sembra quasi altrettanto spazioso, quindi le famiglie troveranno questa soluzione molto migliore rispetto al modello precedente. È ancora maneggevole e facile da parcheggiare.

Dato che limpronta complessiva del Countryman è ancora relativamente piccola e che la Mini costa di più di entrambi i rivali più piccoli (e più grandi!), devi essere piuttosto entusiasta del marchio e dellimmagine da acquistare, ma non è sempre stato questo modo? Ciò che forse è più importante è che, equipaggiata correttamente, la Mini si sente come una classe sopra molti dei suoi rivali in più di un modo, inoltre ha ancora quel carattere e la qualità divertente da guidare che molti stanno cercando (e molti concorrenti mancano) .

Procedi con cautela, tuttavia, perché mentre non siamo rimasti impressionati dalla benzina Cooper S - che sentivamo fosse una nicchia troppo lontana e si annodava in nodi durante lunità di lancio - la Cooper SD funziona davvero. Anche il diesel sembra andare meglio, soggettivamente parlando.

Certo, laspetto della Mini rimane un gusto acquisito, ma la suite di tecnologia di bordo offerta è impressionante e la tipica stranezza della Mini si manifesta in più aree. Il risultato parla da sé: al di là dellaspetto e delle preoccupazioni sui prezzi principali, la nuova Mini Countryman è ora un pacchetto molto migliore e più arrotondato di quanto non sia mai stato.

Recensione Mini Cooper SD Countryman (2017): potenti miglioramenti per la mega Mini?

Recensione Mini Cooper SD Countryman (2017): potenti miglioramenti per la mega Mini?

4.0 stelle
Pro
  • Buon divertimento da guidare
  • Conserva il carattere Mini
  • Ora ha spazio per la famiglia
  • Eccellente motore diesel
  • Grande tecnologia
  • Sorprendentemente capace su terreni scivolosi
Contro
  • Diventa costoso con opzioni che ottimizzano lesperienza
  • Laspetto è un gusto acquisito
  • Una strana qualità di guida

Recensione Mini Countryman (2017): Design

Sebbene inconfondibilmente una Mini Countryman, il modello 2017 ha subito alcune modifiche di design piuttosto serie.

Il passo allungato e la carrozzeria più larga gli conferiscono una migliore presenza su strada e una posizione molto più forte rispetto a prima. Tuttavia, mentre una nuova griglia del radiatore esagonale, aggiunte simili a gioielli ai fianchi e fari rinnovati lo fanno sembrare più moderno, fanno poco per migliorare lestetica generale e fanno sembrare la Mini un piccolo SUV molto triste sulla strada.

I nuovissimi modelli Countryman sono dotati di serie di mancorrenti sul tetto, e cè una serie di minigonne laterali a contrasto e più rivestimento in generale, che gli conferiscono un aspetto più deciso e allaperto. Laggiunta di unelegante panca da picnic (opzionale) che si apre da sotto il pianale del bagagliaio lo rende ideale per feste sul portellone o per il decollo di stivali di gomma fangosi.

Questo cuscino in pelle pieghevole fa parte del Mini Activity Pack opzionale (£ 850) che è stato montato sulla nostra auto, che aggiunge anche un portellone elettrico. Abbiamo scoperto che è un vantaggio: apertura rapida, reattiva e puoi persino aprirlo a mani libere calciando sotto il paraurti. Utile se le tue braccia sono piene di bambini, o cani, o birra... o tutti e tre.

Recensione Mini Countryman (2017): Interni e attrezzature

Gli interni delle Mini della generazione precedente, sebbene bizzarri, erano decorati con plastiche economiche, tessuti economici e sistemi di infotainment di base. Lultima iterazione di Mini, tuttavia, è diventata decisamente esclusiva. Vale la pena notare, tuttavia, che la nostra Mini Countryman Cooper SD (All4) è già uno dei modelli più costosi della gamma e che al prezzo di listino sono stati aggiunti una serie di costosi optional, che contribuiscono notevolmente alla sensazione di qualità . Quindi quello che vedi nelle immagini non è tutto a un prezzo entry-level.

Queste opzioni fanno parte di un quadro più ampio che rende unauto come la Countryman piuttosto difficile da recensire oggettivamente. A prima vista, questo interno è un posto fantastico per sedersi, con i suoi sedili lounge in pelle "Mini yours", volante sportivo in pelle John Cooper Works, sedili anteriori riscaldati, Excitement Pack (leggi come illuminazione datmosfera) e una serie di altri pezzi che facevano parte del John Cooper Works Chili Pack (£ 4.525). Altre opzioni incluse in questo sono laria condizionata automatica, le luci a LED, laccesso senza chiave, il climatizzatore e le leghe da 18 pollici.

Il nostro consiglio è di optare per il Chili Pack regolare molto più ragionevole (£ 2.750). Questo ti dà un mix di stoffa / pelle, leghe da 18 pollici (anche se design diverso), climatizzatore, sedili riscaldati, luci a LED, accesso senza chiave ed Excitement Pack. Oggettivamente, non si perde molto a parte alcuni oggetti cosmetici e la pelle (anche se il volante JCW è davvero di qualità sbalorditiva e piacevole da tenere in mano). Il punto è: potresti aggiungere i sedili in pelle lounge come opzione separata (£ 980) ed essere ancora in piedi.

Tuttavia, rivestita in morbida pelle, plastica soft-touch modellata a fango e con lilluminazione ambientale accesa, la Mini Countryman si sente di alta qualità.

Nella parte posteriore, quellActivity Pack porta con sé una panca posteriore scorrevole, ma con un passo più lungo rispetto a prima cè molto più spazio in macchina. Avevamo una famiglia di cinque persone e tutti i loro bagagli nel Countryman a un certo punto durante una corsa in aeroporto, e nessuno si sentiva schiacciato. Il bagagliaio, da 450 litri, è molto più grande di quello di una Toyota C-HR e alla pari della Nissan Qashqai. Forse avrebbero dovuto chiamarlo Mini Maxi?

Recensione Mini Countryman (2017): La tecnologia

Il sistema di infotainment della Mini risiede nellormai famosa chiesuola circolare dove un tempo viveva il tachimetro. E se opti per il Media Pack (£ 1.100), ottieni un touchscreen da 8,8 pollici (la prima volta che ne abbiamo visto uno in una Mini) che puoi anche controllare con un telecomando vicino alla leva del cambio. Avrai anche Bluetooth avanzato (una base per telefono nel bracciolo, oltre alla possibilità di connettere più dispositivi) e servizi connessi: controllerà che stai bene in caso di incidente (un call center chiamerà lauto) oppure puoi chiamare il centro di assistenza BMW/Mini e loro ti aiuteranno a trovare luoghi, inviare indicazioni stradali per raggiungere lauto e fornire supporto tecnico.

Uno schermo più piccolo è di serie su questo modello e, dato che la navigazione fa ancora un lavoro peggiore di Google nellinstradarti nel traffico, potresti decidere che non vale la spesa. Tuttavia, lintegrazione, la qualità del display e la facilità duso potrebbero far pendere lequilibrio, quindi il Media Pack è una scatola opzionale che sceglieremmo sicuramente.

Cè anche di più, perché sincronizza lapp con il sistema e informa il conducente dellorario di partenza ottimale in base alle voci del calendario e ai dati attuali sul traffico, ad esempio. I luoghi visitati regolarmente possono essere salvati automaticamente sul navigatore satellitare, mentre i percorsi frequenti vengono memorizzati in modo che lauto possa informare di eventuali ritardi nel traffico.

Puoi anche scegliere un display head-up (HUD) per più soldi, anche se questo funziona tramite uno schermo secondario che fuoriesce dalla parte superiore del cruscotto - ed è di minor beneficio rispetto al sistema di proiezione del parabrezza che BMW posiziona nelle sue auto più costose .

Recensione Mini Countryman (2017): come si guida?

Ora abbiamo guidato due modelli di Mini Countryman: uno a benzina e uno diesel, entrambi con allestimento Cooper S. Nonostante ti consigli di evitare il diesel a meno che tu non sia sicuro che ti farà risparmiare denaro (di solito significa che devi percorrere 12-15.000 miglia allanno o più), preferiamo il modello diesel in questa installazione.

La nostra prima unità è stata lelegante unità turbo da 2.0 litri della Cooper S, che sviluppa 192 CV. Laccelerazione qui è moderatamente eccitante, con il motore vocale in grado di trascinare il Countryman da 0-62 mph in 7,4 secondi quando viene specificata la scatola automatica a otto velocità.

Il diesel Cooper SD sfoggia 190 CV molto simili ed è dotato della stessa auto a otto velocità fluida e reattiva. Ma la quantità molto maggiore di coppia ridotta fa sentire il Countryman molto più rilassato, mentre allo stesso tempo fa sorpassare su strada qualcosa che non richiede molta pianificazione: fletti semplicemente il piede destro e sei passato.

Il diesel suona anche moderatamente buono per un diesel, specialmente nella sua modalità sportiva, emettendo un ringhio pulito che scompare una volta che stai navigando. La scatola a otto velocità paga dividendi a velocità più elevate poiché il motore sta appena ticchettando e la Mini è un dispositivo raffinato. Tuttavia, ci aspettavamo di meglio dal risparmio di carburante — il Mini diesel che restituisce 41mpg nelle nostre mani. Forse ci stavamo divertendo troppo?

Mini ama sollecitare le sue capacità di maneggevolezza del go-kart e abbiamo trovato che il Countryman è una piccola cosa davvero divertente da lanciare nelle curve strette, anche se molti troveranno lo sterzo troppo pesante e le sospensioni a volte irritanti. Ti abituerai a questo e se hai esperienza con una BMW o una Mini più piccola, probabilmente ti sentirai come a casa. Ma quelli che provengono dal mondo morbido e calmo delle auto come la Qashqai probabilmente lo troveranno un po troppo. In tal caso, scegli ruote più piccole o guarda altrove. La maggior parte delle volte ci divertivamo troppo nella Mini per arrabbiarci per il viaggio, e questo non è qualcosa che puoi scrivere su molti piccoli SUV.

Pocket-lintMini Countryman SD 2017 recensione immagine 3

Infine, lintelligente sistema di trazione integrale All4 di Mini è stato installato anche su entrambi i veicoli che abbiamo guidato. Vede la potenza spostata automaticamente tra gli assi anteriore e posteriore a seconda delle circostanze e funziona eccezionalmente bene. La Mini è riuscita a potenziare una collina erbosa fradicia che ha sconfitto una Land Rover Discovery , con nostro grande stupore.

Per ricapitolare

Al di là dellaspetto e delle preoccupazioni sui prezzi principali, la nuova Mini Countryman è ora un pacchetto molto migliore e più arrotondato di quanto non sia mai stato.

Scritto da Joe Simpson e Leon Poultney.