Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - In un mondo di iPhone, Snapchat, Pokemon e tutta una serie di distrazioni digitali, i bambini e le bambine mettono ancora poster di supercar sui muri? È una domanda che ci stiamo ponendo mentre guidiamo la nuova McLaren 720S intorno alla circonvallazione di Cirencester. Cresciuto negli anni 80, il poster delle supercar più ambito era la Lamborghini Countach. Ciò che ha reso la Lambo scioccante è stato il suo design poco credibile. Era basso, sembrava una fetta di formaggio con le ali attaccate, perché aveva le porte che si aprivano verso il cielo. Era abbastanza per far restare a bocca aperta qualsiasi bambino di otto anni.

Quindi lultima supercar della McLaren può fare lo stesso, nel qui e ora del 2017? Dal nostro tempo al volante, i segnali sono buoni. Anche nella sua tonalità biancastra lattiginosa, la 720S ha attirato unattenzione significativa: a pochi minuti luna dallaltra, un gruppo di ragazzi in una Peugeot, un uomo daffari in un SUV BMW e un furgone bianco si danno la caccia, tirano fuori i loro telefoni con fotocamera e poi alza il pollice.

Vuoi farti notare? Il 720S fa il suo lavoro. E poi qualche. Vuoi sfuggire ai paparazzi? Bene, in un 720S è solo un singolo flessione del piede di distanza...

Il nostro parere veloce

Progettare la supercar perfetta è difficile. La feroce fedeltà al marchio, la crescente concorrenza, le pressioni contrastanti per aumentare le prestazioni e lefficienza fornendo al contempo un maggiore appeal emotivo rendono il progetto da sogno di una supercar che costruisce un potenziale campo minato.

Sette anni fa, la McLaren è entrata in campo con un prodotto che poteva tenere a testa alta, se non battere, la concorrenza consolidata, in particolare quella della Ferrari. Sospettiamo che avresti faticato a trovare un MP4-12C che adornasse la parete della camera da letto di un bambino di otto anni, però.

Nel 2017, le cose sembrano un po diverse. E stiamo riflettendo se abbiamo appena guidato una McLaren che stabilisce un nuovo ordine mondiale di supercar. A oltre £ 250K da acquistare – sì, avete letto bene, un quarto di milione di sterline inglesi – è vicino alla 488GTB della Ferrari in termini di prezzo. Ma in termini di prestazioni, è più vicino allhypercar P1 a tiratura limitata della McLaren di qualche anno fa.

La 720S è, in una parola, magica da guidare. Ignorando comunque il rumore del motore. Ma il bello è che da guardare, ed essere dentro, ha un fascino maggiore di qualsiasi McLaren prima di esso. In termini di chiunque, questo la rende un trionfo assoluto, e unauto che è più che meritevole del suo posto elevato tra i ranghi delle supercar - così come un poster sul muro di qualsiasi bambino di otto anni.

Recensione McLaren 720S: scuotere lordine mondiale delle supercar

Recensione McLaren 720S: scuotere lordine mondiale delle supercar

5 stars - Pocket-lint editors choice
Pro
  • Prestazioni che alterano la mente
  • Dinamica di guida
  • Design
  • Senso unico di coinvolgimento e connessione con il mondo esterno
Contro
  • Il motore manca di appeal sonoro
  • Infotainment e cluster non dei migliori
  • è il prezzo di una casa

Quanto è veloce la McLaren 720S?

McLaren crea supercar, pure e semplici. È unazienda che si è costruita su una reputazione costruita nelle corse di Formula Uno. Quindi nessuna McLaren è lenta. Ma comè guidare questa, la McLaren di produzione attuale più veloce, su strada? In poche parole: sconvolgente.

Pocket-lintMcLaren 720S recensione immagine 7

La McLaren è nella categoria delle auto "sciocche veloci". In unauto (semplicemente) veloce, guardi alle opportunità di sorpasso come se fosse proprio questo: il tuo cervello fa la domanda "ho abbastanza spazio e tempo sulla strada per passare?". Tu ci pensi. Usa il giudizio. Mentre trascorri del tempo nel 720S, il tuo cervello impara a saltare questo passaggio del pensiero. Non importa quanto sia breve il pezzo di strada che hai, cè quasi sempre tempo per superare unauto che si muove più lentamente. Basta piantare lacceleratore e, zoom, sei passato.

I numeri sembrano in gran parte irrilevanti, ma vale la pena scriverli per il record: 62 miglia allora da fermo arrivano in 2,9 secondi, mentre 124 miglia allora (un bel giro di 200 km/h) impiegano solo 7,8 secondi. Il 720S farà 212mph. In pratica, questo significa che non pianti mai il piede in questa nuova McLaren per più di un paio di secondi. Fallo e rischi la galera. Soprattutto sopra i 5.000 giri al minuto, il motore fa sentire la McLaren assolutamente selvaggia. Stai resistendo, anche con i sistemi elettronici attivati, cercando di impedire che ti butti fuori strada. Se senti il bisogno di andare più veloce, dovrai lasciare il pianeta (possiamo suggerirti uno dei bei razzi di Mr Musk?).

Ferrari, Lamborghini, Porsche o… McLaren?

Quella prestazione va benissimo, ma dato che dobbiamo guidare in un mondo pieno di limiti di velocità (sì, lo sappiamo, quanto è fastidioso), il fascino di una supercar non riguarda principalmente le emozioni crude, laspetto e il fascino dei poster? Le precedenti McLaren non hanno spuntato quella casella. Sono stati visti come un po noiosi. Ma mentre il 720S ha angoli difficili e non è bello in modo convenzionale, è visivamente accattivante.

Il volume della carrozzeria è complesso, con palette selvagge e sezioni galleggianti, il tutto in nome dellaerodinamica. La sezione della cabina è per lo più vetrata. E poi cè quel controverso frontale: i fari sono in realtà incassati in un volume nero scavato - quasi come una cavità oculare priva di bulbo oculare - con una sottile barra LED che sporge, conferendo alla McLaren unespressione meccanoide e ultraterrena.

Con questa vettura, pensiamo che il linguaggio del design della McLaren sia passato dal più noioso e ordinario dei marchi di supercar (Ferrari, Lamborghini e Porsche), al più espressivo e probabilmente interessante. Che ti piaccia o no, è difficile discutere con il fatto che la McLaren si è affermata come un concorrente genuino e credibile di una Ferrari o di una Lamborghini. Unimpresa per una casa automobilistica che ha solo sette anni.

Cosè una McLaren 720S?

La 720S rappresenta una pietra miliare per McLaren e un rischio significativo. È il nuovo modello Super Series dellazienda (le vetture della Sports Series più economiche e meno potenti sono rappresentate dalla 540 e 570) e si chiama 720 perché è la potenza che produce. Sostituisce la 650S – essa stessa una 12C modificata, originariamente chiamata MP4-12C – che è stata la prima vettura prodotta da McLaren. Vedi, non confondere affatto.

Pocket-lintMcLaren 720S recensione immagine 5

Ma le auto di seconda generazione sono un po come i secondi album musicali difficili. Il prodotto di prima generazione ottiene sempre il beneficio del dubbio. Trova i media che accolgono qualcosa di nuovo e spesso chiudono un occhio sui difetti. E proprietari che sono abbastanza felici da essere glorificati beta tester. Potremmo menzionare Tesla qui... il che non sarebbe gentile con la McLaren.

Quindi cè un peso di aspettative sul 720S, perché deve migliorare sul 650S molto capace (ma un po noioso). Deve essere in grado di attrarre le persone che altrimenti comprerebbero una Ferrari o una Lamborghini, non solo per i numeri grezzi, ma anche per il fascino emotivo. Chiamalo il test del poster da parete della camera da letto.

Cabina McLaren 720S: come guidare in una boccia per pesci rossi

Entrare è, come con tutte le McLaren, metà del divertimento. Non cè una maniglia della porta convenzionale, mentre la porta stessa sembra avere due pelli (cè fondamentalmente un canale aerodinamico che scorre allinterno della porta). Lascia cadere la mano nello spazio, cerca un pad sul bordo interno e la porta si apre. Quindi si solleva, formando un arco che lo fa oscillare verso il cielo e in avanti verso la ruota anteriore - incernierato da un punto al centro del tetto, portando via con sé un pezzo del tetto. Ingresso drammatico? Così tanto. Basta non tentare di salire su un 720S in un parcheggio affollato.

Entra, più facile che in qualsiasi altra McLaren prima, perché lalto davanzale della vasca in carbonio è stato ridotto, e sei accolto da un interno straordinariamente personalizzato. A differenza di alcuni produttori di supercar (guardandoti lAston Martin), qui non troverai cose come gli alzacristalli di una Ford o un sistema di infotainment di una Mercedes.

Allungati per tirare giù la portiera - ricorda, ti rimetterà letteralmente il tetto sopra la testa - e invece di farti sentire claustrofobico, come fanno molte supercar, è sorprendente quanto sia leggero questo abitacolo e quanto sia buona la visibilità.

La struttura in fibra di carbonio ha consentito montanti ultrasottili, mentre gli elementi vetrati nel tetto e nellarea del montante posteriore posteriore significano che sei letteralmente circondato dal vetro. Allinizio, è come se fossi in una boccia per pesci rossi. La realtà è che rende la McLaren facile da guidare perché è facile da posizionare sulla strada. E crea un maggiore senso di velocità e senso di te stesso nello spazio.

Prestazioni che alterano la mente e distorcono il tempo

Per quanto riguarda le prestazioni, beh, abbiamo già accennato a cosa è possibile. Ma parte di ciò che rende speciale la McLaren è che, a differenza di molte auto super veloci, - che prendono vita e si sentono davvero veloci solo quando le guidi a velocità stupide - la 720S si sente insolita anche quando stai facendo meno della velocità limite.

Ha a che fare con il posto in cui ti siedi e i vetri della cabina. Sei basso in macchina, abbastanza centrale e abbastanza avanti. Ma la linea di vetro è bassa, quindi la vista è fantastica. Il che aumenta il senso di velocità e fa sentire la McLaren coinvolgente e veloce, anche quando non stai tirando su. È quasi come se il tetto fosse aperto, o se la tua percezione sensoriale dellesterno fosse alterata dal design dellauto.

Pocket-lintMcLaren 720S recensione immagine 3

Se questo suona incomprensibile, proveremo a illustrare il punto dicendo che, mentre guidavamo lungo una strada, un arco di foglie si è alzato dallauto davanti e quando una foglia è arrivata direttamente verso il parabrezza della nostra McLaren, abbiamo istintivamente abbassato , perché sembrava che quella foglia stesse per entrare in contatto diretto con la nostra testa.

TomTom Go Navigation App è un'app di navigazione mobile premium per tutti i conducenti

Non sottovalutare la McLaren come un tipo timido e schivo che però non sa fare i numeri. È assolutamente pazzesco se vuoi lasciarlo senza guinzaglio.

Comè guidare la McLaren 720S su strada?

Tuttavia, laspetto migliore del 720S non è la velocità con cui può viaggiare, ma il modo in cui si muove lungo una strada in modo dinamico.

Lo sterzo è ben ponderato e reattivo, è veloce nella risposta, ma non così sembra iperattivo e audace come una Ferrari, piuttosto che puoi prendere immediatamente fiducia in ciò che sta facendo lauto. Ti fa sapere. E il corpo non sembra mai rotolare, basta lanciarlo in un angolo e segue perfettamente, senza quasi nessun senso di beccheggio. È, in un certo senso, come guidare una Lotus Elise sovradimensionata. E questo è il più grande complemento che potremmo mai pagarlo.

Nonostante tutto ciò, almeno in modalità comfort, la McLaren percorre le strade accidentate del Cotswold meglio della BMW Serie 5 che ci ha portato allevento di lancio. Parte del trucco qui è la configurazione della trasmissione regolabile della McLaren, che separa il gruppo propulsore e le sospensioni: puoi scegliere tra comfort, sport e pista, oltre a unulteriore selezione per disattivare il sistema di stabilità e inserire il cambio automatico in modalità completamente manuale.

Pocket-lintMcLaren 720S recensione immagine 2

Le modifiche al cambio sembrano quasi istantanee e le leve al volante interconnesse della McLaren funzionano in modo intuitivo e con un clic bello, breve e nitido. È un cambio a 7 marce e in modalità automatica lauto è felice di girare a bassissimi regimi in nome delleconomia. Non sarai sorpreso di sapere che non è così che abbiamo guidato la McLaren. Perché i suoi freni sono, in breve, sbalorditivi.

Forse non sorprende che siamo rimasti affascinati dal modo in cui la McLaren ha guidato. È una delle macchine più potenti e sofisticate mai esistite su strada. Ma la magia con cui gira in curva, guida e quanto lo fa sentire utilizzabile, si combina con labitacolo e la posizione del sedile per farlo sembrare piuttosto diverso dalle Ferrari e dalle Lamborghini che abbiamo guidato.

Siamo scesi volendo rientrare e portarlo a John OGroats. Sembra che abbia molto di più da dare, tanti aspetti ancora da rivelare. La gente ha criticato le prime McLaren per essere unidimensionali e distaccate. Il 720S non è niente del genere.

Attiva la "Modalità gara"

La tecnologia a bordo generalmente aumenta, piuttosto che distogliere, lesperienza di guidare una 720S. Non sembra unauto vecchia scuola e senza tecnologia. Invece ti vengono fornite alcune manopole chiave e interruttori per regolare lunità. È facile semplicemente far scivolare una mano fuori dal volante e regolarli senza distrazioni o pensieri eccessivi.

Il gruppo di indicatori che guardi dietro il volante fa la sua parte qui. È uno schermo visibile quando si è in modalità comfort e sport, ma basta passare in modalità pista e lo schermo si inclina in avanti e si ripiega nel cruscotto, presentandoti un display sottile che si trova nella sezione terminale dello schermo.

In questa (modalità gara, in effetti) ottieni un display digitale della velocità, un contagiri lineare e la selezione delle marce visualizzati - e il gioco è fatto. E come un modo per trasmetterti la quantità minima di informazioni necessarie e non distrarti dal compito di guidare, funziona bene. Lo abbiamo preferito alla grafica un po grossolana del pannello principale, che manca della fedeltà o della qualità del design che troverai da una grande casa automobilistica come Volkswagen.

Il touchscreen centrale verticale fa semplicemente il lavoro: non è il display più avanzato, più grande e con la più alta risoluzione e a volte sembra un po insensibile. Se pensi che sia il tipo di sistema che dovrebbe abbellire una supercar da £ 200.000 è unaltra domanda, ma è molto meglio di quello che ottieni in una Ferrari o in una Lamborghini dal punto di vista dellusabilità, e il sistema di navigazione è riuscito a tenerci in carreggiata nonostante i nostri tentativi un po deliberati di perderci.

Cosa cè che non va della McLaren 720S?

Altre pecche? La posizione di guida sembra leggermente sfalsata, mentre il bagagliaio dietro la coppia di sedili anteriori funge un po da cassa delleco, quindi la McLaren non è la più raffinata. Ma è una supercar, non una limousine, quindi se cerchi questultima sei nel posto sbagliato.

Pocket-lintMcLaren 720S recensione immagine 2

Sospettiamo che il problema più grande per i potenziali clienti saranno le delizie uditive del motore o la loro mancanza. Immagina di prendere un sacchetto di carta, metterlo sulla tua bocca e poi aspirarlo (e i tuoi denti per buona misura). Sì, è così che suona il 720S quando si accelera, al di sotto di circa 5.000 giri/min. A circa 5000 giri/min, va davvero bene e il V8 prende vita, con un ruggito duro e metallico che echeggia nellabitacolo. Tuttavia, non cè ancora molto in termini di melodie dallo scarico in movimento. Avviare, con entrambi i sistemi in modalità traccia è una questione diversa, però...

Questi inconvenienti sono gravi difetti o elementi che creano un carattere che mancava nelle precedenti McLaren? Sbaglieremmo verso questultimo. Il pacchetto complessivo sembra speciale, lesperienza di guida è sbalorditiva e lauto sembra abbastanza facile da vivere giorno per giorno – cè persino un bagagliaio anteriore simile a una Porsche che ingoierà una valigia per le vacanze.

Per ricapitolare

McLaren crea una supercar che batte il mondo che sembra eccitante, guida come pochi sulla terra e si avvicina alle prestazioni della propria Hypercar P1, a un quinto del prezzo. Provane uno prima di comprare quella Ferrari o quella Lamborghini

Scritto da Joe Simpson.