Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Il bambino della gamma SUV Lexus, lUX - che abbiamo recensito per la prima volta a metà del 2019 - ha ora un nuovo volto completamente elettrico nelle vesti di Lexus UX300e.

In effetti, è uno dei primi SUV di segmento B a uscire da qualsiasi linea di produzione di veicoli elettrici, dandogli un vantaggio rispetto ad alcuni potenziali concorrenti abbastanza formidabili , come la Ford Mustang Mach-E e limminente Tesla Model Y (questultimo circa 2022). .

Non solo, Lexus si sta modernizzando, portando ormai Apple CarPlay e Android Auto nel suo sistema di bordo, il che significa che la configurazione tecnologica è eminentemente più utilizzabile.

Ma anche con questo passo in avanti, il vantaggio sulla linea di partenza e il mercato dei SUV che va forte, lUX300e è davvero un caso convincente data la sua gamma e il prezzo richiesto?

Il nostro parere veloce

Siamo davvero contenti che Lexus stia finalmente facendo un passo avanti nel reparto tecnologico con l'integrazione di Android Auto e Apple CarPlay, rendendo l'UX300e un'auto con cui si potrebbe effettivamente vivere giorno per giorno, senza che l'interfaccia tecnologica ci faccia impazzire troppo rapidamente. Anche se questa configurazione complessiva - nessun touchscreen e un mix di vecchio e nuovo - si sente ancora un po' indietro nel tempo in quello che è un veicolo così orientato al futuro.

Se si vuole andare tutto elettrico, tuttavia, altre opzioni ad alta velocità sono poche e lontane tra loro in questo momento. C'è la meno eccitante Peugeot e-2008, o la più economica Kona Electric. Aspetta e la Ford Mustang Mach-E potrebbe avere qualche appello - anche se si sente come un polare opposto a questa Lexus in termini di linguaggio di progettazione. O sedersi a un'altezza di marcia inferiore, rinunciare ad alcune delle comodità dei vostri passeggeri e, per un grumo di denaro in più, c'è la Tesla Model 3 o Polestar 2.

Ciò che davvero farà appello alla Lexus UX300e è, molto semplicemente, che si tratta di un SUV di segmento B. Questi tipi di auto sono super popolari al momento, dato che è facile far sedere quattro o cinque persone. Come EV ha un sacco di potenza e la gamma di quasi 200 miglia è solida per un'auto di questo tipo. Tutto questo potrebbe renderla la combinazione ideale per un early adopter EV.

Recensione Lexus UX300e: giro alto completamente elettrico

Recensione Lexus UX300e: giro alto completamente elettrico

4.0 stelle
Pro
  • Aggiunge Android Auto / Apple CarPlay - la tecnologia è ora utilizzabile
  • Accelerazione veloce e vivace sulla strada
  • 200 miglia praticabile gamma
  • Ottiene un vantaggio sul segmento imminente EV SUV
Contro
  • Quel trackpad tecnologico è ancora difficile da usare
  • Sub 200 miglia di gamma - è possibile ottenere più altrove
  • Concorrenza imminente in questo segmento EV SUV
  • Non a trazione integrale - alta coppia significa che può scivolare intorno

Design accattivante

Nella sua forma completamente elettrica, lUX300e ha più angoli ed equilibrio rispetto al precedente UX250h, conferendogli una nitidezza extra e un aspetto accattivante. Qualche anno fa pensavamo che il design di Lexus fosse bizzarro, ma poiché le sue auto si vedono di più sulle strade, ora lo troviamo adatto e futuristico.

Proprio come abbiamo detto della precedente UX: "Ci sono molti punti da ammirare: le luci posteriori trasudano hi-tech, collegandosi insieme in una striscia a tutta larghezza; le luci a LED anteriori autoilluminanti entrano in azione in base ai livelli di luce ambientale e dare al frontale aggressivo una posizione ancora più equilibrata; poi cè quellenorme griglia anteriore che quasi avvolge la parte anteriore, che è diversa da qualsiasi altra cosa sul mercato". Tutti punti che sicuramente aiutano a distinguere il senso dello stile di questo SUV dallennesimo high-rider BMW o Audi.

Seduto al posto di guida e la Lexus UX300e è un posto molto comodo in cui stare, se non leggermente imbarazzante in questa recensione, essendo un veicolo con guida a sinistra di provenienza europea guidato sulle strade del Regno Unito. Tuttavia, questi sedili erano meravigliosamente comodi e lo spazio posteriore è ragionevole per passeggeri aggiuntivi.

Linterno della finitura è decente, anche se con un prezzo di ingresso di quasi £ 41.000 nel Regno Unito (€ 43.900), puoi trovare di meglio altrove. Certo, ci sono alcune fantasiose cuciture sul cruscotto e coperture soft-touch, ma cè anche un bel po di plastica in mostra. Qualche dollaro in più e sei nel territorio di Polestar 2 - quindi, per confronto, nonostante siano diversi tipi di veicoli, ci saranno molte domande nella mente dei potenziali acquirenti.

Quel prezzo può solo aumentare, con due opzioni del pacchetto: Premium Plus (£ / € 3.500), che aggiunge rivestimento in pelle, accesso senza chiave, vetri oscurati, sedili anteriori riscaldati e ventilati (più posteriori e volante riscaldati), caricabatterie wireless; e Takumi (£ / € 9.600), che aggiunge tutto ciò più luci a LED con raggio adattivo, monitor punto cieco, avviso di traffico trasversale posteriore, vista panoramica a 360 gradi, display head-up (HUD), navigazione da 10,3 pollici e 13 - sistema surround Mark Levinson di altoparlanti (che suona in modo eccellente) e un tetto apribile.

Pocket-lintLexus UX300e recensione foto interni 4

Se usi Takumi completo, il prezzo richiesto è di £ / € 53.500, che è quindi molto nel campo da baseball di Tesla Model 3 e Polestar 2 (con Performance Pack). Sappiamo quale sceglieremmo.

Giro elettrico scorrevole e scorrevole

Mentre il primo UX era un ibrido leggero con guadagni di batteria limitati, lUX300e è una bestia completamente diversa che dipende interamente dalla carica della batteria per portarti da A a B. Lexus ha considerato quanta batteria inserire nella base di questo SUV, optando per unautonomia di 196 miglia per risultato di carica: cera spazio per più batteria, ma i costi e i relativi guadagni non si adattavano alle esigenze di guida della maggior parte dei clienti, ci dice Lexus.

Pocket-lintLexus UX300e recensione foto 3

Quindi, realisticamente, puoi probabilmente ottenere 170 miglia solide dallUX300e se viene ricaricato durante la notte. E non molte persone devono preoccuparsi di un tragitto giornaliero di 85 miglia. Se lo fai, beh, un veicolo elettrico con porte anticipate probabilmente non è quello che dovresti comunque acquistare. Fai più viaggi brevi - e si dice che la media sia di 15 miglia a tratta - e questa è unintera settimana lavorativa scandita senza ansia (a differenza di una Honda e , dove quella gamma è di nuovo circa la metà).

Avere una batteria significa però aggiungere peso. E avere un motore completamente elettrico significa una coppia più elevata, il che è ottimo per i sorpassi e un pizzico di velocità anche quando si viaggia già a passo duomo. Tuttavia, combina quel peso e quella coppia in una configurazione a trazione anteriore - non cè altra opzione di trasmissione per lUX300e - e un piede pesante lo vedrà scivolare mentre quelle ruote anteriori girano. Lauto può dirlo, te lo dice con lavviso di trazione, ma non è per i piedi pesanti, tranne che per le velocità più elevate.

Pocket-lintLexus UX300e recensione foto interni 14

Abbiamo guidato lUX300e attraverso varie strade secondarie nel Regno Unito e labbiamo trovato calmo e composto per la maggior parte del tempo, senza molto rumore di cui preoccuparsi, il che è molto tipico di Lexus, in realtà, e proprio quello che ti aspetteresti. Una deviazione per un breve momento di shopping allora di pranzo ci ha visto percorrere un paio di autostrade, dove lenergia elettrica dà davvero il meglio di sé. Vai più veloce, tuttavia, e scaricherai la batteria più velocemente, il che ridurrà il potenziale di autonomia. Questo è il modo con la guida di veicoli elettrici. Tuttavia, la versione EV è molto più eccitante del cambio CVT dellUX originale.

Esperienza utente in aumento

Quindi è molto comodo essere dentro, offre un sacco di brio e cè una buona finitura inclusa nel prezzo (ignorando il pacchetto Takumi all-in, che è un sacco di soldi extra). Questa è normalmente la parte della recensione in cui andiamo avanti a Lexus per avere una configurazione tecnologica quasi inutilizzabile.

Pocket-lintLexus UX300e recensione foto 5

Ma aspetta, è il 2020 e Lexus sta avanzando con i tempi. Collega un telefono e puoi avere Android Auto o Apple CarPlay, fornendo un sistema di navigazione satellitare utilizzabile - anche se abbiamo avuto problemi nella configurazione della versione di questa macchina con Android Auto - e un modo semplice per riprodurre i tuoi brani tramite, ad esempio, Spotify.

Tuttavia, sebbene questo sia un passo avanti, cè ancora linterfaccia fisica legacy Lexus, che è come un piccolo tappetino per il mouse e richiede molto tempo per abituarsi alluso. Se pensi di ottenere controlli touchscreen, ripensaci, non è questo il percorso che Lexus sta prendendo in questo momento.

Pocket-lintLexus UX300e recensione foto interni 10

Non che ci dispiaccia: una configurazione più classica senza macchie di impronte digitali su tutti gli schermi mantiene le cose in ordine. Siamo a bordo con il pannello di pulsanti fisici della UX sotto il cruscotto, che offre controlli per il clima e altro ancora. Questa è unarea in cui altri produttori - Audi è un esempio particolare - hanno esagerato seppellendo tali impostazioni nei touchscreen. Lapproccio Lexus è più diretto, più tattico.

Ci piace anche lo schermo del conducente digitale, che viene utilizzato per visualizzare le informazioni di guida, il tachimetro e così via. È una stranezza che Lexus si attenga a un indicatore del carburante meccanico qui, nonostante sia un veicolo elettrico. Preferiremmo avere previsioni di autonomia più dettagliate in miglia scritte davanti a noi, regolate in tempo reale, per dare un maggiore senso di precisione e autonomia.

Pocket-lintLexus UX300e recensione foto interni 2

Nel complesso, quindi, la Lexus UX300e è un passo avanti nel reparto tecnico, ma non è ancora il leader della categoria in questa categoria in alcun modo. E quando Polestar sta spingendo la sua configurazione tutta Google - che è piuttosto sorprendente - ci sono ancora troppe critiche qui per un tipo di veicolo rivolto al futuro.

Per ricapitolare

Questo SUV completamente elettrico ha un sacco di energia e la sua gamma di quasi 200 miglia è solida. La tecnologia aggiornata è un gradito passo avanti - evviva Android Auto e Apple CarPlay - anche se il mix di vecchio e nuovo non è leader di classe, nonostante un'estetica del design esterno che dice il contrario. Che cosa sta andando davvero appello circa questo Lexus, però, è che è un segmento B SUV - e con poco altro tutto elettrico per competere direttamente in questo segmento, sarà spuntare le caselle giuste per alcuni primi adottanti.

Scritto da Mike Lowe.