Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - LEV6 è senza dubbio lauto più audace di Kia di sempre. Non solo perché è un pionieristico modello completamente elettrico (EV) su una piattaforma completamente nuova. Non solo per il suo aspetto allavanguardia. Ma poiché è così sicuro in tutto ciò che offre, comprese le velocità di ricarica a prova di futuro, come una delle tante caratteristiche distintive, che è comodo avere un prezzo dentro e intorno allAudi Q4 e-tron e al campo da baseball Tesla Model 3.

LEV6 non è una Kia entry-level - il marchio coreano ha davvero scosso qualsiasi vecchia rappresentazione di qualsiasi immagine economica e allegra - poiché incarna alcune delle caratteristiche più interessanti che abbiamo visto in qualsiasi auto elettrica, come telecamere di sicurezza integrate nascoste, insieme a una solida autonomia del mondo reale (circa 290 miglia per carica) e molti dei comfort moderni che, in effetti, ti aspetteresti da unAudi o una Tesla.

Quindi ha dato i suoi frutti ed è la Kia EV6 il crossover SUV completamente elettrico che stavi aspettando? Nove volte su 10 sospettiamo che la risposta possa essere sì. Ecco perché.

Il nostro parere veloce

Ci piace che la Kia EV6 sia audace. Ha lo stile, l'accelerazione, le finiture interne, il comfort e molte tecnologie che guardano al futuro per ispirare. Guidarla ispira fiducia e calma in egual misura.

È un approccio molto ponderato alla costruzione di un EV - e uno che pensiamo sarà più universalmente attraente della Hyundai Ioniq 5, anche solo da un punto di vista visivo. Detto questo, la Kia è l'opzione più costosa - infatti sta spingendo nel territorio di Audi e Tesla - che potrebbe non ispirare fiducia in tutti i suoi potenziali acquirenti.

Ma c'è un sacco di qualità qui. Dalla gamma, alla ricarica super-veloce, alle ispirate telecamere integrate. Se solo la tecnologia di bordo avesse la lucentezza dell'interfaccia grafica e le caratteristiche extra tanto necessarie come Apple CarPlay e Android Auto senza fili (è cablata solo per quelli), sarebbe un'auto da non perdere un colpo.

Nel complesso la Kia EV6 è una vera e propria dichiarazione di intenti - certamente quando la versione GT arriverà sulle strade alla fine del 2022 eleverà la posizione di Kia nel mercato delle berline sportive - che, nel qui e ora, è in gran parte realizzata anche sulla strada.

Recensione Kia EV6: fiducia e calma

Recensione Kia EV6: fiducia e calma

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Batteria decente e autonomia complessiva (circa 290 miglia)
  • Ricarica super-veloce (800V/350kW) significa che è a prova di futuro
  • Interni comodi e senza sforzo da guidare
  • Autovelox integrati intelligenti
Contro
  • Nessun Android Auto/Apple CarPlay wireless
  • Il navigatore satellitare incorporato è datato
  • L'interfaccia grafica manca di finezza
  • Alcuni controlli di posizione in galleria facili da attivare per sbaglio
  • Costoso - più della Ioniq 5 e nel territorio Audi/Tesla

Design

Come accennato in precedenza, lEV6 viene lanciato su una nuova architettura, chiamata E-GMP. Non è necessario impantanarsi nei significati di ciò, ma è un punto interessante in quanto è condiviso anche da Hyundai, motivo per cui anche Ioniq 5, lanciato di recente, ha unimpronta simile e una silhouette (in misura minore) e potresti benissimo guardare entrambe le auto fianco a fianco come potenziali opzioni di acquisto.

Lo Ioniq 5, troviamo, è più "robo retrò" nel suo aspetto un po kitsch. LEV6 di Kia, nel frattempo, appare molto più sofisticato e sportivo, specialmente dal lato anteriore. Ciò va di pari passo anche con il futuro dellauto, poiché entro la fine del 2022 ci sarà un modello EV6 GT, che può raggiungere lo 0-100 km/h in 3,5 secondi ed è il tipo di EV sovralimentato che sarà affrontando modelli del calibro di Audi e-tron GT .

Per non confondere la GT-Line del 2021 - il modello unico dalla base con uno stile esterno aggiuntivo, insieme ad alcune caratteristiche aggiuntive - con la GT vera e propria, però. Tutti i livelli di allestimento sembrano ragionevolmente simili, tuttavia, anche lingresso EV6 Air, quindi qualunque cosa ti piaccia non stai abbassando locchiata a nessun livello significativo.

Ci sono anche un sacco di prelibatezze di design visivo sullEV6. Quei fari angolari incarnano un sistema di illuminazione intelligente. La porta di ricarica è integrata nei quarti posteriori come parte del design, piuttosto che essere uno spaccato separato al centro dellala anteriore. Le maniglie delle porte si nascondono alla vista a meno che non si sblocchi e ci si avvicini allauto, conferendo un aspetto più fluido e aerodinamico.

È un aspetto generale raffinato, specialmente per unauto così lunga - è lunga 4,7 metri, rendendo lEV6 ben 12 cm più lungo persino dellAudi Q4 - dando limpressione sulla carta che sia unauto enorme, ma non sentilo guidare

interni

Non è affatto una macchina piccola, come ti sentirai allinterno. Lattrattiva qui, essendo che si tratta di un crossover, è che sarai in grado di ospitare quattro adulti con facilità - anche se lo Ioniq 5 ha un po più di spazio per la testa nella parte posteriore, pensiamo - e una famiglia di cinque persone non avrà difficoltà a tutto.

Seduto davanti e cè una vera ariosità allinterno. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che il tunnel centrale è "aperto", al punto da poterlo avvolgere e armare tutto intorno, il che apre vari sgabuzzini e aree di stoccaggio per un uso extra funzionale. Significa anche che, come autista, la tua gamba non sarà nemmeno piantata contro un muro di plastica per tutto il tempo. Cè spazio per respirare.

Su quel tunnel centrale ci sono vari controlli, con una selezione dellunità di gestione del quadrante rotazionale. Oltre a questo quadrante ci sono controlli aggiuntivi per i sedili anteriori riscaldati/raffreddati (a seconda del modello e dei pacchetti scelti) che possono essere facilmente attivati con una leggera pressione - troppo facilmente attivabili, davvero, perché una mano appoggiata spesso metterà accidentalmente in movimento qualcosa ( uno sterzo riscaldato indesiderato per noi di solito).

Pocket-lintFoto interni Kia EV6 4

Molti elementi interni sono realizzati o rifiniti con materiali riciclati, tra cui pelle vegana e plastica riciclata. Tuttavia, non siamo sicuri che tutto ciò rappresenti laspetto moderno piuttosto futuristico del cruscotto, che non siamo sicuri di quanto bene resisterà alla prova del tempo nel complesso. È certamente una caratteristica accattivante che conferisce agli interni dellEV6 un senso di individualità.

Tecnologia

Sul fronte tecnologico, tuttavia, è come se Kia si fosse un po fermato nella sua visione futuristica. Non in termini di layout fisico: il display di infotainment da 12,3 pollici montato allinterno del cruscotto è ben integrato e di dimensioni sufficienti; il display del conducente fa eco a questo pannello curvo da 12,3 pollici per fornire informazioni critiche; e cè anche un display head-up (HUD).

Non è lhardware, quindi, piuttosto il software. Sembra solo un po datato. La grafica non è fluida come potrebbe essere. Anche il navigatore satellitare integrato è difficile da usare. E se Kia vuole confrontarsi con Audi, allora ha bisogno di un sistema che non sia solo aggiornato sullhardware, ma anche sullesperienza dellutente. Questo è un po al di sotto del segno a nostro avviso.

Fortunatamente, tuttavia, puoi dimenticarne la maggior parte, poiché collegandoti alla porta USB-A (ce nè solo una, molte più porte USB-C sono a portata di mano solo per la ricarica) puoi avviare Apple CarPlay o Android Auto a subentrare in giudizio. Quindi avrai tutti i tuoi Spotify, Google Maps e altre personalizzazioni che appariranno splendidi su questo hardware di sistema. Il motivo per cui non ci sono versioni wireless della tecnologia di Apple o Google è unaltra svista, soprattutto perché cè un pad di ricarica wireless integrato su quel tunnel centrale. Sembra che alcuni punti e croci non siano stati completamente controllati prima della produzione finale.

In generale, però, questo è lunico lamento che abbiamo sullEV6. In altri modi, è molto più avanti della concorrenza nel modo in cui integra alcune delle sue funzionalità. Su quel grande display del conducente, ad esempio, lauto può presentare osservazioni in tempo reale basate su telecamera di punti ciechi che sono super utili. E abbiamo guidato un sacco di macchine con specchietti digitali che non sono altro che una distrazione; lEV6, al contrario, non interferisce con gli specchietti tradizionali, evita che qualsiasi cosa diventi una distrazione indesiderata e, in definitiva, migliora la sicurezza utilizzando le fotocamere come unaggiunta piuttosto che una sostituzione.

Cè anche dellaltro, poiché la GT-Line e le versioni successive sono dotate di quello che viene chiamato Vehicle-to-load (V2L). Questa è, in effetti, solo una presa di corrente allinterno dellauto, che consente di attingere alla batteria di bordo per far funzionare altri dispositivi. Non solo una ricarica rapida del tuo cellulare, attenzione, stiamo parlando di mini-frigo, anche di una TV da 55 pollici se vuoi, anche se non possiamo dire di aver provato questo. Tuttavia, consumerà la batteria e quindi lautonomia, quindi è qualcosa da tenere a mente in termini di potenziale di risonanza.

Guida e autonomia

Fortunatamente la gamma dellEV6 è piuttosto impressionante. Nelle nostre mani - e senza televisori da 55 pollici collegati da nessuna parte! - stavamo calcolando un raggio non troppo a sud di 300 miglia per carica.

Pocket-lintKia EV6 recensione scatti auto foto 2

Kia ci dice che lauto può percorrere 314 miglia, lo stesso EV6 ci ha detto che avrebbe fatto 289 quando siamo saliti in macchina per la prima volta (con la batteria al 98 percento) - e anche con un po di guida a terra di tanto in tanto tempo siamo arrivati a calcolare circa 280 miglia possibili. È leggermente migliore della Ioniq 5. È davvero migliore della maggior parte dei veicoli elettrici in circolazione.

Non cè nemmeno unopzione di batteria più piccola per gli acquirenti del Regno Unito, solo quella da 77,4 kWh, quindi lunica vera scelta è se paghi un extra per la trazione integrale (AWD) rispetto allopzione della ruota posteriore di base (RWD) - questultima aggiunge un po di autonomia (a 328 miglia dichiarate per carica, quindi circa il tre percento in più).

Tra le caratteristiche impressionanti cè il potenziale di ricarica super veloce. Cè un sistema da 800 V che, se riesci a individuare il tipo corretto di caricabatterie, può bloccare i tassi di ricarica di 350 kW, se disponibili. Ora questi sono sempre più costosi da usare rispetto ai sistemi più lenti, ma potrebbe significare caricare il 70% della batteria in 18 minuti. Dato che è improbabile che tu possa mai essere inferiore al 10 percento e che oltre l80 percento è più lento da caricare e più dannoso per la salute della batteria, questo dovrebbe essere intorno a ciò che i conducenti a lunga distanza mirano comunque al massimo.

Pocket-lintFoto interni Kia EV6 12

Non che utilizzerai sempre costose ricariche autostradali. Se hai un caricabatterie da 7kW a casa, stai guardando più di 10 ore per caricare lEV6 durante la notte. Il che, supponendo che tu non sia un lavoratore maniaco che torna a casa alle 23:00 e torna alla scrivania per le 6:00, dovrebbe essere abbastanza buono - e lelettricità può essere più economica su molti contratti anche durante le ore notturne.

TomTom Go Navigation App è un'app di navigazione mobile premium per tutti i conducenti

Quindi ci sono molte cifre da contemplare, ma come si sente effettivamente a guidare lEV6? È un posto molto comodo dove sedersi, offre un ampio entusiasmo - il suo tempo di 0-100 km/h è di 5,2 secondi rispettabili - e se stai passeggiando lungo le autostrade con tutte le tecnologie di assistenza alla corsia e allo sterzo attivate, o se stai spingendo un po di più dietro quelle curve con solo le mani sul volante per dirigere le cose, ispira fiducia in una sorta di calma. È una buona sensazione a tutto tondo che, sebbene sembri più sportivo di quanto non guidi veramente, ha un vantaggio su molti dei veicoli elettrici di base là fuori, come il popolare ma meno impressionante VW ID.3 .

Per ricapitolare

Il primo crossover SUV completamente elettrico del marchio coreano è una dichiarazione di intenti per il suo futuro, cercando di rivaleggiare con artisti del calibro di Audi e Tesla. È audace, è elegante, è veloce, è confortevole e ha molte tecnologie che guardano al futuro e che ispirano. Ci piacerebbe il wireless CarPlay/Android Auto e pensiamo che il sistema di infotainment sia datato dal punto di vista del software, ma nel complesso c'è una certa fiducia e calma in questo EV ben bilanciato che ripaga davvero.

Scritto da Mike Lowe. Modifica di Stuart Miles.