Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Qualcuno potrebbe aver sgranato gli occhi quando Aston Martin ha lanciato la sua DBX. I SUV sono sicuramente il trend del momento, ma i SUV ad alte prestazioni?

Ebbene, è probabile che il contabile della società non rientri nell'elenco di coloro che storcono il naso, visto che alla DBX viene attribuito il merito di aver trainato le vendite del marchio. È questo il fascino universale dei SUV, anche se, come è giusto che sia, la DBX non è un SUV qualsiasi di un marchio qualsiasi.

-

Tenendo conto di tutto ciò, l'evoluzione verso un SUV più potente non dovrebbe essere una sorpresa: la DBX707 è così chiamata perché eroga 707 CV - più della Lamborghini Urus, della Porsche Cayenne Turbo GT o dell'Audi RSQ8 - e Aston Martin vuole ricordarci che dietro c'è un'eredità da corsa.

Il nostro parere veloce

La DBX707 vuole essere il SUV di lusso più potente in circolazione e chi altro potrebbe volerlo se non un'azienda di auto da corsa come Aston Martin? È l'esperienza di guida a vendere quest'auto e, per i pochi che possono permettersela, è un piacere stare al volante.

Naturalmente ha i suoi lati negativi. Il sistema di infotainment non è in grado di competere con i modelli più diffusi, nonostante la praticità offerta dal formato SUV. L'aggiunta di Apple CarPlay lo rende una scelta realistica: basta collegare l'iPhone e si parte, peccato che non sia esteso anche agli utenti Android.

Ma per quanto l'Aston Martin DBX707 sia impressionante, non si può evitare il fatto che questo tipo di macchina potrebbe non essere destinata a durare a lungo. Con l'accelerazione dell'elettrificazione - che porta con sé le proprie emozioni di guida - ci sarà un momento nel futuro in cui guarderemo a qualcosa come l'Aston Martin DBX707 e rifletteremo sulla sua ridicola genialità.

Recensione della Aston Martin DBX707: Un SUV sportivo sublime

Recensione della Aston Martin DBX707: Un SUV sportivo sublime

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • È bella da guidare
  • Qualità e raffinatezza degli interni
  • è davvero pratica
  • La 707 ha un aspetto migliore della DBX standard
Contro
  • Il sistema di infotainment è un po' elementare
  • La console centrale un po' ingombrante

Aggressività esterna

A prima vista l'Aston Martin DBX707 sembra praticamente identica alla DBX "normale", ma a un secondo sguardo si scopre che è più bella. La maggior parte delle modifiche riguarda il muso, con una griglia più grande del 30% che consente una maggiore ventilazione dei freni e del vano motore.

Pocket-lintAston Martin DBX707 foto 16

Non si può negare che si tratti di un'auto dall'aspetto aggressivo e su questa versione DBX707 la fibra di carbonio sembra spuntare ovunque. Come si addice al suo posizionamento, la trama di carbonio visibile non è una sorpresa, e emerge dal cofano, dai parafanghi e dallo spoiler posteriore, senza parlare di quasi tutte le superfici interne.

Aston ha compiuto un'impresa, creando un SUV che rispecchia le sue auto sportive senza perdere la sportività, tranne forse per la scultura della parte posteriore, che ci sembra ancora un po' strana in questa scala allargata.

Non che vi dispiaccia sedervi al volante di un SUV ad alte prestazioni da 190.000 sterline. Ma lo scarico quadruplo e il diffusore attireranno presto il vostro sguardo verso il basso, lasciandovi l'emozione che vi aspettate da un'auto sportiva, soprattutto quando il motore è acceso e si sente il ruggito profondo del V8.

Pocket-lintAston Martin DBX707 foto 2

È anche un design che gioca d'astuzia con gli occhi. A volte sembra grande come un SUV, a volte sembra più slanciato e più basso, e tutto dipende da come le linee attirano lo sguardo.

È possibile optare per cerchi da 23 pollici rispetto ai 22 pollici di serie per aumentare la presenza su strada, e quale modo migliore per mettere in mostra i freni carboceramici con quelle enormi pinze? L'Aston Martin offre anche un'ampia gamma di opzioni di colore e di personalizzazione, per cui non dovrete mai sentirvi alla guida di una vettura di serie e rischiare di parcheggiare accanto alla stessa auto al campo da golf.

Pocket-lintAston Martin DBX707 foto 10

Basta un'occhiata per capire che la DBX707 è veloce e, in modo divertente, mentre ci presentava l'auto, un portavoce di Aston Martin ha detto, a proposito della velocità massima di 193 miglia orarie, che se si voleva andare più veloci, non bisognava essere a bordo di un SUV.

Interni sportivi ma pratici

Ciò che potrebbe sorprendere è che quando ci si infila nell'abitacolo - evitando di scendere quasi a livello del pavimento per entrare - si ha a disposizione uno spazio pratico. Questa è un'Aston Martin con un sedile posteriore in grado di ospitare tre persone e di andare da 0 a 100 km/h in 3,1 secondi.

Una nota per chi esamina le nostre foto con attenzione: gli interni di questo modello sono di pre-produzione, quindi non tutti gli interruttori sono rifiniti con la stessa precisione che avrete quando ne acquisterete uno per voi.

I sedili anteriori sono (senza sorpresa) scolpiti e li abbiamo trovati estremamente comodi, con un sostegno sufficiente a tenervi in posizione durante le curve veloci su strade normali. Sulla 707 i sedili sportivi sono di serie. Non abbiamo guidato la DBX707 in pista, quindi non possiamo commentare le prestazioni in condizioni più difficili, ma nell'uso quotidiano sono semplicemente sublimi.

La disposizione dell'abitacolo vi avvolge e vi fa sentire più come un'auto sportiva seria, ma c'è molto spazio e un uso intelligente dello stesso. Sebbene la console centrale sia rialzata, c'è spazio sotto di essa, compreso un pratico vassoio di ricarica wireless per il telefono. E sì, il rivestimento di questo vassoio sembra essere abbastanza resistente da tenere il telefono in posizione anche quando si percorrono le strade di campagna più velocemente di quanto si dovrebbe.

Pocket-lintDBX707 foto interna 9

Vestita in fibra di carbonio con grandi cuciture per completare il trattamento della pelle, la console centrale è un po' affollata. Aston Martin non sta seguendo il tipo di minimizzazione che la Tesla Model X ha reso di moda, quindi ci sono molti pulsanti.

Ma abbandona il selettore di guida, con i pulsanti posizionati in alto sul cruscotto, sopra il display. Forse è una posizione strana per questi pulsanti, ma c'è un certo fascino nei massicci pulsanti P R N D, che affiancano il pulsante di avviamento. La disposizione non è troppo dissimile da quella della Fiat 500e.

A parte gli scherzi, l'effetto è che il display da 10,25 pollici è posizionato un po' più in basso rispetto alla posizione ottimale in quest'auto, per cui guardare lo schermo centrale significa guardare in basso anziché farlo cadere nella linea degli occhi quando si guarda attraverso il parabrezza. Per la guida pratica di tutti i giorni, in cui la DBX707 è sorprendentemente brava, questo è un aspetto negativo minore.

Pocket-lintFoto infotainment Aston Martin 1

I comandi centrali sono rivestiti con cura in fibra di carbonio e vedono il selettore della modalità di guida vicino alla rotella dell'infotainment (cercate di non selezionare quella sbagliata) e, decisione interessante, c'è un touchpad posizionato sopra la rotella dell'infotainment.

L'aspetto e la sensazione sono quelli del poggiapolsi che si trova in molte auto (Mercedes in primis, e non sorprende perché è basato sulla piattaforma Mercedes), ma è abilitato al tocco, quindi potreste trovarvi a selezionare cose che non volete mentre cercate di usare il volante. Prima di preoccuparsi che questo sia un enorme incubo UX, è possibile disattivare il touchpad nelle impostazioni, rendendo tutto molto più utilizzabile.

Pocket-lintDBX707 foto interna 13

Nel DBX707 è stato aggiornato anche il portabicchieri. Un elemento così umile, ma così fondamentale per la vita moderna, è stato ridisegnato per adattarsi a una gamma più ampia di dimensioni di bicchieri, in base al feedback dei clienti.

Nella parte posteriore della DBX707 c'è un sacco di spazio pratico, oltre a un bagagliaio da 638 litri, davvero utile, quindi se avete i soldi, la DBX707 è perfetta per andare a scuola o per fare un salto al supermercato.

Auto elettriche del futuro: le prossime auto alimentate a batteria che saranno sulle strade entro i prossimi 5 anni

Per finire, le porte sono dotate di chiusura ammortizzata, per cui non è necessario sbatterle quando si esce, basta spingerle per chiuderle e loro si occuperanno del resto.

Tecnologia interna

Prima di arrivare alla parte della Aston che è davvero fondamentale per l'esperienza di guida, veniamo alla tecnologia. Come abbiamo già detto, c'è la possibilità di confondere l'interazione con il raddoppio delle opzioni di controllo di questo sistema mutuato dalla Mercedes.

Non vincerà alcun premio dal punto di vista grafico o per l'offerta di qualcosa di diverso dalle basi, e non può competere con l'attenzione riservata all'MMI di Audi o all'iDrive di BMW (o Sistema Operativo 8.0, come preferiscono chiamarlo). Tuttavia, copre le funzioni di base di navigazione, musica e telefono, con il supporto di Apple CarPlay, ma manca Android Auto.

È abbastanza facile da usare e non è troppo difficile navigare nei menu per trovare ulteriori informazioni, ma è chiaro che Aston non ha speso i suoi soldi in questo campo, ma li ha destinati a migliorare le prestazioni altrove. (Crediamo che l'infotainment sia collegato al sistema di gestione del motore Mercedes AMG, quindi è più complicato che inserire un'interfaccia utente diversa).

Pocket-lintDBX707 foto interna 1

La navigazione è sembrata abbastanza precisa durante la nostra guida e l'impianto audio è molto buono, con una qualità reale proveniente dal sistema da 790 watt composto da 14 altoparlanti - se preferite ascoltare la musica piuttosto che la sublime nota di scarico.

Ma il volante offre i comandi per la praticità, il cruise control e tutti i comfort, per cui, ancora una volta, si tratta di un pratico incrociatore oltre che di un SUV sorprendentemente veloce.

A questo proposito, una delle novità della 707 rispetto alla DBX normale è l'aggiunta del selettore della modalità di guida. Ne abbiamo già parlato perché è un po' troppo vicino al controller dell'infotainment, ma significa che è possibile passare facilmente da una modalità all'altra, da quella terrain fino a Sport+, dove inizia il divertimento.

Su strada

L'Aston Martin DBX707 si avvia in modalità silenziosa, a differenza della DBX normale, il che significa che i vostri vicini vi odieranno un po' meno - a parte l'invidia - quando accenderete la vostra 707 al mattino presto. Se lo desiderate, potete attivare una partenza rumorosa e, se state acquistando quest'auto, probabilmente lo vorrete.

La 707 è anche più di una semplice modifica della DBX normale. Ha un motore a benzina V8 AMG da 4 litri, ma utilizza un turbocompressore potenziato per una maggiore potenza. Ci sono nuovi ammortizzatori per migliorare il controllo della scocca, con supporti superiori delle sospensioni anteriori più rigidi per migliorare la guida.

Pocket-lintAston Martin DBX707 foto 9

Abbiamo accennato al passaggio ai freni carboceramici, ma c'è anche uno sterzo più rigido, mentre Aston sarà felice di dirvi che la distribuzione dei pesi della DBX707 è meglio bilanciata di quella della Bentyaga, della Urus o della Cayenne, che considera i suoi rivali naturali.

C'è anche una nuova frizione in bagno d'olio, con un aumento del 40% delle prestazioni nei cambi di marcia. Sono disponibili opzioni per il paddle manuale, ma le enormi lame in fibra di carbonio del nostro modello di prova si adattano perfettamente allo stile.

Tutto questo si traduce in un'esperienza di guida semplicemente superba. Al volante ci si dimentica subito di essere a bordo di un SUV, perché la DBX707 sembra un'auto sportiva quando si percorrono strade aperte. La potenza è enorme, con una coppia di 900 Nm che spinge tutte e quattro le ruote.

Pocket-lintDBX707 foto interna 20

Passando alla modalità di guida Sport+, la 707 prende davvero vita, spostando la potenza verso il posteriore e irrigidendo il tutto per una guida più reattiva. In effetti, sembra un'auto completamente diversa e suona come un'altra auto. Se avete mai desiderato una modalità "bestia" in un SUV, è questa, perché il rumore prende davvero vita in modalità Sport+.

La maestosità orchestrale del suono del motore e dello scarico, la precisione della maneggevolezza, la facilità con cui eroga la potenza alle velocità più elevate si fondono in un'esperienza splendidamente piacevole, ma se si sceglie la modalità GT le cose si fanno tranquille, raffinate, sedute.

Pocket-lintAston Martin DBX707 foto 1

È questa la vera bellezza. Non è che l'Aston Martin DBX707 offra una velocità sorprendente, è che la stessa auto offre il comfort pratico e i vantaggi di un SUV con pochi compromessi, a parte il prezzo esorbitante, ovviamente. Non possiamo inoltre ignorare il fatto che la DBX707 produce emissioni enormi e consuma molto carburante. Aston Martin cita una media combinata di 14,2 mp, ma con una guida attenta è possibile raggiungere i 20 mp.

Per ricapitolare

L'Aston Martin DBX707 vuole essere il più lussuoso SUV ad alte prestazioni in circolazione, e il risultato è davvero notevole. È un'auto sublime da guidare, con un'enorme potenza e prestazioni supportate da una maneggevolezza piacevole e reattiva. Nonostante le sue doti di auto sportiva, è anche perfettamente pratica, con un grande bagagliaio, sedili comodi e un alto livello di specifiche interne. Il sistema di infotainment è un po' datato e i pulsanti sono un po' ingombranti, ma noi siamo felici di non farci caso e probabilmente lo sarete anche voi.

Scritto da Chris Hall.