Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Polestar sta usando il suo nuovo concetto di Precept per esplorare due aree. Il primo riguarda rendere lintera vettura più ecologica, non solo la trasmissione, oltre a espandere lintegrazione e il controllo che derivano dal sistema Google che gestisce.

Polestar ci tiene a sottolineare che questa non è solo una concept car, ma è un vero e proprio prequel del lancio dei futuri veicoli Polestar. "Lauto è una risposta alle chiare sfide che la nostra società e lindustria devono affrontare. Questo non è un sogno di un futuro lontano, Polestar Precept presenta in anteprima i veicoli futuri e mostra come applicheremo linnovazione per ridurre al minimo il nostro impatto ambientale", ha affermato Thomas Ingenlath, CEO di Polestar.

Una delle aree che attirano lattenzione è linterno di questa grande coupé a quattro porte. Polestar ha utilizzato compositi a base di lino, affermando che cè una riduzione dell80% nelluso della plastica e una riduzione del 50% del peso nei pannelli interni.

La storia verde continua, con i tessuti dei sedili realizzati con bottiglie di plastica riciclate e i tappeti realizzati con reti da pesca recuperate.

Cè anche molta tecnologia caricata in questa macchina, dal muso dellauto, dove Polestar non sta parlando di una "griglia" ma parla invece di una "SmartZone", dicendo che questa parte dellauto si trasforma dal respiro al vedere - una svolta comune che viene applicata alle auto elettriche.

PolestarPrecetto Polestar immagine 3

Dietro si trova il radar dellauto, mentre il pod lidar si trova sul tetto, un cenno alle future capacità di guida autonoma. Gli specchietti retrovisori lasciano il posto alle telecamere - qualcosa che è già una realtà su Audi e-tron e Honda e - mentre la parte posteriore dellauto vede una lama di luce che attraversa la parte posteriore.

Passa allinterno e hai un display da 15 pollici orientato al ritratto al centro dellauto, mentre il guidatore ottiene un display da 12 pollici. È qui che entra in gioco la collaborazione di Polestar con Google, poiché Google sta alimentando lintera esperienza, non solo come livello opzionale sulla parte superiore di una piattaforma esistente.

La cosa interessante è che Polestar ha voluto andare oltre lutilizzo nativo di Google Maps e Google Assistant, in una personalizzazione più profonda, in modo che tutto sia collegato a un individuo per essere completamente personalizzato.

Si parla di abilitare i contenuti video quando lauto è parcheggiata o in carica, cosa che Tesla ha recentemente introdotto .

PolestarPrecetto Polestar immagine 5

Ma linteressante visione del futuro è una più stretta integrazione tra conducente e macchina. Utilizzando i sensori, lauto sarà in grado di rilevare quando i display ti distraggono. Saranno in grado di attenuarsi quando non sono in uso e quindi lutilizzo del rilevamento degli occhi può illuminarsi quando li guardi.

Auto elettriche del futuro: le prossime auto alimentate a batteria che saranno sulle strade entro i prossimi 5 anni

È uno sguardo entusiasmante a un futuro veicolo elettrico, ma ciò che stiamo davvero aspettando, tuttavia, è che Polestar 2 si metta sulla strada e nelle mani dei clienti, cosa prevista per il 2020.

Scritto da Chris Hall. Modifica di Adrian Willings.