Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - BMW ha presentato la Vision iNext a settembre 2018 e poi ha portato questa concept car in un tour mondiale, prima di fare un salto al LA Auto Show, per il suo debutto mondiale ufficiale.

La Vision iNext è lauto futura di BMW - e non sta solo dipingendo un bel quadro - prevede di avere questa vettura su strada nel 2021. Resta da vedere quanto del design iNext rimarrà nel 2021, ma una cosa è chiaro: è molto serio riguardo alla tecnologia che lo sostiene.

Oltre ad essere unespressione "emozionale", ripensando al modo in cui viaggiamo e cercando ispirazione dai boutique hotel ed esplorando nuovi materiali (parole di BMW, non nostre), questo è un SUV completamente elettrico, che si trova a metà strada tra la BMW X5 e la BMX X6 in termini di dimensioni, ma portando con sé anche unautonomia di livello 3 .

Pocket-lintBMW Vision iNext mostra il SUV elettrico autonomo BMW 2021 image 5

BMW, al debutto mondiale, ha descritto liNext come un "cavallo di battaglia" per lo sviluppo autonomo e anche se non vediamo la piena manifestazione di quel design degli interni nellauto di produzione finale, BMW prevede di avere unauto sulla strada che guidare da solo, ovviamente entro i parametri legali.

Per quanto riguarda la Vision iNext, il design perde il montante B per fornire unenorme apertura per accedere agli interni spaziosi. Senza tunnel centrale, la BMW sembra aver preso più ispirazione dai mobili da salotto che dalle auto tradizionali.

Gran parte del messaggio è comune ai concetti, ma si parla di un paio di tecnologie, come un proiettore per interni per sostituire i tradizionali display di intrattenimento e le superfici tattili, integrando il tocco nei tessuti dei sedili, piuttosto che ingombrare gli interni con pulsanti e display.

BMW si riferisce ad essa come tecnologia "timida", tecnologia che si nasconde, piuttosto che mettersi in primo piano, ma non possiamo fare a meno di pensare che non siamo ancora pronti per questo. La voce potrebbe decollare in casa, ma nelle auto è ancora molto indietro rispetto al tuo Amazon Echo medio e alla gente piacciono i sistemi infallibili, come premere un pulsante per spegnere qualcosa.

Lasceremo a te la tua decisione sugli interni, ma sospettiamo che nel 2021 le cose saranno più convenzionali di quelle che vediamo qui.

Ma le cose più importanti di questa vettura sono i messaggi che BMW sta lanciando sul suo propulsore. BMW è stata chiara nel dire che lancerà la Mini elettrica nel 2019, la BMW iX3 nel 2020 e la iNext nel 2021. Quello che sta accadendo dietro le quinte è lo sviluppo di un kit modulare e scalabile che BMW può inserire nelle auto.

Questo non è solo per la pura elettricità, lobiettivo è essere in grado di equipaggiare qualsiasi modello con motori puramente elettrici, ibridi plug-in o a combustione tradizionale su tutti i modelli della Serie. La scalabilità diventa importante a causa delle diverse richieste dei diversi mercati in tutto il mondo.

Quando si tratta di autonomia, BMW ha mostrato i moduli che elaboreranno le informazioni dai sensori - telecamere, lidar, microfoni e altro - intorno allesterno dellauto. La quantità di dati può arrivare fino a 40 TB allora, ci ha detto BMW in un briefing tecnologico su Vision iNext, quindi ci sono molte cose in corso.

Pocket-lintecu immagine 1

Per lautonomia di livello 3 in Vision iNext, il modulo è raffreddato ad acqua e integra lhardware Intel e Mobileye che esegue lelaborazione (chiamato High PAD sopra). BMW ha anche condiviso alcune informazioni sullelaborazione dei dati raccolti, in quanto tutto ciò può essere restituito alla centrale BMW per lo sviluppo di algoritmi autonomi più avanzati.

Sebbene le auto utilizzino lintelligenza artificiale per prevedere i movimenti di altri veicoli sulla strada, le singole auto non saranno in grado di diventare furbe e apprendere comportamenti scorretti - piuttosto gli algoritmi possono essere perfezionati da BMW e trasmessi a tutte le auto della flotta, quindi la guida autonoma migliora.

TomTom Go Navigation App è un'app di navigazione mobile premium per tutti i conducenti

Quindi la BMW Vision iNext arriverà sulle strade vicino a te nel 2020. Resta da vedere esattamente quanto sopravvive di questo eccentrico design, ma con il lancio di auto elettriche previsto per i prossimi 3 anni, cè un enorme cambiamento in corso nel cuore di BMW .

Scritto da Chris Hall.