Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - BMW non si considera più semplicemente una casa automobilistica; ora si considera unazienda tecnologica. E ha rivelato i suoi piani per un futuro senza emissioni.

Entro la fine dellanno, si afferma che ci saranno 200.000 "veicoli elettrificati" (completamente elettrici e ibridi) sulle strade di tutto il mondo. Entro il 2025 avrà 25 auto elettrificate disponibili nella sua gamma, inclusi 12 modelli completamente elettrici.

La sua BMW Concept X7 dovrebbe essere svelata al Salone di Francoforte la prossima settimana, essendo trapelata negli ultimi giorni, ed è una prova positiva che i piani dellazienda hanno peso. È un grande veicolo per attività sportive, ma con una trasmissione elettrica.

BMW rilascerà anche la sua Mini completamente elettrica nel 2019 e un modello principale completamente elettrico, lX3, nel 2020.

Tuttavia, ciò non significa che il produttore abbandonerà le spalle alle auto stradali convenzionali. Harald Krüger, presidente di BMW, ha spiegato durante un discorso prima del Salone Internazionale dellAutomobile che i clienti alla fine decideranno che tipo di auto lazienda dovrebbe realizzare: "La domanda dei clienti non può essere forzata. Le esigenze dei clienti devono essere anticipate e soddisfatte. Pertanto, lo facciamo non sostenere divieti di circolazione e quote", ha affermato.

Ma crede che, lavorando con gli enti governativi di tutto il mondo, il cambiamento avverrà in modo organico: "La sfida a portata di mano è che lindustria, il governo e le ONG lavorino insieme su soluzioni e tempi realistici. Solo così, possiamo raggiungere i requisiti per una sostenibilità, mobilità senza emissioni e fornire soluzioni interessanti per i nostri clienti."

Scritto da Rik Henderson.