Pazzi e bellissime concept car dagli anni '50 ad oggi

BMW ha fatto qualcosa di interessante al CES 2022 mostrando un'auto che cambia colore con la tecnologia E Ink che le ha fatto cambiare colore con la semplice pressione di un pulsante. (credito immagine: BMW)
La Volkswagen Sedric è pensata per essere un veicolo completamente autonomo senza bisogno di alcun guidatore o persino di un abitacolo. (credito immagine: Volkswagen)
Nel 2005, Peugeot ha presentato una concept car di nome Moovie. Si diceva che fosse un'auto scattante e tuttavia rispettosa dell'ambiente. (credito immagine: Brian Clontarf)
Il Deora è in realtà un camion Dodge A100 alterato che è stato fatto a pezzi per creare un veicolo dall'aspetto futuristico. (credito immagine: Dodge Chrysler)
Al Motorshow di Parigi del 1980 Citroen ha presentato la concept car Karin. Un veicolo a tre posti in cui l'autista era seduto al centro e i passeggeri ai lati. (credito immagine: Citroen)
La Bat 5 è stata la prima vettura in una partnership tra Alfa Romeo e la casa di design italiana Bertone, e un design basato su uno studio dettagliato dell'aerodinamica. (credito immagine: Alfa Romeo)
Una forma familiare Ferrari per una concept car che ha spinto i limiti con un design all'avanguardia, un mostruoso motore V12 e 550 CV che danno una velocità massima di 220 mph. (credito immagine: Pininfarina/Ferrari)
Questo giroscopio aveva solo due ruote come una moto ed era stabilizzato dai giroscopi e dalla distribuzione del peso dei passeggeri. (credito immagine: General Motors/Ford)
La Lancia Stratos Zero è un'altra concept car pazzesca degli anni '70 con linee eleganti e appuntite e un design futuristico. (credito immagine: Bertone/Lancia)
Il Club De Mer era un veicolo sperimentale creato come simbolo della passione di General Motors per il design ultra futuristico. Dotato di un motore V8 da 300 cavalli. (credito immagine: General Motors)
La Silver Fox era un'auto di piccolo motore in grado di raggiungere le 155 miglia orarie grazie al design aerodinamico unico. (credito immagine: Officine Stampaggi Industriali)
ItalDesign Machimoto era un veicolo economico scoperto progettato per contenere fino a nove persone. Senza tetto, i passeggeri dovevano indossare il casco. (credito immagine: ItalDesign)
Il telaio da corsa e il design aerodinamico della Fiat Abarth 2000 le hanno permesso di sfruttare i 220 CV per raggiungere una velocità massima di 167 mph. (credito immagine: Fiat)
Questo aveva sei ruote, angoli forti e un design incredibilmente futuristico, la Ford Seattle era una dichiarazione grande e audace dell'intento futuro di Ford. (credito immagine: General Motors/Ford)

Leggi una versione più approfondita di questo articolo