Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Android Auto è in circolazione da diversi anni. Annunciato nel 2014, Android Auto ha fatto la sua prima apparizione in unità principali di terze parti, ma ora è diffuso quanto l'equivalente di Apple, CarPlay . È disponibile presso la maggior parte dei produttori tradizionali. In origine esisteva una versione standalone di Android Auto per telefoni, ma questa è stata interrotta e sostituita invece con una modalità auto.

Abbiamo utilizzato Android Auto su molte auto ed ecco tutto ciò che devi sapere a riguardo.

Pocket-lintaggiorna la versione foto 6

Cos'è Android Auto?

Android Auto è esattamente quello che sembra: è Android per la guida. La cosa importante da capire su Android Auto è che funziona sul tuo telefono, connesso alla tua auto. Nella maggior parte dei casi, tutto ciò che l'auto fa è visualizzare l'interfaccia di Android Auto e consentire l'interazione, mentre tutto il lavoro pesante di elaborazione dati e connettività è gestito dal telefono.

Android Auto è un'app per telefoni Android su Google Play e dovrai avere l'app sul tuo telefono e una connessione alla tua auto per poter utilizzare Android Auto. Nelle recenti versioni di Android è diventato più integrato nel sistema operativo. Sui telefoni più vecchi potrebbe essere necessario installare l'app, ma sulla maggior parte dei telefoni moderni sarà già presente.

Tuttavia, non funzionerà solo con qualsiasi auto: la casa automobilistica deve abilitare il supporto per il servizio. Dopodiché, tutte le iterazioni di Android Auto sono essenzialmente la stessa esperienza, consentendo l'accesso alle informazioni essenziali di cui potresti aver bisogno durante la guida senza dover toccare il telefono.

Sebbene la maggior parte delle auto necessiti di una connessione via cavo tramite USB nell'auto, dalla metà del 2020 in poi Android Auto wireless è diventato sempre più disponibile sui telefoni Android e supportato da alcuni produttori, come BMW e VW. Wireless Android Auto rimane una sorta di funzionalità premium e non tutti i produttori la supportano.

Quali auto supportano Android Auto?

Questo non è un elenco esaustivo, ma ecco alcune delle principali case automobilistiche che supportano Android Auto:

  • Alfa Romeo
  • Audi
  • BMW
  • Cadillac
  • Citroen
  • Dacia
  • Schivare
  • Fiat
  • Guado
  • GMC
  • Honda
  • Hyundai
  • Giaguaro
  • Jeep
  • anatra
  • Land Rover
  • Lincoln
  • Mazda
  • Mercedes-Benz
  • Nissan
  • Peugeot
  • Renault
  • posto a sedere
  • Skoda
  • Opel
  • VW
  • Volvo

Android Auto: connettersi

Sebbene sia disponibile un'app aggiornabile per Android Auto, nella maggior parte dei casi non vedrai un'app autonoma sul tuo telefono. Questo perché Android Auto è integrato nel sistema operativo Android, quindi dopo la rimozione della versione standalone del telefono, non c'è nulla da aprire: tutto accade automaticamente quando colleghi il telefono all'auto. Spesso questo deve essere fatto via cavo in prima istanza.

Il telefono stabilirà una connessione Bluetooth con l'auto e, per molte auto, ciò significa che avrai tutti i tuoi contatti disponibili da utilizzare con il supporto telefonico dell'auto, integrandosi completamente sia con Android Auto che con il sistema esistente dell'auto senza dover per accoppiare dispositivi Bluetooth tramite il metodo tradizionale. Dovrai concedere una serie di autorizzazioni durante la configurazione e la tua auto e il tuo telefono ti guideranno attraverso questo.

Per chi utilizza Android Auto wireless, verrà stabilita una connessione tramite Bluetooth e Wi-Fi a 5 Hz, seguendo le istruzioni in macchina per configurarlo: spesso è necessario connettersi tramite cavo per attivare il processo, dopodiché è possibile connettersi in modalità wireless ogni volta sali in macchina.

Android Auto: interfaccia utente e funzionalità

Android Auto ha la capacità di rendere la tua stupida auto più intelligente o di rendere familiare la tua già intelligente auto.

È semplice, offre funzioni di base ed è progettato per impedirti di armeggiare con il telefono durante la guida. Poiché non esiste un numero enorme di app, queste possono essere visualizzate tramite la home page basata sulla griglia, con un semplice pulsante Home nell'angolo e altri controlli che scendono nella barra in basso (come i controlli multimediali) quando si utilizza una funzione particolare.

L'Assistente Google è un componente importante, che ti consente di parlare, sia tramite l'attivazione vocale, sia toccando l'icona nell'angolo. Poiché è in esecuzione sul tuo telefono, l'Assistente Google ha accesso a tutto ciò che fa normalmente, il che significa che non solo puoi controllare la musica, ma anche porre domande, inviare messaggi a voce e molto altro ancora. In generale, l'Assistente Google è molto meglio del sistema vocale della tua auto.

Sebbene Andriod Auto sia lo stesso su tutte le auto in alcuni casi, layout dello schermo diversi possono forzare un layout leggermente diverso in alcuni casi.

Vengono visualizzate solo le app Android Auto compatibili e quelle coprono le funzioni di chiamata, navigazione e musica di base, quindi se desideri utilizzare Waze per la navigazione e Spotify per la tua musica, non c'è problema. Android Auto si posiziona come uno strato sopra il sistema esistente dell'auto non appena lo colleghi in modo da poter comunque accedere a entrambi i sistemi, il che significa che puoi utilizzare l'autoradio, ad esempio, ma Android Auto per la navigazione. Il passaggio tra i due è spesso solo il caso di premere un rispettivo pulsante sullo schermo.

Pocket-lintaggiorna la versione foto 2

Android Auto: controlli

Il modo in cui interagisci con Android Auto dipenderà dall'auto in cui ti trovi, motivo per cui il produttore dell'auto deve abilitare il supporto.

Se l'auto non ha un touchscreen, lo controllerai tramite il controller nell'auto. Questo è comune per le auto leggermente più vecchie. Ci vogliono solo pochi minuti per acquisire familiarità, di solito ruotando un quadrante per spostarsi tra le opzioni o facendo clic su e giù per spostarsi e selezionando ciò che si desidera. In questi casi, l'uso della voce potrebbe essere molto più veloce per te.

Sui sistemi per auto che offrono il tocco, che ora è la maggioranza, potrai invece premere il display per controllare Android Auto. Ad esempio, su Nissan Qashqai , ti basta collegare il telefono e poi premere quello che vuoi sul display per interagire con Android Auto.

Vale anche la pena notare che, allo stesso tempo, il telefono è essenzialmente disabilitato. Mostra "Android Auto" sul display, puoi scorrere per vedere le notifiche, ma l'idea è che quando sei in macchina, la lasci stare. Molte auto ora hanno una connessione USB in una "scatola del telefono" nel bracciolo, progettata in modo da collegarla, chiudere il coperchio e quindi non toccarla mentre sei in macchina.

Pocket-lintaggiorna la versione foto 5

Android Auto: Google Maps o Waze?

Una delle cose interessanti per chi usa Android Auto, è che puoi usare la navigazione e le mappe di Google. A seconda dell'auto che hai e di come sono organizzate le opzioni, c'è il potenziale per risparmiare denaro, usando Android Auto piuttosto che un costoso aggiornamento del navigatore satellitare dal produttore della tua auto - sicuramente qualcosa da valutare sull'elenco delle opzioni quando acquisti una nuova auto .

L'esperienza di guida di Google Maps è molto simile a quella che ottieni quando hai il tuo telefono Android in modalità di navigazione. Ci sono cose come il traffico, tutte le informazioni di cui hai bisogno, ma il vero punto di forza è trovare le posizioni attraverso la ricerca, che spesso è molto meglio dei risultati che otterrai da un navigatore dedicato in auto, con il vantaggio di essere sempre aggiornato anche la data.

Nel 2018, Google ha abilitato Waze in Android Auto , quindi se preferisci guidare con Waze, potrai invece sederti nella mappatura di Waze. Sì, è un'azienda di proprietà di Google e c'è molta parità tra le esperienze Waze e Google Maps (soprattutto quando si tratta di cercare indirizzi), ma nel complesso, l'interfaccia divertente di Waze è un po' più interessante di Google Maps.

Sulla maggior parte delle auto, questo metterà Google Maps o Waze sul display principale al centro dell'auto, ma potrebbe non passare al display del conducente. Alcuni sistemi di navigazione satellitare per auto integrati ti daranno indicazioni sul display del conducente, ma dobbiamo ancora vedere Android Auto integrato abbastanza profondamente per farlo.

Pocket-lintaggiorna la versione foto 4

Android Auto: musica

L'intrattenimento è ovviamente una delle grandi cose che offre Android Auto. Anche se questo non è un enorme passo avanti rispetto all'utilizzo dell'audio Bluetooth, significa che hai una bella interfaccia chiara in Android Auto, così come la scelta del servizio musicale che usi. Questo ti porta oltre la semplice riproduzione della musica presente nella memoria del telefono, offrendo invece di riprodurre dalle app che hai sul telefono.

Questa è la cosa importante: devi avere l'app installata sul tuo telefono per potervi accedere.

YouTube Music di Google è supportato, come ti aspetteresti, ma sospettiamo che la maggior parte sarà attratta da app come Spotify, consentendo lo streaming e l'accesso a playlist e brani riprodotti di recente molto facilmente. C'è un supporto più ampio per servizi come BBC Sounds o TuneIn, quindi hai molte scelte. Ricorda solo che stai trasmettendo in streaming quei servizi, quindi dovrai considerare anche i costi dei dati.

Mai in nessun momento devi toccare il telefono, poiché tutto il volume e il salto di traccia funzionano con i controlli esistenti dell'auto.

Android Auto: chiamate

La chiamata è forse l'aspetto meno rivoluzionario di Android Auto, perché è così ben consolidato attraverso le connessioni Bluetooth esistenti nelle auto. Se non hai niente nella tua macchina, allora fantastico, ora sei connesso; ma con le connessioni telefoniche Bluetooth di serie sulla maggior parte delle auto nuove, potresti scoprire di non aver mai bisogno dell'opzione di Android Auto.

Tranne, ovviamente, che tutto viene visualizzato in modo Androidy, quindi sembra più vicino al tuo telefono rispetto all'interpretazione della tua auto. Detto questo, su molte auto, una volta che ti connetti tramite Bluetooth, concedi il permesso di accedere ai tuoi elenchi di chiamate, così puoi rispondere alle chiamate perse o trovare i contatti con la stessa facilità che puoi tramite Android Auto.

Ovviamente ricevi anche notifiche di messaggistica e queste possono essere lette, il che è meglio che guardare il tuo telefono e provare a rispondere durante la guida.

Pocket-lintAndroid auto esplorato suggerimenti trucchi e tutto ciò che devi sapere immagine 15

Pensieri finali

Una delle cose più interessanti di Android Auto è che è gestito dal tuo telefono, non dall'auto. Sì, il livello di integrazione nella tua auto potrebbe essere diverso, ma con i telefoni che diventano più intelligenti delle auto abbastanza rapidamente, Android Auto continua a migliorare.

Poiché attinge alle app del tuo telefono, avrai le ultime funzionalità, senza dover attendere l'aggiornamento della tua auto, il che è un altro vantaggio immediato. Lo svantaggio è che, in alcuni casi, sulle auto moderne, la presentazione di Android Auto non è fluida come il sistema nativo. Sulle Audi recenti, ad esempio, il sistema MMI nativo ha una grafica più nitida di quella che ottieni da Android Auto. Sì, potrebbe essere solo una modifica che Google deve apportare per aumentare la risoluzione di output di Android Auto, ma è qualcosa a cui prestare attenzione.

Se sei un utente Android, ha sicuramente senso specificare la tua auto con Android Auto, con il potenziale per rendere la tua auto più intelligente, più personalizzata e più familiare, e il tutto con il minimo sforzo.

Scritto da Chris Hall.