Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Quando l'HTC Vive Pro 2 è arrivato, si potrebbe facilmente essere perdonati per aver pensato che fosse praticamente lo stesso auricolare VR che l'azienda ha rilasciato nel 2018. Questo perché esteriormente non era cambiato molto dall'originale, a parte alcuni cambiamenti di colore sul frontalino.

Tuttavia, sotto il cofano le cose sono state rinforzate in modo significativo. Tanto che HTC ora sostiene di avere il miglior display della categoria e un "vero" campo visivo di 120 gradi.

Sembra che HTC abbia abbandonato i suoi sforzi con l'HTC Vive Cosmos - che abbiamo trovato comunque sottotono - e abbia invece scelto di costruire sulle basi del francamente impressionante HTC Vive Pro. Una mossa sensata secondo noi.

Ma un Pro aggiornato è sufficiente per gestire l'ormai forte concorrenza di HP e Oculus? Abbiamo sperimentato ciò che il Vive Pro 2 ha da offrire ai fan della realtà virtuale che cercano il meglio del meglio.

Il nostro parere veloce

Non si può negare che HTC sia tornata ancora una volta in forma con il Vive Pro 2. Fornisce un'esperienza VR di fascia alta e offre la migliore esperienza grazie a una grafica impressionante, un audio soddisfacente e un comfort superbo. È una gioia assoluta per giocare.

Ma ha un costo - letteralmente. Il suo prezzo è più di tre volte il prezzo di lancio dell'Oculus Rift S, e circa il doppio di un HP Reverb G2. Inoltre, non possiamo fare a meno di rimproverare il fastidio delle stazioni di base e il setup richiesto.

Ma se volete il meglio del meglio, allora dovete pagare. L'HTC Vive Pro 2 è innegabilmente il leader attuale nello spazio delle cuffie per la realtà virtuale. Quindi, se hai dei soldi che ti bruciano in tasca o sei un fan di Vive e vuoi un'esperienza aggiornata, non c'è nient'altro che possa competere.

Recensione di HTC Vive Pro 2: L'ultima esperienza di realtà virtuale

Recensione di HTC Vive Pro 2: L'ultima esperienza di realtà virtuale

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Immagini superiori
  • Comfort fantastico
  • Ottimo audio
  • Tracciamento migliore della concorrenza
  • Le telecamere passthrough rendono la vita più facile
  • Compatibile all'indietro
Contro
  • Costa una bomba
  • Più fastidioso da configurare rispetto ai suoi concorrenti
  • Ti cuoce la faccia

squirrel_widget_4608863

Il miglior display della categoria?

  • Pannello IPS LCD a commutazione rapida, 2448 x 2448 pixel per occhio (4896 x 2448 totale)
  • Tasso di aggiornamento di 120Hz, campo visivo "vero" di 120 gradi
  • Configurazione a doppia pila di lenti con design RGB Subpixel
  • Regolazione IPD (interpupillare) da 57 a 70 mm

L'aggiornamento più significativo del Vive Pro 2 rispetto alla generazione precedente arriva sotto forma di immagini offerte. Questa cuffia ha un display con la "più alta risoluzione fino ad oggi" - con 2448 x 2448 pixel per occhio, per un totale di 4896 x 2448 pixel visibili.

Questo è un salto significativo rispetto al precedente Vive Pro - che aveva un display da 2880 x 1600 pixel. È anche superiore al Vive Cosmos (2880 x 1700 pixel), HP Reverb G2 (2160 x 2160), e naturalmente l'Oculus Quest 2 (1.832 x 1.920). E si vede davvero.

Questo alto numero di pixel significa che si ottiene un'esperienza VR mozzafiato. Durante le nostre sessioni di gioco, siamo stati colpiti da quanto sia impressionante la grafica su questo auricolare. Anche l'effetto porta schermo è essenzialmente una cosa del passato, e vi troverete semplicemente a perdervi nell'esperienza.

HTC ha anche usato un design a doppio stack di lenti questa volta, con due lenti che reindirizzano l'immagine per un campo visivo più ampio. Si dice che questo abbia uno sweet spot più grande e una visione più realistica del mondo circostante. Questo è anche il modo in cui l'azienda sostiene di avere un "vero" campo visivo di 120 gradi.

Pocket-lintHTC Vive Pro 2 recensione Auricolare foto 6

Ci sono però alcuni problemi. Per qualche ragione, HTC ha deciso di cambiare la forma delle lenti. Ora la parte superiore e inferiore delle lenti hanno un bordo piatto e dritto, mentre prima erano arrotondate. Questo significa che gli adattatori per lenti da vista per le cuffie precedenti non si adattano al Vive Pro 2. Significa anche che la vista è diversa. Abbiamo subito notato che potevamo vedere i bordi delle lenti più facilmente quando giocavamo e purtroppo abbiamo trovato questo abbastanza distraente.

Un'altra piccola lamentela sono gli scudi di gomma per il naso nella parte inferiore delle cuffie. Abbiamo scoperto che questi continuavano a sbattere verso l'alto e nella vista dello schermo mentre stavamo giocando, interferendo di nuovo con la nostra vista.

A parte questi problemi minori, però, non si può negare che il Vive Pro 2 sia fantastico. Abbiamo rivisitato i classici e i nostri giochi VR preferiti per testarli a fondo. Questo include Creed Rise to Glory, Space Pirate Trainer, Half-Life: Alyx, Superhot VR, Skyrim VR, LA Noire e Medal of Honor: Above and Beyond. Abbiamo presto scoperto che non solo questi giochi hanno un aspetto e un suono fantastico sul Vive Pro 2, ma anche una buona gestione.

Naturalmente, avete bisogno di una macchina da gioco piuttosto significativa per farlo funzionare a questa risoluzione e alla frequenza di aggiornamento di 120Hz disponibile, ma se riuscite a gestirlo da questo punto di vista, allora le cose saranno davvero magnifiche.

Di quali specifiche PC ho bisogno per far funzionare un HTC Vive Pro 2?

Se il vostro PC non è in grado di gestire un display di fascia alta, non c'è bisogno di farsi prendere dal panico. HTC ha lavorato con Nvidia e AMD su qualcosa chiamato Display Stream Compression. Questo è un sistema che permette al Vive Pro 2 di funzionare ad una risoluzione inferiore su sistemi di gioco meno potenti, il che significa che si può ancora ottenere una grande esperienza. L'azienda dice che se il vostro PC può eseguire il Vive Pro originale, allora può farcela anche con il Vive Pro 2. In altre parole, è retrocompatibile e funzionerà con DisplayPort 1.2.

Le specifiche minime richieste per far funzionare l'auricolare Vive Pro 2 sono:

  • Processore: Intel Core i5-4590 o AMD FX 8350 (equivalente o migliore) / Memoria: 8GB RAM (o più)
  • Grafica: Nvidia GeForce GTX1060 o AMD Radeon RX480 (equivalente o migliore)
  • OS: Microsoft Windows 8.1 o Windows 10
  • Uscita video: DisplayPort 1.2 (o più recente)
  • Porte USB: 1x USB 3.0 (o più recente)

Le specifiche raccomandate per la piena risoluzione 5K del Vive Pro 2 e la frequenza di aggiornamento di 120Hz sono:

  • Processore: Intel Core i5-4590 o AMD FX 8350 (equivalente o migliore) / Memoria: 8GB RAM (o più)
  • Grafica: Nvidia GeForce RTX 2060 o AMD Radeon RX 5700 (equivalente o migliore)
  • Uscita video: DisplayPort 1.4 (o più recente)
  • Porte USB: 1x USB 3.0 (o più recente)
  • OS: Microsoft Windows 10

Vale la pena notare che hai bisogno di una connessione DisplayPort sulla tua macchina da gioco o laptop per far funzionare queste cuffie. Puoi usare un adattatore DisplayPort Mini o un adattatore DisplayPort-to-USB-C se necessario, ma se hai solo l'HDMI allora potresti trovarti in difficoltà.

Pocket-lintHTC Vive Pro 2 esamina la foto dellattrezzatura 5

Come le precedenti cuffie Vive, il Vive Pro 2 si collega prima alla scatola Vive Link e poi alla vostra macchina tramite DisplayPort e connessione USB. Questa scatola ha anche bisogno di energia, quindi preparatevi con un sacco di prese vuote.

Nuove immagini ma una configurazione vecchia scuola

  • Sensore G, giroscopio, prossimità, sensore IPD, SteamVR Tracking V2.0
  • Rilievo dell'occhio con regolazione della distanza delle lenti
  • Cuffie regolabili certificate Hi-Res
  • Doppio microfono integrato

Quindi l'HTC Vive Pro 2 ha avuto alcuni miglioramenti seri in termini di prestazioni grafiche. È essenzialmente il miglior auricolare sul mercato in quel reparto, ma in altri modi, il Vive Pro 2 è ancora bloccato nel passato.

Con il Vive Cosmos, HTC ha cercato di sfidare l'Oculus Rift S aggiungendo telecamere di tracciamento dall'interno verso l'esterno per permettere agli utenti di abbandonare le classiche stazioni base e optare per una configurazione più semplice. Ahimè, il Vive Cosmos aveva un tracking poco brillante a causa di ciò (a differenza del Rift S) e così HTC è tornata a ciò che conosce meglio - le stazioni base per il tracking di SteamVR.

Questo sembra vecchia scuola a questo punto - con la necessità di avere stazioni di tracciamento installate nel tuo spazio di gioco, preferibilmente in angoli opposti della tua stanza, collegate alla rete elettrica e che monitorano i tuoi movimenti. Queste stazioni di tracciamento assicurano un tracciamento accurato e pochissimi problemi in quel settore, ma sono una seccatura perché devono essere montate in alto. Questo significa montare a muro, trovare un treppiede di riserva, o stare in equilibrio precario su una mensola o qualcos'altro.

Siamo così abituati al tracking inside-out ora che tornare alle stazioni base è un fastidio inutile nella nostra mente. Tuttavia, se avete usato un Vive originale, un Vive Cosmos Elite o un Vive Pro per tutto questo tempo, allora probabilmente non vi importerà. C'è anche molto da dire sul tracciamento accurato, ma preferiamo ancora la libertà offerta dal tracciamento inside-out.

Pocket-lintHTC Vive Pro 2 recensione colpi alla testa foto 5

Tuttavia, la logica di tracciamento del Vive Pro 2 significa che puoi usare il Vive Tracker 3.0 per tracciare altre cose, incluso il tuo intero corpo. Puoi anche aggiungere un tracciatore facciale per catturare le tue espressioni facciali in VR e aggiornarlo per andare anche senza fili (anche se questo significherà un colpo nella risoluzione e nelle prestazioni).

Eppure, nonostante le nostre lamentele, ci sono molte altre cose che il Vive Pro 2 fa bene.

È comodo, per cominciare. Beh, per quanto possa essere comodo avere un grosso pezzo di plastica legato alla testa.

HTC ha lavorato per bilanciare le cuffie per mantenere il comfort. Il design generale è lo stesso del Vive Pro, ma questo non è un male, perché significa che avete la ruota di regolazione facile sul retro, un design solido dell'archetto, un'imbottitura confortevole e una configurazione on-off relativamente semplice.

Pocket-lintHTC Vive Pro 2 recensione Auricolare foto 15

L'imbottitura è certamente una delle caratteristiche principali che abbiamo apprezzato del design di questo. È morbida e soffice, il che significa che non si ha alcuna pressione inutile sul viso, sul naso o sugli occhi quando si gioca. Blocca anche molta della luce circostante e ti permette invece di concentrarti sull'esperienza VR.

Anche gli auricolari Vive hanno fatto molta strada da quando abbiamo giocato per la prima volta sul Vive originale. Il Vive Pro 2 ti dà accesso a molte più impostazioni direttamente nell'auricolare stesso. Questo include anche l'accesso all'hardware.

Quelle due telecamere sul davanti, per esempio, possono essere attivate come telecamere passthrough. Con un paio di clic sul menu delle impostazioni è possibile attivare una vista della telecamera che salta fuori dal controller e ti permette di vedere il tuo mondo reale. Questo significa che non c'è bisogno di togliere le cuffie per ri-orientarsi o parlare con i propri cari che si sono aggirati nella stanza.

Un triplo clic del pulsante del menu su un controller attiva anche un altro sistema passthrough che permette di vedere la stanza intorno a voi con una foschia verde. Questi due sistemi sono ottimi per non cadere sugli oggetti nel mondo reale e rendono la vita VR più facile in generale.

C'è anche l'opzione di cliccare sul menu per vedere il tuo desktop in modo da poter interagire con altre applicazioni direttamente sul tuo PC. Che si tratti di controllare le e-mail, registrare con OBS Studio, o fare qualcos'altro.

Questo è un grande miglioramento in quanto significa che raramente dovete togliere le cuffie per pasticciare con il vostro PC per fare qualcosa di semplice come lanciare un nuovo gioco o accettare un cambiamento del firewall.

Un'altra caratteristica che non è cambiata è l'audio. Il Vive Pro 2 ha incorporato delle cuffie regolabili certificate Hi-Res che possono essere riposizionate fino a quando sono in un punto confortevole. Sono ben imbottite e offrono un grande suono durante il gioco. È possibile regolare il volume facilmente con i pulsanti sul padiglione auricolare e disattivare i microfoni anche da lì.

Pocket-lintHTC Vive Pro 2 recensione Auricolare foto 12

Abbiamo un rapporto di amore-odio con queste cuffie. Sì, offrono un grande suono, sono facili da posizionare e bloccano una quantità sorprendente di rumore circostante. Ma ci scaldiamo un po' mentre le usiamo. Preferiamo la libertà offerta dagli altoparlanti rivolti all'indietro sul Quest 2 o gli altoparlanti off-ear sul Reverb G2. In generale, abbiamo comunque caldo mentre giochiamo in VR, ma il Vive Pro 2 è particolarmente caldo grazie sia alle cuffie che alla copiosa quantità di comoda imbottitura.

Comodo controllo

A questo punto vale la pena parlare delle due opzioni di acquisto del Vive Pro 2:

  • Solo l'auricolare (per chi già possiede l'HTC Vive o il Vive Pro) - disponibile per il pre-ordine ad un prezzo scontato di £659 / $749 / €739.
  • Il kit completo (che include le cuffie, la stazione base 2.0 e i controller Vive Wand v2) - disponibile dal 4 giugno per 1299 £ / 1399 $ / 1399 €.

Se state comprando il pacchetto completo allora avrete i classici controller Vive. Questi ora sfoggiano un elegante schema di colori blu che si abbina alle cuffie Pro 2, ma per il resto, controllano lo stesso di sempre. Questo non è un male però, perché questi controller ci sono sempre piaciuti. Sono solidi, durevoli, facilmente riconoscibili dalla maggior parte dei giochi VR e non ci hanno mai deluso.

Pocket-lintHTC Vive Pro 2 recensione Auricolare foto 16

Hanno batterie integrate e si caricano tramite Micro-USB. Uno svantaggio, tuttavia, è che i controller durano solo poche ore - circa 5 ore in base ai nostri test - prima di doverli ricaricare di nuovo. Quindi è necessario assicurarsi di caricarli tra una sessione e l'altra per evitare delusioni. HTC ha dichiarato che il Vive Pro 2 funzionerà con i controller Knuckle di Valve come alternativa.

Per ricapitolare

HTC è tornata ancora una volta in forma con un headset VR di fascia alta che offre la migliore esperienza - ma a un costo notevole.

Scritto da Adrian Willings.