Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Inizialmente abbiamo recensito il Vive Cosmos nellottobre 2019. Come avevamo previsto in quel momento, da allora lauricolare ha subito alcuni miglioramenti e aggiornamenti. Non da ultimo, una serie di aggiornamenti software per migliorare lusabilità e il monitoraggio su scala locale.

Ora HTC sta ampliando anche la gamma di cuffie Cosmos disponibili, con l aggiunta di Cosmos Play, Cosmos Elite e Cosmos XR , oltre alla promessa di nuovi frontalini per aggiornare anche il tuo Cosmo.

Sulla carta, lHTC Vive Cosmos sembra ancora un vero vincitore. Viene fornito con alcune interessanti modifiche al design, miglioramenti al monitoraggio e allusabilità e anche un design dallaspetto fantastico. Ma questo visore VR vale i soldi spesi?

Il nostro parere veloce

Il Vive Cosmos è ora più facile da configurare che mai, comodo da indossare, capace grazie alle specifiche di fascia alta, e una grande alternativa all'Oculus Rift S.

I punti salienti ovvi includono: il tracciamento dall'interno verso l'esterno, il che significa nessun problema con la stazione base; nuovi e migliorati controller, compresi gli aggiornamenti del firmware over-the-air; e la piastra frontale modulare, che significa potenziale aggiornabilità futura. Non è necessariamente a prova di futuro, però, ma quante cuffie VR conoscete che hanno l'opzione di modificarle con nuove attrezzature in futuro?

Tutti questi vari aspetti - e non dimentichiamo gli altoparlanti integrati, il design della visiera ribaltabile e il display con pixel migliorati - rendono il Vive Cosmos molto attraente. Tuttavia, viene fornito con un prezzo piuttosto pesante rispetto all'Oculus Rift S e ci sono alcuni problemi preoccupanti con il tracciamento durante il giorno. Questi potrebbero non essere problemi per tutti, ma sono stati certamente frustranti per noi.

Recensione HTC Vive Cosmos: unalternativa a Rift S a prova di futuro?

Recensione HTC Vive Cosmos: unalternativa a Rift S a prova di futuro?

3.5 stelle
Pro
  • Design elegante
  • Telecamere di tracciamento interne significa una configurazione più facile
  • Controller dall'aspetto impressionante
  • Vestibilità comoda
  • Superba visiera ribaltabile
Contro
  • Manca l'adattatore Mini DisplayPort nella confezione
  • Alcuni elementi del design sembrano fragili
  • La configurazione della stanza bianca può ancora essere un problema

squirrel_widget_168090

Nuovo design accattivante delle cuffie con aggiornamenti

  • Visiera ribaltabile simile alle cuffie WMR
  • Doppio schermo LCD diagonale da 3,4 pollici
    • 1440 x 1700 pixel per occhio
    • 2880 x 1700 pixel complessivi
    • Campo visivo di 110 gradi
    • Frequenza di aggiornamento di 90Hz
  • Cuffie stereo integrate
    • Suono spaziale 3D
    • Microfoni integrati
  • Ruota IPD regolabile manualmente

Il Vive Cosmos colpisce innegabilmente a prima vista. È un auricolare blu audace con uninteressante facciata in mesh e una configurazione multi-camera che lo fa davvero risaltare. È molto un auricolare Vive e possiamo vedere lispirazione nel design di questo basato sui precedenti display montati sulla testa dellazienda.

Pocket-lintHTC Vive Cosmos recensione immagine 13

Sembra anche prendere in considerazione altri dispositivi che abbiamo testato. Cè una fascia per la testa regolabile e uno stile di visiera ribaltabile simile alle cuffie Windows Mixed Reality che abbiamo visto. Il design del cinturino per la testa all-in-one ci ricorda laggiornamento Deluxe Audio Strap per il Vive originale, ma con alcuni miglioramenti. Tuttavia, non è così elegante come quello dallaspetto molto più robusto su Vive Pro e Vive Pro Eye , il che non sorprende in quanto Vive Cosmos è più economico di quello che altrimenti potrebbe essere visto come lammiraglia HTC Vive.

Questo è il punto centrale di Vive Cosmos: offrire unesperienza VR più conveniente. È difficile non fare paragoni immediati con lOculus Rift S in quanto vi sono somiglianze di design tra questi due visori. La prima sono le audaci telecamere di tracciamento sparse sulla parte anteriore e sul bordo delle cuffie, che eliminano la necessità di sensori di tracciamento esterni e rendono la configurazione molto più semplice.

Come il Rift S, anche il Vive Cosmos è stato aggiornato in altre aree, la più importante delle quali è ovviamente la grafica. Lauricolare ospita due schermi LCD da 3,4 pollici in grado di visualizzare 1440 x 1700 pixel per occhio (ovvero 2880 x 1700 pixel combinati). Secondo HTC, si tratta di un aumento dell88% della risoluzione dei pixel rispetto allauricolare Vive originale . È anche un numero di pixel più alto rispetto al Rift S (che ha un display da 2560 x 1440 pixel) e persino più alto del Vive Pro (che sfoggia un display da 2800 x 1600 pixel). Questo rende il Vive Cosmos il nuovo visore VR di punta dellazienda? Molto probabilmente.

Pocket-lintHTC Vive Cosmos recensione immagine 5

Non è solo il numero di pixel su cui Vive Cosmos impressiona, ma si attiene anche alla frequenza di aggiornamento di 90Hz e al campo visivo di 110 gradi. Questo batte il Rift S, che è stato abbassato a 80Hz per il nuovo modello. Ma non sono solo le specifiche che contano, ovviamente, è anche come ci si sente.

Unaltra cosa che il Vive Cosmos potrebbe avere rispetto al Rift S è la regolazione dellIPD (regolazione o riposizionamento della lente laterale). Molte persone si sono lamentate di come il Rift S ha utilizzato la regolazione IPD digitale, il Vive Cosmos conserva la stessa rotella di regolazione manuale che appariva sulle cuffie precedenti. Quindi è facile assicurarsi che le lenti corrispondano alla distanza della pupilla senza troppi problemi.

Requisiti delle specifiche del PC

  • Le specifiche consigliate per il nuovo visore HTC Vive Cosmos sono:
    • PC/laptop con Windows 10 o versioni successive
    • Scheda grafica: Nvidia GTX 1060 / AMD Radeon RX 480 o superiore
    • CPU: Intel i5-4590 / AMD FX 8350 o superiore
    • Memoria: 8 GB di RAM
    • Uscita video: DisplayPort 1.2
    • Porta USB: 1x porta USB 3.0

Se non sei sicuro che il tuo computer sia in grado di gestire questi requisiti, puoi eseguire un test qui .

Monitoraggio migliorato

  • Sei sensori della fotocamera per il monitoraggio inside-out
  • G-Sensor, giroscopio, sensore IPD, sensore Hall, sensori tattili
  • Disponibile anche il modulo di tracciamento esterno Vive Cosmos

A parte una grafica migliore, lattrazione principale del Vive Cosmos potrebbe essere il sistema di tracciamento interno, il che significa che non è necessario installare sensori aggiuntivi nella stanza. Ci è piaciuto molto sullOculus Rift S ed è fantastico vedere HTC prendere le cose nella stessa direzione. Il nuovo sistema di tracciamento inside-out significa che lauricolare fa tutto il lavoro; sei telecamere sono integrate nella parte anteriore, superiore, laterale e inferiore per monitorare lo spazio esterno.

Pocket-lintHTC Vive Cosmos recensione immagine 15

Sul Vive originale e su altri auricolari HTC Vive, avevi bisogno di almeno due stazioni base di tracciamento esterne collegate da qualche parte nella stanza per tracciare e monitorare lauricolare, i controller e i tuoi movimenti nellarea di gioco. Quel sistema era sempre un po noioso a meno che tu non avessi uno spazio di gioco dedicato e avessi spazio per montare quelle stazioni base in modo permanente. Questo è ancora il caso di Vive Cosmos Elite , anche se anche quel dispositivo combina il tracciamento inside-out con stazioni base di tracciamento esterne per una maggiore precisione.

Lo standard Vive Cosmos utilizza un sistema di tracciamento inside-out molto più conveniente che si traduce in un processo di installazione molto più semplice. Significa anche che puoi teoricamente collegarlo e usarlo anche in più posti. Tutto ciò di cui hai bisogno è unuscita DisplayPort gratuita e una singola porta USB 3.0 sulla tua macchina da gioco e puoi iniziare con facilità.

Come le altre cuffie HTC precedenti, Vive Cosmos si collega prima a una Link Box e poi alla tua macchina da gioco. Ma per il resto, è un semplice processo di installazione plug and play (anche se ovviamente prima dovrai eseguire normalmente la configurazione della stanza VR).

Lunico aspetto negativo che possiamo vedere è che la confezione non include un adattatore per aiutarti se non hai unuscita DisplayPort sulla tua macchina. Ciò potrebbe rendere complicato il gioco su un laptop, poiché non tutti avranno le connessioni giuste. Niente che lacquisto di un adattatore non risolverà, ma non è un problema che avresti con lOculus Rift S pronto alluso, poiché quello viene fornito con ladattatore necessario.

I punti frontali modulari aggiungono potenziale futuro

  • Design del frontalino modulare/rimovibile
  • Aggiornamento wireless disponibile

Un altro punto culminante del design di Vive Cosmos è la configurazione del frontalino modulare. La parte anteriore dellauricolare può essere rimossa e sostituita con altre mod che "arriveranno in futuro".

Il primo di questi mod è impostato per essere un modulo di tracciamento esterno, che ti consentirà di combinare Vive Cosmos con i fari di HTC per un tracciamento ancora migliore. Anche il Cosmos XR arriverà entro la fine dellanno e si dice che sfoggi un frontalino che "porta telecamere passthrough XR di alta qualità a Vive Cosmos". Ciò consentirà il passthrough che potrebbe portare oggetti del mondo reale nella realtà virtuale, un po come funziona la realtà mista.

Pocket-lintHTC Vive Cosmos recensione immagine 6

Tuttavia, abbiamo notato un potenziale problema con questa configurazione: la qualità costruttiva. Il frontalino si stacca abbastanza facilmente, ma si sente anche molto fragile in mano. Sembra che sarebbe fin troppo facile romperlo accidentalmente o staccarne una parte se fossi troppo pesante. Questo è probabilmente dovuto a un focus sul mantenere le cose leggere e snelle.

La parte anteriore del Vive Cosmos sfoggia un design a rete, non solo per un aspetto funky ma anche per mantenere le cose fresche. Se rimuovi il frontalino vedrai un avviso sotto la parte anteriore dellauricolare che potrebbe diventare molto caldo durante le sessioni di gioco.

Anche il comfort e lequilibrio sono chiaramente una parte importante della configurazione di Vive Cosmos. La cuffia è leggera e ben bilanciata. Ma parti dellauricolare sembrano fragili: il frontalino interno che si trova sul tuo viso è fatto di una plastica sottile che traballa quando lo tocchi. Anche quello si stacca e forse può essere sostituito in futuro, ma non sembra molto robusto.

Detto questo, la morbida imbottitura su quel frontalino è davvero ben progettata e morbida intorno al viso. È anche rimovibile poiché è tenuto solo da un materiale simile al velcro, il che significa che puoi pulirlo facilmente se le cose si sudano un po. Anche la parte superiore e posteriore dellarchetto è imbottita e rivestita con un materiale lavabile che dovrebbe renderla più pratica da pulire.

Pocket-lintHTC Vive Cosmos recensione immagine 7

Unaltra opzione di aggiornamento è laggiunta dello stesso adattatore wireless che funzionava con HTC Vive. Come ti aspetteresti, questo è un acquisto aggiuntivo, ma un altro modo per modificare il Vive Cosmos.

Controller aggiornati

I controller hanno subito un cambiamento di design non solo per ragioni estetiche. Come i controller Oculus Touch, i controller Vive Cosmos ora hanno dei loop in cima. Questi dispongono anche di una luce intensa e brillante che rende più facile il monitoraggio delle cuffie. Questo funge anche da modo per sapere se sono accesi e accoppiati o meno.

Sono piuttosto grossi, però, un po più robusti dei controller Oculus Touch e abbastanza robusti nella mano. Questo potrebbe essere un problema se hai le mani più piccole, ma per noi abbiamo pensato che fossero di buone dimensioni e di una buona vestibilità.

Abbiamo scoperto che questa dimensione extra occasionalmente portava ad alcuni problemi con le mani doloranti e stanche dopo una lunga sessione di gioco. Soprattutto se i giochi a cui stai giocando implicano luso frequente dei pulsanti di presa.

Sono anche strutturati, il che significa che è abbastanza improbabile che tu perda la presa nel bel mezzo di una buona sessione di gioco. Sono presenti le levette di controllo standard, i pulsanti (A, B, Y, X) e i grilletti laterali, inoltre ora ci sono due pulsanti di attivazione per gli indici, utilizzati per un controllo di facile accesso.

Una cosa che ci piace di questi controller è che il firmware può essere aggiornato via etere (OTA). Uno dei problemi che abbiamo riscontrato con le altre cuffie Vive era che ogni dispositivo doveva essere collegato separatamente al PC da gioco per aggiornare il firmware: le cuffie, i controller, le stazioni base di tracciamento. Quel clamore ora è sparito, quindi è molto più facile.

Potenziali problemi

Abbiamo già notato un paio di potenziali problemi con lauricolare: la mancanza delladattatore Mini DisplayPort, il frontalino e la maschera trasparenti. Ma cè potenzialmente un altro che vale la pena conoscere prima dellacquisto. La guida allinstallazione di Vive Cosmos osserva quanto segue: "Il tracciamento inside-out proprietario di Cosmos funziona meglio in una stanza con motivi o colori. Il tracciamento funzionerà meglio su uno schema anziché su un semplice muro bianco".

La prima volta che abbiamo provato lauricolare nellottobre 2019 questo è stato particolarmente problematico. Larea in cui di solito giochiamo è una grande stanza con pareti bianche, soffitto bianco e molta luce naturale dal mondo esterno. Il tentativo di ottenere linstallazione di Vive Cosmos in quella stanza ha portato il software a rifiutare i nostri sforzi spiegando che non era in grado di rilevare la stanza o tracciare i controller. Stranamente questo non è un problema che abbiamo avuto con il Rift S nella stessa area. Come abbiamo notato allepoca, questo potrebbe non essere un problema per tutti: tira le tende o spostati con un laptop in una stanza più buia e il problema viene evitato, ma non è lideale.

Le cose sono un po cambiate da allora. Gli aggiornamenti software hanno rimosso alcuni di questi problemi e ridotto anche la quantità irritante di avvisi che abbiamo ricevuto al riguardo. Tuttavia, il sistema non è ancora perfetto. Se ti trovi in una stanza luminosa e provi a giocare durante il giorno, lauricolare potrebbe avere problemi a tracciare i controller. Abbiamo riscontrato spesso questo problema quando provavamo a giocare in uno spazio con molta luce solare.

I controller possono essere visti, ma il monitoraggio è inaffidabile. Un minuto sono dove ti aspetti che siano, quello dopo le tue mani virtuali non si vedono da nessuna parte, anche quando sono direttamente davanti al tuo viso nel mondo reale. Questo essenzialmente rende lauricolare inutilizzabile durante il giorno a meno che non tiri le tende.

In precedenza avevamo il problema anche durante il gioco notturno. Lauricolare quindi si lamentava del fatto che la stanza fosse troppo buia, anche con le luci accese. Questo è un problema che HTC ha riconosciuto in un post sul blog e da allora è stato risolto. Ora il Vive Cosmos è molto più utilizzabile di notte.

Un altro problema che abbiamo avuto è stato con i giochi. I giochi VR che avevamo felicemente giocato prima su Vive, Vive Pro e Rift, non funzionerebbero correttamente su Cosmos. I controller semplicemente non sono stati riconosciuti dal gioco, rendendolo apparentemente ingiocabile. Come per il tracciamento, cè qualcosa che è cambiato: mesi dopo siamo in grado di giocare a giochi che prima non potevamo.

Abbiamo visto persone lamentarsi online del fatto che i controller Vive Cosmos soffrono di una terribile durata della batteria, con alcuni giocatori che ne ottengono solo due ore prima di aver bisogno di batterie nuove. Abbiamo gestito bene dalle sei alle otto ore, ma potrebbe variare a seconda dei giochi a cui stai giocando, di quanto ti muovi e del tuo ambiente.

Per ricapitolare

Una grande alternativa VR all'Oculus Rift S, ma l'imperfetto tracciamento della luce del giorno del Vive e un prezzo più alto lo trattengono dalla perfezione. Gli aggiornamenti software hanno notevolmente migliorato le cose dal lancio.

Scritto da Adrian Willings. Modifica di Stuart Miles.