Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - L originale LA Noire è stato rilasciato nel 2011 - da Rockstar, noto per il franchise di Grand Theft Auto - che, in questo mondo in rapido movimento, sembra una vita fa. Quando è stato lanciato, era il gioco che metteva in mostra proprio ciò che era possibile con lanimazione facciale - qualcosa che, in una certa misura, resiste ancora oggi - che ha alzato lasticella e da allora ha beneficiato la comunità di gioco.

Negli anni più recenti abbiamo assistito alla riedizione di LA Noire per Nintendo Switch, insieme ai remaster 4K per PC e console. Il che va bene, ma è stato quando abbiamo sentito parlare della versione in realtà virtuale che siamo riusciti a malapena a contenere la nostra eccitazione.

Certo, eravamo un po preoccupati che una versione VR potesse finire per essere un porting disordinato, ma LA Noire: The VR Case Files è una versione modificata del gioco originale, che dà nuova vita al classico. Quindi, che tu stia cercando di intraprendere la strada della nostalgia o che tu sia nuovo al titolo, in forma di realtà virtuale ci sono molte prelibatezze in serbo sia per i nuovi arrivati che per i fan affermati.

Il nostro parere veloce

LA Noire: The VR Case Files è tutto ciò che speravamo. Questa non è una porta VR combinata, piuttosto è la rimasterizzazione di un classico nelluniverso della realtà virtuale.

La mappatura facciale per cui LA Noire era nota in qualche modo brilla in modo molto più brillante in VR di quanto non abbia mai fatto prima. Combattere, sparare, guidare e investigare sono molto più divertenti in prima persona e offrono unesperienza più coinvolgente.

Sul lato negativo, ci sono una manciata di bug e problemi di esperienza dellutente. Inoltre, la versione VR è una versione ridotta delloriginale, quindi qui cè meno longevità.

Se sei un fan del gioco originale o vuoi semplicemente provare un fantastico simulatore di polizia VR, allora vale la pena dare unocchiata a LA Noire: The VR Case Files. Alcuni (ma non tutti) aspetti hanno offerto il mondo VR più divertente che abbiamo mai visto fino ad oggi.

LA Noire: The VR Case Files è attualmente disponibile per HTC Vive e PlayStation VR. È disponibile per l acquisto su Steam o tramite Amazon.

LA Noire The VR Case Files review: le indagini penali non sono mai state così divertenti

LA Noire The VR Case Files

4.0 stelle
Pro
  • Meccaniche di movimento brillanti
  • Grafica fantastica
  • Combattimenti e sparatorie eccezionali
  • Più di un semplice porting VR
Contro
  • Alcuni bug e frustrazioni con lesperienza dellutente
  • Ricaricare la tua pistola può essere un po complicato

Quando un porto non è un porto

Sono passati alcuni anni da quando abbiamo giocato al gioco originale, ma la versione VR è immediatamente familiare. Per ricontrollare quanto sia vicino alloriginale, abbiamo avviato il vecchio gioco e, sì, ha gli stessi livelli, gli stessi personaggi e la stessa voce fuori campo/script del gioco originale.

La differenza? La versione VR è ridotta, con solo sette missioni, notevolmente inferiori rispetto al gioco originale, per un totale di circa otto ore di gioco.

Ma chiamare la versione VR semplicemente un porting non gli renderebbe giustizia. Il gioco originale è unesperienza in terza persona basata su missioni, mentre The VR Case Files è unesperienza di realtà virtuale in prima persona (lindizio è nel nome, eh?). Questo fa unovvia differenza, poiché sei molto più direttamente coinvolto nellazione.

Non sarai sorpreso di sapere che anche la grafica è stata migliorata e migliorata rispetto alloriginale. Con le impostazioni predefinite sembra fantastico e, se hai il potere, puoi aumentare ulteriormente la grafica.

Se hai giocato al gioco originale di recente, potresti ricordare le missioni e sapere come superarle. Ma se, come noi, non ci giochi da anni, allora è come giocare a un nuovo gioco, ed è unesperienza elettrizzante.

Rockstar GamesLA Noire The VR Case Files recensione Lindagine sulla criminalità non è mai stata così divertente immagine 8

La chiave di volta delloriginale LA Noire era luso della tecnologia di acquisizione facciale, utilizzata per creare espressioni facciali realistiche per interazioni di gioco realistiche con sospetti, testimoni e colleghi. Quasi come un film interattivo, se vuoi. Questo stesso design è stato portato nel mondo virtuale, creando unesperienza davvero coinvolgente quando interroghi i criminali o semplicemente ti godi le loro smorfie e smorfie mentre ti impegni in una serie di scazzottate.

Questa mappatura facciale ti consente di leggere le espressioni e le emozioni delle persone con cui stai parlando, il che significa che puoi scoprire se stanno dicendo la verità o ti stanno semplicemente mettendo in fila. Funzionava così bene nelloriginale LA Noire, ma in VR è ancora più fantastico e non sembra essere invecchiato come ci si potrebbe aspettare.

Probabilmente è ovvio: controllare il mondo intorno a te in VR è molto diverso anche da un gioco in terza persona. La guida, ad esempio, ti mette proprio sul sedile anteriore, con i controller in mano che diventano il volante. I grilletti laterali sui controller di HTC Vive azionano la funzione di presa per raccogliere oggetti o interagire con gli oggetti (è anche una presa a levetta, quindi premendo i pulsanti una volta è possibile tenere il volante e partire con facilità). Il risultato è unesperienza di guida ben implementata e divertente, fino a quando non togli le mani dal volante per accendere la sirena e ti schianti accidentalmente contro unaltra auto o travolgi alcuni pedoni. Le curve dure sembrano ribaltare lauto, ma non è una sorpresa per le auto classiche degli anni 40: questi non sono veicoli moderni con controllo di trazione e ABS.

Pocket-lintLA Noire VR Case Files Review screenshots immagine 6

Unaltra grande caratteristica è che se non ti piace guidare o ti annoi a fare il pendolare nel traffico di Los Angeles, allora cè un pulsante "WARP" nellauto per saltare direttamente alla tua destinazione (se solo ci fosse una cosa del genere nella vita reale !). Ahimè, in realtà non attiva un motore a curvatura nascosto nascosto sotto il cofano, ma ti riporta direttamente al vero lavoro investigativo, che è dove LA Noire brilla davvero.

Anche guidare non è lunica cosa da amare. Le riprese sono anche molto più coinvolgenti rispetto al gioco originale, in particolare quando si tiene una pistola tra le mani virtuali e si osserva limpatto degli spari. Quando ci hanno chiamato per partecipare a una rapina in banca e abbiamo dovuto sparare con i teppisti per aprirci la strada attraverso le porte principali con un fucile a pompa, ci siamo divertiti molto a guardare muri, pilastri e scenari esplodere mentre i colpi si collegavano; per tutto il tempo schivando avanti e indietro tra i ripari per rimanere fuori pericolo. Più avanti nel gioco, le sparatorie in una fabbrica di zuppe e in una fabbrica di metalli sono altrettanto divertenti.

La classica pistola Colt .45 del 1911 è difficile da ricaricare, ma è soddisfacente farlo: rilascia un caricatore, tira il carrello, quindi pompa colpi contro i cattivi che non vogliono venire in silenzio. Questa è la realtà virtuale al suo meglio.

Pocket-lintLA Noire VR Case Files Review screenshot immagine 2

Combattere è molto più divertente quando puoi anche guardare il pugno che si connette proprio davanti ai tuoi occhi. Le azioni nella vita reale si traducono nel mondo virtuale con gusto in questo gioco: sollevare i controller in faccia blocca gli swing in arrivo da scallywags che osano combattere con la legge, mentre spazzare via restituisce un pugno per un classico uno-due. Puoi optare per uno schiaffo a mano aperta, un montante o un dolce gancio destro, qualunque cosa funzioni. Tuttavia, siamo rimasti delusi nello scoprire che quando un avversario stava bloccando non potevamo intrufolarci in un colpo basso sfacciato, ma non puoi avere tutto.

Limmensa gioia e ilarità del movimento

Muoversi nei giochi VR è generalmente un affare complicato. Diversi giochi lo gestiscono in modi diversi. Alcuni optano per il "teletrasporto" o il "teletrasporto" - pensalo come lanciare una pietra virtuale davanti a te e poi riapparire lì in prospettiva in prima persona - mentre altri lanciano una locomozione fluida che ti consente di controllare il movimento con il trackpad. Alcuni usano un mix dei due.

LA Noire, tuttavia, offre tre diverse modalità per spostarsi, e una di queste è davvero speciale.

Rockstar GamesLA Noire The VR Case Files recensione Lindagine sulla criminalità non è mai stata così divertente immagine 4

La prima modalità prevede semplicemente di guardare lo scenario e quando qualcosa è evidenziato in giallo nella direzione in cui vuoi andare, fai semplicemente clic per teletrasportarti lì.

In alternativa, la seconda modalità significa toccare due volte il trackpad per visualizzare un reticolo di mira che puoi spostare con la testa, facendo nuovamente clic per teletrasportarti dove punta.

La terza modalità è la nostra vera preferita: quella speciale. Questa meccanica di movimento imita la vita reale: tenendo premuto il trackpad e agitando le braccia come se stessi camminando, inizierai a fare proprio questo. Puoi anche tenere premuto il grilletto per correre mentre lo fai, il che è tanto fantastico quanto esilarante ed estenuante. Adoriamo questo stile di movimento, però, perché sembra naturale (anche se, agli spettatori, sembrerai esilarante).

Anche laltro movimento allinterno del mondo dei giochi è magnifico. Che si tratti di schiaffeggiare i criminali, agitare un dito accusatorio contro i sospetti o semplicemente agitare le braccia come se stessi cercando di controllare il traffico, cè qualcosa di piacevolmente flessibile nel sistema di movimento di LA Noire VR che lo rende un vero piacere da giocare.

Rockstar GamesLA Noire The VR Case Files recensione Lindagine sulla criminalità non è mai stata così divertente immagine 10

Delizie a parte, LA Noire VR può essere un po inquietante. Non è un gioco per giovani, questo è certo. In una missione, ad esempio, abbiamo sentito degli spari e ci siamo precipitati sulla scena di un crimine, solo per trovare una vittima distesa sul pavimento. Facendolo girare, siamo stati incoraggiati ad aprire i risvolti della sua tuta e iniziare a indagare. Improvvisamente ci siamo trovati a cavalcioni di un cadavere alla ricerca di prove, in una convincente prospettiva in prima persona. Questa è stata unesperienza un po inquietante che ci ha lasciati leggermente perplessi rispetto allequivalente in terza persona a distanza, ma la dice lunga sugli attributi immersivi di questo gioco.

Che le indagini abbiano inizio

Nel gioco il tuo taccuino è la chiave del successo: uno strumento che puoi prendere in qualsiasi momento. Nascosto ordinatamente nella tasca anteriore sinistra, contiene tutte le informazioni sullobiettivo attuale e gli indizi scoperti. Durante gli interrogatori, puoi usarlo per scegliere lindizio o la linea di domande che vuoi seguire. Abbiamo anche scoperto - con nostra grande gioia - che puoi disegnare sul tuo taccuino, quindi abbiamo iniziato a scarabocchiare quando si parla con testimoni o sospetti. Aggiungere baffi sfacciati al loro schizzo del profilo o scarabocchiare tra le righe mentre aspettano che finiscano di waffling è divertente. Infantile, ma comunque divertente e, chi stai scherzando? - lo faremmo tutti.

Pocket-lintLA Noire VR Case Files Review screenshot immagine 10

Con tutte le complessità del movimento e la libertà flessibile che ne deriva, è facile cadere nel ruolo di un detective della omicidi degli anni 40. Ci siamo ritrovati completamente coinvolti nelle indagini, frugando dietro ogni angolo delle scene del crimine, guardando con sospetto i civili, facendo il pieno di poliziotto cattivo/buono sui criminali.

Quando riporti un criminale alla stazione, le interviste iniziano sul serio. Dati gli indizi e i potenziali motivi che hai già scoperto, devi quindi seguire una linea di domande per decidere se devono essere accusati. Ti viene data la possibilità di scegliere tra poliziotto buono, poliziotto cattivo o accusa diretta in ogni fase, quindi selezionerai un fatto per sostenerti e portare avanti la conversazione (supponendo che tu abbia scoperto tali prove).

Se ti sblocchi e non riesci a capire quale linea di domande seguire, ti ritroverai a dover ripetere le stesse scene più e più volte finché non avrai capito bene. A volte lo trovavamo un po fastidioso, come uno scolaretto dispettoso che riceve le risposte sbagliate ed è costretto a fare battute. Forse questo è evidente nel modo in cui alcuni giochi possono datare.

Loccasionale deludente disconnessione

Fin qui tutto bene. Completamente impressionato da LA Noire VR come siamo, vale la pena notare che ci sono alcuni problemi con lesperienza utente generale e bug che ci tormentavano.

Pocket-lintImmagine screenshot di LA Noire VR Case Files Review 8

Allinizio del gioco, sembrava non caricarsi, il che ci ha lasciato a guardare in un vuoto nero di realtà virtuale. Supponendo che si fosse bloccato, abbiamo ricominciato, solo per ottenere lo stesso risultato. Si è scoperto che cerano alcuni termini e condizioni che dovevamo accettare per continuare. Quelle caselle di spunta sono apparse solo sul display del desktop e non cera nulla sul display di HTC Vive per farci sapere che dovevamo saltare questo ostacolo. Abbiamo avuto esperienze frustranti simili quando il gioco si è arrestato in modo anomalo e una notifica sui salvataggi nel cloud falliti doveva essere eliminata prima che il gioco si caricasse di nuovo, ma ancora una volta non cera nulla nel display VR per avvisarci.

A volte ci trovavamo anche a sbattere contro i muri quando ci muovevamo nel mondo VR, il che portava a vedere uno schermo nero invece dellambiente che ci aspettavamo. Non è raro vedere problemi di tracciamento dei confini e del mondo di gioco come questo, ma porta a una disconnessione di cui preferiremmo fare a meno.

Ogni volta che il gioco carica un nuovo livello, ricevi un messaggio che ti chiede di stare nel mezzo del tuo spazio di gioco e premere un pulsante per ricentrarlo. Il problema qui è semplice: come fai a sapere dove ti trovi nel mondo reale quando indossi un auricolare? Quindi dovrai toglierti lauricolare o utilizzare la fotocamera frontale, che è una vera esperienza che uccide limmersione.

Una caratteristica del gioco è che quando stai per guidare da qualche parte puoi scegliere di sederti o rimanere in piedi. Sembra fantastico in teoria, ma richiede che tu abbia unidea di dove ti trovi nella stanza per armeggiare alla cieca, cercando un posto su cui appollaiarti. È bello avere lopzione, ma non è la migliore esperienza utente.

Pocket-lintLA Noire VR Case Files Review screenshot immagine 13

Ci siamo anche imbattuti in qualche bug divertente occasionale. Ad esempio: caricando il gioco da un salvataggio precedente ci siamo trovati in piedi sopra la scrivania nella stanza degli interrogatori senza una ragione apparente. Va bene allora.

Come poliziotto degli anni 40 ci si aspetta che indossi un cappello, con o senza uniforme. Quel cappello assorbe gran parte della tua visione allinterno del gioco. Inizialmente ciò ha assorbito gran parte della tua visione ma, per fortuna, da allora Rockstar ha aggiornato il gioco in modo che ora puoi rimuovere il cappello e gettarlo da parte per una visione più completa. Non incolpare noi se vieni sbranato dal tuo comandante però.

Detto questo, questi piccoli problemi non ostacolano quello che altrimenti sarebbe un grande gioco e uno dei migliori giochi VR a cui abbiamo giocato finora. Non ci aspetteremmo niente di meno da Rockstar, quindi è fantastico vedere LA Noire reimmaginata in questo modo.

Per ricapitolare

Questo non è un port hash-together, è unintelligente versione rieditata di un gioco classico in forma di realtà virtuale. Sebbene familiare e del tutto più breve del gioco originale, il passaggio alla grafica in prima persona e aggiornata rende lesperienza avvincente (e talvolta oscura) che è un must per la realtà virtuale.

Scritto da Adrian Willings.