Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Dimentica il Samsung Gear VR. Samsung sta ufficialmente esplorando visori VR autonomi.

Samsung attualmente si diletta nello spazio delle cuffie per realtà virtuale, grazie al Samsung Gear VR , che è fondamentalmente un visualizzatore di realtà virtuale ad alta tecnologia che funziona con specifici smartphone Samsung. Il Gear VR ha bisogno di un telefono per la visualizzazione e la potenza di elaborazione. Ma Samsung ha sviluppato un altro visore VR che non richiede un telefono. In altre parole, è un visore VR autonomo.

Una società di eye-tracking VR chiamata Visual Camp ha appena pubblicato un comunicato stampa che sembra rivelare una prima versione di un visore VR all-in-one sviluppato da Samsung. Visual Camp ha sviluppato la tecnologia di tracciamento oculare utilizzata in questo dispositivo Samsung non annunciato, etichettato come "Exynos VR III" nel comunicato stampa. Presumibilmente, lauricolare è il seguito di un auricolare Samsung Exynos VR II.

Il nuovo prototipo funziona con SoC a 10 nm con grafica Mali G71 (forse il chip Exynos 9 Series?), che alimenta due display "WQHD+" a 90Hz o un display 4K a 75Hz. Non sappiamo quale schermo si trova allinterno dellauricolare VR nella foto. Oltre al tracciamento oculare, lauricolare Exynos VR, che sembra piuttosto grande, supporta "monitoraggio delle mani, riconoscimento vocale e riconoscimento delle espressioni facciali".

Ora, a quanto pare Samsung ha mostrato questo auricolare a marzo al MWC 2017. Allevento, Samsung ha anche rivelato la sua nuova piattaforma di riferimento Exynos 3 e VR. Tieni presente che non è insolito per i produttori di chip dimostrare il potenziale e utilizzare case per il loro silicio. Tuttavia, lanno scorso è stato riferito che Samsung stava lavorando su un auricolare autonomo e aveva interesse per il monitoraggio delle mani per lavvio.

Ma abbiamo ancora i nostri dubbi sul fatto che questo visore possa mai arrivare sul mercato, considerando che non abbiamo mai sentito parlare dellExynos VR II che è arrivato prima e il prototipo nella foto sembra completamente incompiuto.

Scritto da Elyse Betters.