Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - È giusto dire che la realtà virtuale è dietro langolo da una grande occasione da un po di tempo ormai: labbiamo usata molto più della maggior parte delle persone e siamo stati in grado di sperimentare un po dellimmersione genuinamente intensa e nuova di essa può portare non solo ai giochi ma ai media in modo più ampio.

Tuttavia, sia a causa del prezzo di ingresso o della tecnologia in continua evoluzione che lo alimenta in primo luogo, ci stiamo abituando a sentire dai superiori negli sviluppatori incentrati sulla realtà virtuale che la prossima grande cosa è quasi qui, e che la realtà virtuale avrà presto una svolta.

Lultima arriva dal capo di PlayStation Jim Ryan, parlando con il Washington Post, e confermando che la presunta versione PS5 di PlayStation VR è tuttaltro che imminente e non apparirà per almeno un paio danni. Questo spiega perché Sony sta seguendo il percorso delladattatore che i possessori di PSVR esistenti possono utilizzare per i giochi di nuova generazione.

Tuttavia, conferma che alla fine arriverà un aggiornamento, dicendo "Penso che siamo a più di pochi minuti dal futuro della realtà virtuale. PlayStation crede nella realtà virtuale. Sony crede nella realtà virtuale e sicuramente ci crediamo ad un certo punto nel futuro. , la realtà virtuale rappresenterà una componente significativa dellintrattenimento interattivo." Questa è una frase interessante da parte di unazienda che da anni vende un visore VR proprio su quella premessa.

Tuttavia, lhardware alla base del PSVR originale è ancora valido e, con la potenza aggiuntiva della PS5, potrebbe ancora ottenere alcuni giochi abbastanza trasformativi sullauricolare nel prossimo anno o due in termini di dettagli e fedeltà del mondo.

Ci sono molte altre curiosità nellintervista completa, inclusi i dettagli della disordinata fase di pre-ordine della PS5 (che sembra in gran parte dovuta alla domanda quasi folle) e alcuni commenti gentili sulla natura dellapproccio di Microsoft nellacquistare Bethesda.

Scritto da Max Freeman-Mills.