Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Daydream è stato lanciato nel novembre 2016, come ripensamento di Google di unesperienza di realtà virtuale mobile. Lanciato inizialmente sui telefoni Pixel e con lauricolare Daydream View di Google, luniverso si sta lentamente espandendo.

Quando Google ha dimostrato per la prima volta Daydream come unevoluzione di Google Cardboard , ha sottolineato che Daydream avrebbe richiesto una specifica specifica del dispositivo, ma ha anche stabilito un progetto di riferimento per la visualizzazione dei contenuti Daydream.

Ciò si è concretizzato con la rivelazione delle cuffie Daydream di Huawei. La conferma non arriva da Huawei , ma da Google stessa.

A differenza di Daydream View di Google che utilizza una fabbricazione morbida per il suo visore, lauricolare Huawei VR assomiglia molto di più al Samsung Gear VR, utilizzando un involucro rigido in cui il telefono si aggancia. Eccolo raffigurato con il Mate 9 Pro (un telefono disponibile solo in Cina), ma sospettiamo che sarai in grado di cambiare il caddy allinterno per accettare un telefono diverso, come il futuro Huawei P10 .

Cè una semplice costruzione del cinturino con una selezione imbottita di schiuma per il tuo viso, insieme a un quadrante di messa a fuoco nella parte superiore. Si dice che il campo visivo sia di 95 gradi.

Come con Daydream View - e una delle cose interessanti di Daydream - è che viene fornito con un telecomando. Nella foto cè anche il telecomando che sembra identico alla versione esistente di Google in tutto e per tutto, quindi sospettiamo che Huawei fosse anche il produttore OEM del telecomando di Google.

Non si sa quando Huawei svelerà lauricolare Huawei VR - Google dice solo "in un secondo momento" - quindi sospettiamo che questo coinciderà con un importante lancio del dispositivo, al Mobile World Congress 2017 o più tardi ad aprile 2017.

Scritto da Chris Hall.