Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - HTC Vive non solo ha ampliato notevolmente la sua gamma di visori per realtà virtuale Cosmos per il qui e ora, ma ha svelato la sua idea di futuro della tecnologia nel suo concetto di design Project Proton.

Originariamente programmato per il debutto al Mobile World Congress , ora annullato, lauricolare HTC Vive Proton è disponibile in due design. Ognuno di loro sostituisce il pannello frontale con il vetro, con un modello all-in-one che ha uno stile più convenzionale rispetto ai dispositivi esistenti del marchio.

Tuttavia, il secondo offre un design molto più audace, con un frontalino potenzialmente trasparente e un fattore di forma in stile occhiali/googles.

Secondo il direttore generale di HTC EMEA, Graham Wheeler, il fattore di forma più leggero e compatto di Proton dovrebbe attirare un pubblico più ampio ai vantaggi della realtà virtuale: "[Proton] è una cuffia con display con un collegamento modulare: la batteria o il processore", ha spiegato a Lanugine tascabile.

"Siamo davvero entusiasti del futuro, diventerà solo più piccolo, migliore, più leggero e più persone apprezzeranno la realtà virtuale",

Non ci sono ancora indicazioni su quando lauricolare HTC Vive Proton potrebbe essere rilasciato come un vero prodotto di consumo. Tuttavia, non sarà nel 2020, con lazienda che si concentra molto sulla sua famiglia di dispositivi Cosmos e sui frontalini intercambiabili.

Puoi ascoltare la nostra ampia intervista con Graham Wheeler nel Podcast Pocket-lint pubblicato questo venerdì 21 febbraio 2020.

Scritto da Rik Henderson.