Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Apple rivelerà un costoso visore VR come precursore di un sistema AR più user-friendly che richiederà più tempo per lo sviluppo. Questo secondo Bloomberg che ha parlato con fonti vicine alla questione.

Sicuramente cè molto fumo attorno a un potenziale auricolare Apple, troppo per essere simulato nel nostro pensiero. Ovviamente, Apple non è estranea allAR: ARKit consente alle app AR di funzionare su iOS ed è stato introdotto per la prima volta nel 2017. Tuttavia, come ha dimostrato HoloLens di Microsoft, gli occhiali e le cuffie AR sono ancora molto di nicchia.

Sembra che il primo auricolare sarà un dispositivo rivestito in tessuto di livello professionale con una ventola che potrebbe essere lanciata nel 2022 con un prezzo da far venire lacquolina in bocca, afferma la fonte. Era anche un dispositivo pesante durante i test, ma a quanto pare ora ha le stesse dimensioni di un Oculus Quest . Lobiettivo con lauricolare sarà quello di coinvolgere gli sviluppatori in tempo per il lancio di occhiali AR di facile utilizzo.

La fonte aggiunge che il visore utilizzerà display a risoluzione più elevata rispetto a quelli attualmente in uso in visori rivali come Oculus.

La CPU in uso è apparentemente più potente dei chip M1 di Apple utilizzati nei nuovi Mac, quindi potrebbe essere lA15 in arrivo sugli iPhone del 2021 o un M2 che probabilmente arriverà questanno su Pro Mac più potenti. La CPU e la GPU saranno allinterno del visore piuttosto che scaricate su un altro dispositivo (come un Mac), che è anche il modello che Oculus ha sempre più seguito.

La fonte ha alcune informazioni abbastanza dettagliate - come il fatto che utilizzerà un ventilatore - in più è apparentemente nome in codice N301, con gli occhiali AR che sono N421. Gli occhiali sono, secondo la fonte, una "architettura" che secondo Bloomberg significa che Apple sta ancora esaminando le tecnologie sottostanti e quindi sarebbe con noi non prima del 2023. Bloomberg afferma inoltre che lo sviluppo è rallentato nellultimo anno a causa dellimpossibilità per tutti gli ingegneri di essere in ufficio contemporaneamente.

Apparentemente lauricolare non ha spazio per gli occhiali da vista, ma le lenti personalizzate possono essere inserite nellauricolare. Apple sta anche testando le fotocamere integrate per il tracciamento delle mani e si dice che stia anche lavorando su un sistema per inserire il testo "digitando" in aria.

Lanno scorso Apple ha acquistato NextVR , una società che ha fornito a sport e concerti una piattaforma VR. La società aveva stretto una partnership con Fox Sports, Wimbledon e NBA, tra gli altri.

Scritto da Dan Grabham.