Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Android 7.1 Nougat è lultima versione del sistema operativo mobile di Google. Fa il suo debutto su Google Pixel e Pixel XL , i primi telefoni fatti in casa dellazienda, e presto si farà strada su altri dispositivi.

Mentre la versione pre-Pixel di Nougat era un aggiornamento abbastanza sottile da Android Marshmallow, quando si tratta di notevoli modifiche allinterfaccia utente, Android 7.1 cambia molto.

Quindi, la versione 7.1 trasforma Android in un pasticcio appiccicoso o è una dolce raffinatezza fino in fondo?

Recensione di Android 7.1 Nougat: dolci ritocchi

  • Nuove icone rotonde
  • Scorciatoie rapide e scattanti
  • Riprogettazione delle notifiche e risposta rapida
  • Menu delle impostazioni rinnovato

A differenza di Android 7.0 Nougat, 7.1 ha introdotto una notevole modifica visiva al sistema operativo, il che significa che ce nè abbastanza per accontentare coloro a cui piacciono le cose nuove.

Il cambiamento più evidente nel design si vede nella schermata iniziale del Pixel, che ora è disseminata di icone rotonde, non quadrate o a forma libera. Non si tratta solo di cambiare per amore del cambiamento.

Innanzitutto, quando gli sviluppatori seguiranno lesempio, significherà che tutte le icone delle app avranno un design e una dimensione uniformi. Non avrai bisogno di installare qualcosa come Nova Launcher solo per fare in modo che tutte le icone delle tue app abbiano le stesse dimensioni.

In secondo luogo, è impossibile confonderlo con iOS e lo differenzia da tutte le skin Android di terze parti là fuori. A meno che tu non abbia un launcher di terze parti e pacchetti di icone rotondi installati sul tuo dispositivo, questo sembra diverso.

Un altro grande cambiamento, almeno nel launcher di Google Pixel, è che il cassetto delle app non è più accessibile toccando unicona dedicata sullo schermo. Invece, lo tiri verso lalto dal dock dellapp che, poiché licona del cassetto delle app non è più presente, ha spazio per una quinta app.

Vale anche la pena notare che alcune di queste icone di app hanno scorciatoie integrate, quindi puoi toccarle e tenerle premute e visualizzare varie azioni rapide. Maps ha la capacità di navigare rapidamente verso casa, Messenger ti consente di accedere direttamente alle tue conversazioni frequenti e la fotocamera ti consente di scattare un selfie. Naturalmente, ci sono più di quelli.

Pocket-lintAndroid 7 1 torrone recensione immagine 12

Un importante cambiamento rispetto ad Android 6.0 si vede anche quando le notifiche compaiono sullo schermo. Laddove Marshmallow aveva carte sullo schermo che galleggiavano sopra tutto e avevano ombre esterne, le carte di Nougat si spargevano su tutto lo schermo.

Cè ancora un elemento chiaro di ciò che Google chiama "Material Design", ma le carte si sentono più parte dello schermo esistente, piuttosto che essere una carta che attira lattenzione che si apre goffamente in uno spazio vuoto.

Ancora più importante, tutte le animazioni in Nougat, come far scorrere via le carte o verso il basso dalla parte superiore dello schermo, risultano più fluide e fluide. È particolarmente evidente quando si scendono le opzioni Impostazioni rapide dallalto, quando gli interruttori rapidi si fanno strada tutti in posizione.

In merito al menu a discesa Impostazioni rapide, Nougat aggiunge la possibilità di modificare, riorganizzare e aggiungere alle tessere visibili. Mentre Marshmallow lo ha permesso in qualche modo attraverso un processo complicato e unapp scaricabile, Nougat lo ha integrato come standard.

Pocket-lintAndroid 7 1 torrone recensione immagine 5

Abbiamo trovato molto utile avere solo le tessere che volevamo vedere nella schermata a discesa e nellordine in cui volevamo vederle. Non dovrai più cercare unopzione che non cè o sentirti frustrato perché è pieno di impostazioni e opzioni che non usi mai.

Anche la schermata Impostazioni ha subito un restyling. In qualità di proprietario di Google Pixel, il menu delle impostazioni è diviso in due. Il lato destro è un hub dedicato per il supporto del dispositivo. Puoi chiamare o chattare con un team di supporto dedicato se hai bisogno di aiuto con il tuo telefono.

Con i suoi suggerimenti intelligenti nella parte superiore dellelenco del menu delle impostazioni principali, è facile vedere quando sono attivate funzioni come Non disturbare o Risparmio dati. Lo spazio viene anche utilizzato per darti suggerimenti su eventuali impostazioni che potresti voler dare unocchiata, ma non lhai ancora fatto.

Per la prima volta ha anche un menu della barra laterale per quando sei passato a una schermata delle impostazioni secondarie ma vuoi passare rapidamente a unaltra categoria principale.

Scava nelle impostazioni e troverai unaltra nuova aggiunta: la possibilità di regolare la dimensione del contenuto sullo schermo. Lopzione delle dimensioni dello schermo nel menu delle impostazioni dello schermo ha un dispositivo di scorrimento che regola la dimensione di tutto ciò che vedi sullo schermo.

Ciò significa che le icone delle app, i fumetti di conversazione in Messenger e persino il menu delle impostazioni stesso cambiano per consentire più o meno spazio. È come regolare la risoluzione del display di un computer e far apparire le cose ingrandite. Questo, combinato con la possibilità di cambiare la dimensione del carattere, ti assicura di avere la configurazione che ti piace. Non sei più lasciato con uno scenario adatto a tutti.

Recensione di Android 7.1 Nougat: multitasking a schermo diviso

  • Avere due app in esecuzione sullo stesso schermo
  • Opere in paesaggio e ritratto

Mentre i produttori tra cui Samsung e LG hanno aggiunto il multi-tasking a schermo diviso nelle loro re-skin di Android da un po di tempo, Google non ha mai integrato la funzionalità in Android stesso. Il torrone lo cambia.

Android Nougat ti consente di eseguire due finestre affiancate sullo stesso schermo. Si attiva e si disattiva semplicemente tenendo premuto il pulsante delle app recenti. Lo troviamo molto utile, in particolare su schermi più grandi, anche se le app a schermo intero, come i giochi, sono esenti, con solo le app compatibili che fanno parte di questa festa di Nougat.

Pocket-lintAndroid 7 1 immagine recensione torrone 20

Tuttavia, luso dello schermo diviso è una sorta di curva di apprendimento se non sei abituato. Con anni passati a passare da unapp allaltra semplicemente andando alle app recenti, scegliendone una e passando avanti e indietro, ci vuole tempo per ricordare questa nuova funzionalità. Come qualsiasi altra cosa, costruire quel modo di lavorare secondo uno schema abituale richiede ripetizione, nel corso dei giorni. Inoltre, Android N ha anche migliorato il "vecchio" metodo di passaggio da unapp allaltra: puoi passare istantaneamente tra le app più recenti semplicemente toccando due volte il tasto delle app recenti, il che è fantastico.

Una volta che luso dello schermo diviso diventa unabitudine, tuttavia, è molto utile. Sia che tu stia leggendo qualcosa e desideri condividere una frase con un amico, sia che tu voglia cercare rapidamente un indirizzo in Google Maps mantenendo lindirizzo scritto sullo schermo nel Blocco note, può essere conveniente. Detto questo, si sente ancora un po stretto sugli smartphone, indipendentemente dalle dimensioni. E a differenza dei dispositivi Samsung Note, che offrono la condivisione diretta tra alcune app, Android N si limita a visualizzare le app singolarmente senza alcuna interazione diretta.

È chiaro che lo schermo diviso è rivolto principalmente ai tablet, dove il multitasking è molto più essenziale, soprattutto se stai cercando di acquistare un tablet per sostituire un laptop. Sebbene molti produttori che realizzano dispositivi simili a laptop basati su Android aggiungano già le proprie regolazioni, come le barre delle applicazioni e le opzioni multischermo, il nuovo Lenovo Yoga Book ne è un esempio.

Recensione di Android 7.1 Nougat: Assistente Google

  • Interfaccia simile a una chat
  • Riesce a rispondere alla maggior parte delle domande e ricorda il contesto
  • Si adatta a te più lo usi

Negli anni passati, Google ha incluso il suo assistente intelligente e intuitivo in Android. Chiamato Google Now, filtrerà la tua email e ti fornirà notifiche aggiornate per voli e pacchi previsti, ti dirà quali appuntamenti del calendario hai in programma e ti terrà aggiornato sul meteo e su qualsiasi altra cosa ti interessi.

Accumula ricompense e vantaggi su tutte le tue carte esistenti con questa Curve Mastercard

Potresti anche porre domande usando la tua voce e potrebbe dirti direttamente la risposta o indirizzarti verso una ricerca sul web.

Pocket-lintAndroid 7 1 immagine recensione torrone 8

Con 7.1 nel Pixel, Google Now è stato sostituito da Google Assistant. Una versione più intelligente e didattica di Google Now in uninterfaccia di chat. Premendo e tenendo premuto il pulsante Home si avvia una chat con lassistente e puoi chiedere molto di ciò che hai chiesto a Google Now.

Se lo desideri, puoi giocare con esso, incluso un gioco a quiz divertente e inutile. Dì solo "Ok Google, mi sento fortunato" e verrai catapultato in un glorioso quiz di cinque round.

Impara mentre lo usi e puoi usarlo per prenotare tavoli nei ristoranti, trovare foto specifiche dalla tua galleria, impostare promemoria, aggiungere eventi del calendario e così via. È piuttosto intelligente e senza dubbio uno dei migliori assistenti digitali in circolazione.

Recensione di Android 7.1 Nougat: Notifiche

  • Imposta la priorità di notifica dellapp
  • Risposta rapida da qualsiasi app supportata
  • Espandi più thread dalla stessa app

Abbiamo già parlato delle notifiche, ma solo dal punto di vista del design. Oltre a cambiare visivamente, anche la loro funzionalità è stata ulteriormente migliorata.

Le notifiche dalla stessa app ora si raggruppano tutte in un cluster che può essere aperto come un thread di conversazione. Con così tante app che richiedono attenzione con squilli e ping costanti, è giunto il momento di avere un controllo più preciso su quando dovrebbero avvisare e quali app sono le più importanti.

Android 7 1 torrone recensione immagine 14

Android N ti consente di impostare un livello di priorità per le notifiche di qualsiasi app. Ciò richiede un po di scavare nelle impostazioni, ma può essere ottenuto. È simile alle autorizzazioni delle app che troverai nellEMUI di Huawei, ancora una volta con un po di ricerche.

A un livello più elementare, quando tieni premuta una notifica, puoi disattivare tutti gli avvisi futuri da quellapp. Questo può essere particolarmente utile quando sei stufo di un gioco che ti chiede di tornare a giocare, o di qualsiasi altra app che continua a inviare flussi infiniti di notifiche attraverso le quali non vuoi.

Recensione di Android 7.1 Nougat: miglioramenti della batteria

  • La modalità Doze ora funziona quando si trasporta il telefono
  • Il risparmio della batteria riduce il consumo di energia durante luso

Android Marshmallow ha introdotto Doze nel 2015, che aiuta i dispositivi a preservare la durata della batteria quando non sono in uso e restano fermi su una superficie di qualche tipo per un determinato periodo di tempo. È come lasciare che il telefono vada a dormire, senza bisogno di intervenire - e significa prestazioni esemplari della batteria in standby.

Pocket-lintAndroid 7 1 torrone recensione immagine 21

In Android Nougat, questo è stato ulteriormente migliorato con "Doze on the Go", che avvia lottimizzazione della batteria anche quando il telefono si muove in una tasca. In breve: se non utilizzi il telefono, non consumerà gran parte della batteria, e sicuramente meno di prima.

Per dispositivi come il nostro Nexus 6 (che abbiamo usato per testare Nougat), ciò significa che si trasforma presto in un dispositivo che può durare unintera giornata con una singola carica senza sudare. E questo è un miglioramento rispetto a dove era prima.

Recensione di Android 7.1 Nougat: fotocamera Pixel

  • Nuova funzione di rallentatore
  • Modifica rapidamente il bilanciamento del bianco
  • Aggiungi facilmente una griglia allo schermo

Oltre ad alcune altre funzionalità attualmente esclusive dei telefoni Pixel, cè lapp fotocamera avanzata. Sebbene sembri praticamente identica allapp trovata in Android 7.0 di serie, ha alcune funzionalità aggiuntive.

Lungo la parte superiore dello schermo ci sono una serie di diversi interruttori che ti danno accesso ad alcuni controlli manuali. Puoi aggiungere linee della griglia per inquadrare le tue foto, selezionare un bilanciamento del bianco preimpostato, attivare HDR+, modificare lopzione flash e impostare un timer.

Android 7 1 torrone recensione immagine 22

Potrebbe non essere così granulare o in grado di eseguire la messa a punto come app per fotocamere come Huawei, LG e Samsung, ma è una buona selezione delle basi.

Allinterno del menu delle impostazioni della fotocamera troverai la consueta selezione di opzioni di scatto, tra cui panorama, foto sferica e sfocatura dellobiettivo. Lunica differenza principale questa volta è che cè una nuova opzione al rallentatore, che registra in 120 o 240 fotogrammi al secondo.

Recensione di Android 7.1 Nougat: aggiornamenti software e avvio diretto

  • La schermata "Ottimizzazione delle app" è scomparsa
  • Aggiornamenti software in background

Una delle cose che potresti aver notato (e di cui sei stato atrocemente frustrato) nelle versioni precedenti di Android è che ogni volta che il tuo software riceve un aggiornamento, indipendentemente da quanto piccolo, passi anni ad aspettare che tutte le app vengano "ottimizzate". Con Android Nougat, non è più così.

Il software non si limita a scaricare e aggiornare senza problemi in background, ma si avvia anche quasi istantaneamente al riavvio del telefono. Non cè più la schermata "le tue app si stanno ottimizzando", basta accendere e andare. Sìì.

Prime impressioni

Android 7.1 Nougat potrebbe non essere il più grande aggiornamento del sistema operativo che abbiamo mai visto, ma molti cambiamenti e miglioramenti sono molto apprezzati e migliorano in aree chiave: durata della batteria, controllo delle notifiche e aggiornamenti senza interruzioni.

Se dovessimo scegliere degli aspetti negativi, vorremmo vedere più opzioni di personalizzazione visivamente, riducendo la necessità di lanciatori di terze parti. Anche se solo per consentirti di scegliere il numero di righe e colonne dellapp nel cassetto delle app o nella schermata principale, sarebbe un inizio. Anche il ritorno di una modalità oscura a livello di sistema (che abbiamo visto in una prima anteprima per gli sviluppatori) sarebbe fantastico.

Tutto sommato, Nougat è un ottimo aggiornamento. Ma, probabilmente, le due caratteristiche principali sono quelle che non possiamo ancora vedere: in primo luogo, Google ha aperto molto presto i produttori per aiutarli a ottenere gli aggiornamenti prima; in secondo luogo, cè DaydreamVR che è integrato ma, dal momento che nessun telefono lo supporta ancora, non siamo stati in grado di testarlo, né di vedere quanto siano buoni i risultati dello strumento di rendering grafico dellAPI Vulkan.

Ma solo perché non riesci a vedere tutta la bontà, non significa che non ci siano molti extra dolci qui. Nougat ripulisce alcune delle lacune poco cotte di Marshmallow per creare lesperienza Android migliore e più duratura mai vista. Il punto più doloroso potrebbe essere aspettare che il tuo telefono offra laggiornamento.

Scritto da Cam Bunton.