Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - In questo momento stanno succedendo molte cose a Twitter. Elon Musk ha preso il controllo, ha licenziato migliaia di dipendenti e sta introducendo (e annullando) cambiamenti su base quasi quotidiana. È puro caos, onestamente. Se per qualsiasi motivo non vi sentite a vostro agio con quanto sta accadendo a Twitter, potete semplicemente scegliere di utilizzare un'altra piattaforma.

Le migliori alternative a Twitter

Ecco tre alternative uniche a Twitter. Non stiamo solo elencando i social network più popolari. Stiamo trovando diversi siti che hanno un'esperienza o un'atmosfera molto simile a quella di Twitter.

Mastodon

POCKET-LINT VIDEO OF THE DAY

Mastodon è un sito di social media gratuito che funziona come Twitter. È possibile pubblicare "toots" (anziché tweet), seguire altri utenti e marchi, e mettere "mi piace" e "retweet" ai post. È una piattaforma di social networking open-source decentralizzata. È stata creata da Eugen Rochko, amministratore delegato e unico dipendente dell'organizzazione no-profit Mastodon gGmbH.

Essendo decentralizzata, consente agli utenti di creare, ospitare e moderare le proprie comunità, o "istanze", che possono comunicare tra loro attraverso un sistema chiamato Fediverse.

Alcune istanze popolari includono PeerTube per i video, Funkwhale per la musica, PixelFed per le foto e NextCloud per i file. Forse l'istanza più famosa di Mastodon è Truth Social, alias "il social network" dell'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Non esiste un'area Mastodon comune per tutti, come per Twitter, quindi è necessario registrarsi su un'istanza Mastodon specifica, che può essere basata su una posizione geografica, un argomento o qualsiasi altra cosa. È possibile iscriversi a tutte le istanze che si desidera e lasciare o cambiare istanza in qualsiasi momento.

Inoltre, è possibile seguire le persone in tutte le istanze, in modo che la scelta di una di esse non impedisca di comunicare con quelle di altre istanze.

CounterSocial

CounterSocial è stato lanciato nel novembre 2017, con la sua infrastruttura basata sul codice open-source di Mastodon (un'altra piattaforma che abbiamo consigliato). CounterSocial è unica perché ha una politica di tolleranza zero contro i troll, i bot spam, le campagne di disinformazione, le molestie e l'influenza politica straniera. L'hacktivista pseudonimo noto come "The Jester" ha creato CounterSocial perché sosteneva di essere stufo della disinformazione, quindi ha sviluppato una rete sociale controllata o murata dove tutto ciò potesse essere moderato.

Ad agosto 2022, il sito conta circa 100.000 utenti e, secondo il suo fondatore, continua a registrare una crescita costante.

Cosa lo rende simile a Twitter? Se avete mai usato Tweetdeck, l'interfaccia a colonne di CounterSocial sarà immediatamente riconoscibile. È possibile eliminare, riorganizzare o creare colonne e le colonne possono essere basate su hashtag, elenchi di utenti e argomenti. Se siete un utente gratuito, potete seguire, mettere "mi piace", condividere e commentare i post e le risposte. È necessario pagare un account pro (5 dollari al mese) per accedere a ulteriori funzioni premium, come la modifica del proprio stato e l'impostazione dei post per "esplodere".

Cohost

Cohost è attualmente in fase beta. È una piattaforma di social media senza pubblicità fondata da Colin Bayer e Jae Kaplan. È stata lanciata per la prima volta a utenti selezionati nel febbraio 2022.

Su Cohosts, i post vengono inseriti in una timeline che va in verticale, proprio come Twitter. Invece di essere alimentati da un algoritmo, i post sono sempre elencati nell'ordine in cui sono stati pubblicati. Sembra un classico sito di blogging. I post non hanno limiti di caratteri e c'è la possibilità di creare più pagine per temi o progetti diversi. È possibile creare una pagina collaborativa di proprietà comune che più persone possono utilizzare, come per i podcast. Co-host offre un abbonamento per sbloccare le funzioni premium, come i caricamenti più grandi, e promette di "non vendere mai i vostri dati".

Non è necessario un invito per iscriversi a Cohost. Ma se non si ha un invito, si può solo dare un'occhiata e potrebbe essere necessario attendere fino a "un giorno o due" prima di postare.

Volete altre alternative a Twitter?

Ecco alcune altre opzioni, ma queste sono più popolari ed è probabile che le abbiate già provate:

Accumula ricompense e vantaggi su tutte le tue carte esistenti con questa Curve Mastercard

Tumblr: Si tratta di contenuti lunghi in stile blog, con la possibilità di condividere elementi multimediali come foto, video e GIF.

LinkedIn: Più che altro per i professionisti del business che vogliono fare networking, ma ha un feed di notizie e la possibilità per gli utenti di seguirsi a vicenda e condividere post, foto, video, sondaggi, ecc.

Discord: Importante sito di social media con oltre 150 milioni di utenti attivi mensili. Ma non c'è un feed. Ci sono chat room in cui è possibile comunicare tramite chiamate vocali o video.

Clubhouse: Per chi ama Twitter Spaces. Permette di ospitare chatroom audio dal vivo. Clubhouse ha guadagnato popolarità al culmine della pandemia.

Scritto da Maggie Tillman.
Sezioni Twitter App