Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Il mese scorso Google ha annunciato la fusione tra Meet e Duo. In particolare, ha promesso di portare le funzioni di Meet nell'app Duo. Questo processo è ora in corso e attivo per molti utenti. Purtroppo, Google non sta rendendo chiara questa transizione, perché non si sta sbarazzando di nessuna delle due app. Duo è stata ribattezzata Meet e offrirà le funzioni di entrambe le app, mentre Meet rimarrà Meet. Pocket-lint ha analizzato tutto quello che c'è da sapere.

Cosa sta succedendo a Meet e Duo?

Google sta cercando di semplificare il suo approccio alle app di comunicazione. L'azienda di Mountain View sta unendo i suoi principali strumenti di videochiamata, Google Duo e Google Meet, in un'unica piattaforma.

-

In futuro ci sarà solo Google Meet. Google ha già aggiunto le funzioni principali di Meet all'app Duo e l'ha rinominata "Meet". Ma la vecchia app Google Meet non sparirà per il momento. È stata ribattezzata "Google Meet (originale)" e rimarrà disponibile negli app store fino a quando non verrà ufficialmente deprecata. Google ha dichiarato che duo.google.com verrà reindirizzato a meet.google.com/calling nei prossimi mesi.

Cronologia del lancio

  • Luglio 2022: Google ha distribuito un aggiornamento di Duo che ha aggiunto le funzioni di Google Meet.
  • Agosto 2022: Google ha distribuito un aggiornamento su iOS e Android che ha cambiato il logo di Duo con l'icona di Meet.
  • Settembre 2022: chiunque scarichi la nuova app Meet riceverà la nuova app combinata Meet/Duo.
  • Più tardi nel 2022: Duo.google.com verrà reindirizzato a meet.google.com/calling.

Come funziona la nuova app Meet?

L'app combinata consente di effettuare chiamate di gruppo e individuali e di organizzare riunioni. Utilizza gli indirizzi Gmail e i numeri di telefono per consentire di chattare con i contatti.

Google spera che il marchio "Google Meet" diventi la soluzione ideale per le chiamate, senza i problemi che possono riguardare gli altri strumenti di chat disponibili. Molti hanno lodato l'app Duo originale, lanciata nel 2016, perché permetteva di chiamare direttamente qualcuno, compreso il suo numero di telefono, senza dover inviare link o toccare il pulsante Incontra in un invito di Google Calendar. Era molto simile a FaceTime, in effetti. Ora, tutte le funzioni che conoscevate e amavate sono disponibili nella nuova app Meet, insieme alle vecchie funzioni di Meet che potreste aver apprezzato. Non viene tagliato nulla, tranne la vecchia app Meet (originale), che verrà ritirata.

Cosa fare se si è utenti di Duo?

Se eravate già utenti di Google Duo o dell'app originale Google Meet, la vostra cronologia, i vostri contatti e i vostri messaggi non scompariranno con il cambiamento. Google ha promesso di integrare "attentamente" le piattaforme. Infatti, se avete già installato Duo, non dovrete fare nulla. Diventerà semplicemente la nuova app Meet. Facile.

È la settimana del PC Gaming in associazione con Nvidia GeForce RTX

Cosa dovete fare se siete utenti di Meet?

Se siete utenti della vecchia app Meet (originale), non dovrete fare nulla. Mancheranno solo tutte le nuove funzioni di Duo.

Google potrebbe anche terminare il supporto per l'app. Google ha dichiarato che informerà gli utenti di Meet originali quando "dovranno migrare alla nuova esperienza dell'app", ma non ha specificato quando ciò avverrà.

Che effetto ha questo su Google Chat?

Al momento non lo fa. Ricordiamo che nel marzo 2022 Google ha annunciato la chiusura di Hangouts a favore di Google Chat. Quest'ultima è diventata l'applicazione di chat predefinita di Google, il che significa che gli utenti venivano reindirizzati a Chat quando cercavano di visitare Hangouts in Gmail sul web o cercavano di utilizzare le vecchie applicazioni mobili di Hangouts. Il mese scorso Google ha anche interrotto il supporto di terze parti per Google Talk / GChat.

Ancora confusi?

Scusate. Questo cambiamento è solo l'ultimo passo della strategia di messaggistica di Google in costante evoluzione, che in genere diventa sempre più inquietante quanto più se ne legge. Se avete bisogno di aiuto, consultate l'hub di supporto di Google Meet.

Scritto da Maggie Tillman.