Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Google sembra aver rilasciato tranquillamente un'app iOS 'Switch to Android' - una che permette agli utenti iPhone di trasferire facilmente i loro dati su un telefono Android senza cavo.

Questo almeno secondo gli occhi d'aquila di 9to5Google, che hanno mostrato i pro e i contro dell'app precedentemente vociferata in un nuovo video.

La presa ha riferito per la prima volta dell'esistenza di Switch to Android l'anno scorso, dopo che menzioni di esso sono state individuate in un APK teardown.

Ora, sembra che abbiamo l'app risultante - anche se in una forma non quotata, al momento.

"L'app Switch to Android di Google ti aiuta a spostare rapidamente e in modo sicuro i tuoi tipi di dati più importanti - foto, video, contatti ed eventi del calendario - su un dispositivo Android nuovo di zecca senza cavi pignoli", si legge nella descrizione dell'app sull'App Store di Apple.

È interessante notare che, come suggerisce 9to5Google, questo elenco non include i messaggi, anche se l'app sembra guidare gli utenti su come spegnere iMessage ed evitare la confusione che comporta lasciarlo acceso.

Come il rapporto indica anche, l'app attualmente non è disponibile per il download dall'App Store attraverso i mezzi tradizionali. E, quando abbiamo provato al momento della scrittura, questo risulta essere ancora vero.

Detto questo, sembra che sia possibile scaricarla da questo link all'App Store.

Solo quando Google (o Apple) deciderà alla fine di elencare ufficialmente l'app rimane da vedere, ma dovrebbe dare a coloro che cambiano un percorso molto più facile per farlo - e a lungo atteso.

Speriamo di poter presto vedere Switch to Android replicare la stessa esperienza che Samsung Smart Switch ha creato.

Miglior VPN 2022: le 10 migliori offerte VPN negli Stati Uniti e nel Regno Unito

Scritto da Conor Allison.