Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Amazon Music ha annunciato che ora porterà i podcast sulla piattaforma. La mossa segue quella di Spotify, che ha parlato di rendere i podcast una parte sempre più importante del proprio business . Spotify ha, ovviamente, anche firmato alcuni accordi di contenuti con grandi somme e nomi di spicco per podcast esclusivi come Michelle Obama.

I podcast musicali di Amazon verranno lanciati inizialmente negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Germania e in Giappone, territori tradizionalmente forti dellAmazzonia. Amazon afferma che ci sono già milioni di episodi disponibili dai migliori spettacoli, con altri aggiunti continuamente.

Fondamentalmente, i podcast saranno disponibili su tutti i livelli di Amazon Music e su tutti i dispositivi inclusi Echo, iOS, Android e Web, quindi non ci sono barriere allingresso. Naturalmente, potrai chiedere ad Alexa i podcast per nome.

E, in una mossa che riflette ciò che Spotify e Apple Music stanno facendo sul mercato, Amazon afferma di aver firmato il podcast musicale Disgraceland in un accordo esclusivo per il 2021 mentre ci saranno spettacoli esclusivi e originali in arrivo dal musicista DJ Khaled, lattore Will Smith (una coproduzione con Audible di proprietà di Amazon), la star latina Becky G e altro ancora.

squirrel_widget_172863

"Con questo lancio, offriamo ai clienti ancora più forme di intrattenimento", afferma Steve Boom, capo di Amazon Music. "[Stiamo] consentendo ai creatori di raggiungere un nuovo pubblico a livello globale, proprio come abbiamo fatto con lo streaming musicale. I podcast, insieme alla nostra recente partnership con Twitch per portare lo streaming live nellapp, rendono Amazon Music una destinazione privilegiata per i creatori. "

Scritto da Dan Grabham.