Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Notizie false, falsi profondi e contenuti generati dallintelligenza artificiale. Il web è pieno di queste cose.

Ora le reti generative avversarie vengono utilizzate per creare cose realistiche che in realtà non esistono. Ce ne sono di tutti i tipi, alcuni sono incredibili, altri stupidi, tutti sicuramente interessanti.

Ne abbiamo raccolti alcuni per il tuo divertimento.

GOOGLE RESEARCH, BRAIN TEAMIncredibilmente, queste cose non esistono foto 17

Questo cane non esiste

Questo cane non esiste. È stato invece creato, insieme al resto della foto, utilizzando l'intelligenza artificiale di Google nota come Imagen.

Imagen utilizza l'intelligenza artificiale per creare immagini utilizzando solo un testo. In questo caso, il testo era:

"Una foto di un cane Corgi che va in bicicletta a Times Square. Indossa occhiali da sole e un cappello da spiaggia".

Una richiesta molto specifica con risultati esilaranti e brillanti.

Pocket-lintIncredibilmente, queste cose non esistono foto 18

Questa spiaggia non esiste

Questa spiaggia non esiste, è stata realizzata con Nvidia Canvas, un'applicazione gratuita che utilizza l'intelligenza artificiale per trasformare i vostri dipinti digitali in immagini realistiche in tempo reale.

Abbiamo già scritto di Canvas in passato e vi abbiamo mostrato cosa è in grado di fare. È uno strumento impressionante, straordinariamente semplice da usare e i risultati sono altrettanto impressionanti.

thiscatdoesnotexistIncredibilmente, queste cose non esistono foto 3

Questo gatto non esiste

I gatti. O li si ama o li si odia. Ma cosa ne pensate di un gatto che non esiste?

Questi gatti generati dall'intelligenza artificiale sono abbastanza convincenti e non causano problemi di allergia, il che è un vantaggio.

arfafaxIncredibilmente queste cose non esistono foto 4

Questo pony non esiste

This Pony Does Not Exist è un sito che mostra una griglia colorata di ritratti di pony generati dall'intelligenza artificiale e creati utilizzando l'architettura StyleGAN2 di Nvidia.

Grazie a un'ingegnosa procedura guidata, queste creature sono state create, ritagliate, ridimensionate e mostrate in tutto il loro splendore per il vostro piacere di vedere.

thisautomobiledoesnotexistIncredibilmente queste cose non esistono foto 5

Questa auto non esiste

Ecco un sito che genera veicoli mai esistiti. Tutti i tipi di auto strane e meravigliose che non avete mai visto su strada e che non vedrete mai.

Tuttavia, questo non è certo il migliore della nostra lista. Se fate clic e aggiornate la pagina un po' di volte, vedrete alcune macchine a ruote davvero strane.

Phillip Wang/Tero Karra/thispersondoesnotexistIncredibilmente, queste cose non esistono foto 1

Queste persone non esistono

Le persone che vedete in questa raccolta di immagini non esistono e non sono mai esistite. Sono state create da una rete generativa avversaria originariamente sviluppata da Nvidia e successivamente utilizzata da Phillip Wang per creare This Person Does Not Exist.

Questo sito utilizza essenzialmente l'intelligenza artificiale per generare in modo casuale ritratti completamente artificiali, ma iperrealistici, di persone. Persone che non hanno mai sfiorato il pianeta, ma che potrebbero tranquillamente vivere accanto a voi.

Questa tecnologia è piuttosto inquietante se si considera ciò che Inverse ha notato intervistando il creatore.

"In una società in cui le foto e le immagini sono i surrogati standard delle "prove", GANs.... consentirà presto a chiunque di fornire "prove" che qualsiasi persona immaginabile ha fatto qualsiasi cosa immaginabile.... Ad esempio, un attore nefasto potrebbe diffondere un video o un'immagine generata da GANs che ritrae un evento fasullo per incitare rivolte, proteste o altre reazioni potenzialmente violente online".

È spaventoso, ma non toglie nulla a quanto sia impressionante questa tecnologia.

ImgFlipIncredibilmente queste cose non esistono foto 2

Questo meme non esiste

Tutti amano i meme. Allora perché non applicare l'intelligenza artificiale per crearne di nuovi? È proprio quello che ha fatto ImgFlip.

Questo meme non esisteè il risultato e le immagini generate dal sistema sono, beh, qualcosa di speciale.

Tero KarrasIncredibilmente queste cose non esistono foto 6

Questa città non esiste

This City Does Not Exist è un sito web impressionante che mostra varie immagini aeree di città che in realtà non esistono. Eppure sembrano qualcosa che si può trovare scorrendo Google Maps o sbirciando dal finestrino di un aereo. Terra e mare si scontrano con strutture costruite dall'uomo, tutte create dall'intelligenza artificiale.

Gonçalo AbreuIncredibilmente queste cose non esistono foto 7

Questi occhi non esistono

Questo potrebbe sembrare insolito se confrontato con gli altri, ma in realtà è piuttosto interessante.

L'autore/creatore di This Eye Does Not Exist lo spiega bene:

"Immaginate di essere una specie di makeup artist e di dover concettualizzare un nuovo marchio di trucco per gli occhi. Ma avete un problema: siete a corto di idee. Le reti generative avversarie consentono di creare oggetti che non esistono, ad esempio fotografie di occhi truccati. Questo algoritmo permette essenzialmente di "sognare" cose nuove...".

È bello pensare che le reti generative avversarie possano essere utilizzate a fin di bene. Oltre a creare false assurdità dall'etere.

cunicodeIncredibilmente queste cose non esistono foto 8

Questi coleotteri non esistono

Si tratta di un interessante progetto che utilizza l'apprendimento automatico per generare illustrazioni di coleotteri che in realtà non esistono. È stato creato utilizzando l'apprendimento automatico per analizzare migliaia di illustrazioni già di dominio pubblico.

Ispirato a immagini di zoologia, botanica e archeologia, This Beetle Does Not Exist è sicuramente affascinante e si distingue dagli altri di questa lista, che esistono come immagini del mondo reale piuttosto convincenti.

Danielle BaskinIncredibilmente queste cose non esistono foto 9

Questi dipinti non esistono

Questa interessante aggiunta alla nostra lista prende qualcosa che non esiste e lo trasforma in un oggetto fisico che esiste.

Si tratta di opere d'arte create con BigGAN (Generative Adversarial Networks) di Google e poi stampate e dipinte per il vostro divertimento da Ganvas Studio.

L'idea è quella di utilizzare il sistema Ganbreeder di Joel Simon per creare le proprie opere d'arte e poi farle stampare da Ganvas Studio.

Ganbreeder consente di unire immagini e di utilizzare l'intelligenza artificiale per creare qualcosa di assolutamente unico e anche un po' strano.

Joel SimonIncredibilmente queste cose non esistono foto 10

Questi ritratti non esistono

Art Breeder è una stranezza. Un sito che crea opere d'arte false con semplici modifiche alle impostazioni per cambiarne gli aspetti. I risultati sono strani, meravigliosi e certamente unici.

Questi sono esempi di ritratti che sono stati creati da questa tecnologia, ma che altrimenti non esisterebbero.

Joel SimonIncredibilmente, queste cose non esistono foto 11

Questi dipinti di paesaggi non esistono

Come i ritratti, queste scene dipinte di paesaggi colorati e bellissimi non esistono realmente, ma sono state create utilizzando i GANS e l'interazione umana.

Migliori applicazioni per iPhone 2022: la guida definitiva

INGIncredibilmente queste cose non esistono foto 12

Questo non è un Rembrandt

Potrebbe sembrare un dipinto del maestro Rembrandt, ma in realtà è stato realizzato dalla tecnologia.

Sono passati 400 anni dall'ultimo dipinto di Rembrandt, eppure storici dell'arte e tecnici sono riusciti a utilizzare un mix di dati e tecnologie di riconoscimento facciale per analizzare 346 diversi dipinti di Rembrandt.

I dati sono stati poi utilizzati per identificare i modelli geometrici tipici utilizzati dal pittore, con particolare attenzione ad alcuni tratti del viso umano. Una stampante 3D è stata poi utilizzata per dipingere 13 strati di inchiostro UV per creare un dipinto realistico che avrebbe formato The Next Rembrandt.

Derek Philip AuIncredibilmente queste cose non esistono foto 13

Questa nave non esiste

Derek Philip Au, creatore di This Vessel Does Not Exist, ne spiega bene la logica:

"La storia della ceramica è una storia di imitazione e riproduzione.

L'apprendista ottiene la padronanza del mestiere attraverso la ripetizione, migliorando gradualmente la propria tecnica. Guidato da una vita di lavoro artigianale, il maestro esamina ogni pezzo realizzato dall'allievo e getta via quelli ritenuti inadatti.

Il falsario crea repliche e le testa sul mercato. L'intenditore, forte di decenni di esperienza nel campo dell'antiquariato, giudica le repliche. Quelle che vengono scambiate per autentiche vengono vendute e il falsario continua a creare copie ancora più convincenti".

In questo caso le GAN sono state utilizzate per creare vasi falsi che vengono poi generati, giudicati e migliorati. Il risultato è una collezione apparentemente infinita di vasi e recipienti, tutti creati dall'intelligenza artificiale.

Vojtech SemeckyIncredibilmente queste cose non esistono foto 15

Questa spiaggia non esiste

Come altre cose in questo elenco, questa spiaggia non esiste, ma è stata creata utilizzando una rete di intelligenza artificiale addestrata. L'IA StyleGAN2 è stata alimentata con 20.000 immagini di spiagge per consentirle di creare alcune curiose vedute di spiagge. Spesso di spiagge bellissime e idilliache (prive di persone) che purtroppo non potrete mai visitare.

thisartworkdoesnotexistIncredibilmente queste cose non esistono foto 16

Quest'arte non esiste

Sembra che l'intelligenza artificiale sia piuttosto brava a creare opere d'arte. Soprattutto opere d'arte astratte che lasciano comunque perplessi quando le si guarda.

Scritto da Adrian Willings.