Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - TikTok sta facendo causa all'amministrazione del Presidente Donald Trump, sostenendo che l'ordine che vieta le transazioni con la società madre ByteDance viola le tutele del giusto processo, va oltre la portata delle norme sulle sanzioni e non fornisce alcuna prova che TikTok sia una minaccia per la sicurezza nazionale.

"L'ordine esecutivo emesso dall'Amministrazione ... ha il potenziale di privare dei diritti questa comunità senza alcuna prova che giustifichi un'azione così estrema, e senza alcun giusto processo", ha scritto ByteDance in un post. "Siamo fortemente in disaccordo con la posizione dell'Amministrazione secondo cui TikTok è una minaccia per la sicurezza nazionale e abbiamo già espresso queste obiezioni in precedenza".

L'azione legale di ByteDance sostiene che Trump non ha tenuto conto della collaborazione di TikTok con la Commissione per gli investimenti esteri negli Stati Uniti e che le comunicazioni personali, che secondo l'azienda dovrebbero includere le app, sono solitamente esenti da sanzioni e protette dal Primo emendamento.

L'azienda cinese ha spiegato che:

Accumula ricompense e vantaggi su tutte le tue carte esistenti con questa Curve Mastercard

"Per noi è il momento di agire. Non prendiamo alla leggera l'idea di fare causa al governo, ma riteniamo di non avere altra scelta se non quella di agire per proteggere i nostri diritti e quelli della nostra comunità e dei nostri dipendenti. Nella nostra denuncia chiariamo che riteniamo che l'Amministrazione abbia ignorato i nostri ampi sforzi per rispondere alle sue preoccupazioni, che abbiamo condotto pienamente e in buona fede anche se non eravamo d'accordo".

ByteDance ha anche affermato che l'ordine dell'amministrazione Trump "non è radicato in preoccupazioni di sicurezza nazionale in buona fede" e ha fatto notare che esperti indipendenti di sicurezza nazionale e di sicurezza informatica hanno "espresso dubbi sul fatto che l'obiettivo di sicurezza nazionale dichiarato sia reale".

TikTok è utilizzato per creare e condividere video. I creatori possono sfruttare il vasto catalogo di effetti sonori, musica e filtri dell'app per registrare brevi clip di loro stessi che ballano e cantano in playback. C'è un numero incalcolabile di video da scoprire: video di bricolage e artigianato, commedie e altro ancora.

Trump ha dato a ByteDance tempo fino al 12 novembre per vendere TikTok o per affrontare un divieto. Microsoft, Oracle e Twitter sarebbero interessati all'acquisto.

Scritto da Maggie Tillman. Modifica di Adrian Willings.