Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Secondo quanto riferito, il sistema su cui Apple e Google hanno lavorato congiuntamente per consentire la tracciabilità dei contatti tramite iPhone e dispositivi Android sarà disponibile per gli sviluppatori dal 28 aprile.

Il sistema è progettato per consentire linteroperabilità dei dispositivi Google e Apple, utilizzando Bluetooth Low Energy per rilevare quando tali dispositivi si trovano nelle immediate vicinanze di altri dispositivi e per essere utilizzati come base per il tracciamento dei contatti per aiutare a combattere la diffusione di COVID-19.

"Tim Cook mi ha detto che una prima versione della tecnologia che Apple sta preparando in collaborazione con Google sarà disponibile per gli sviluppatori il 28 aprile", ha affermato Thierry Breton, commissario europeo per i mercati interni.

La storia va molto oltre Apple e Google, tuttavia, e questo non significa che le app di tracciamento dei contatti saranno poi disponibili al pubblico in generale. Invece, questo è quando gli sviluppatori saranno in grado di lavorare con gli strumenti che Google e Apple stanno mettendo a disposizione, che andranno ad alimentare diverse app nazionali per il tracciamento dei contatti, ad esempio.

Questi strumenti sono progettati per consentire laccesso ai dispositivi in modi che altrimenti non sarebbero disponibili, ma con restrizioni da entrambe le parti. L UE ha delineato le proprie linee guida per la privacy allinterno delle app di tracciamento dei contatti, mentre Google e Apple vogliono garantire che le proprie condizioni sulla privacy siano soddisfatte.

Uno degli scogli è potenzialmente ciò che potrai e non potrai fare con liPhone. Apple non consente alle app di terze parti di accedere al Bluetooth quando non sono in esecuzione. È progettato come misura di sicurezza, ma potenzialmente significherebbe che alcune app di tracciamento dei contratti non funzionerebbero in background su iPhone, rendendole un po inutili e spazzando via circa il 50% della potenziale base di utenti nella maggior parte dei paesi europei.

Un esempio è lapp francese StopCovid che è in fase di sviluppo e attualmente non prevede di utilizzare il framework Apple-Google. Ciò ha portato a un litigio tra le autorità francesi e Apple, con i francesi che volevano che Apple rilassasse i suoi sistemi per supportare tale funzionalità - e qualcosa che Breton sta spingendo con Apple.

"È responsabilità di aziende come Apple fare tutto il possibile per sviluppare soluzioni tecniche appropriate in modo che le applicazioni nazionali funzionino", ha affermato Breton. Lapp del Regno Unito in sviluppo da NHSX potrebbe trovarsi nella stessa posizione, desiderando laccesso a funzioni delliPhone che normalmente non sono consentite, almeno in prima istanza.

Questa non è la prima volta che i governi si scontrano con le restrizioni di sicurezza di Apple: il governo del Regno Unito voleva che Apple gli consentisse laccesso al sistema NFC delliPhone per la sua app EU Exit ID Document Check e questo, secondo quanto riferito, ha richiesto molte negoziazioni .

Un altro problema è come le autorità potrebbero voler utilizzare i dati: alcune agenzie sanitarie potrebbero voler accedere ai dati per informare il proprio monitoraggio delle infezioni, ma questa raccolta di dati a livello statale solleva enormi problemi di privacy da molti punti di vista.

Il rovescio della medaglia di tale argomento è Google: con la quantità di dati che Google potrebbe potenzialmente avere a sua disposizione, è probabile che ci sia la preoccupazione che sarebbe quindi in grado di creare mappe di infezione da COVID-19 al di fuori dei controlli del governo nazionale, il che è probabilmente perché lUE è desiderosa di spingere i propri limiti su come questi dati possono essere utilizzati.

La cosa più importante è che ci sia la volontà di tutte le parti di creare un sistema che funzioni e che molti dei pezzi vadano a posto. Con Apple e Google che dominano lo spazio degli smartphone e forniscono gli strumenti, le app nazionali di tracciamento dei contatti in fase di sviluppo e molte persone coinvolte nel processo, molte di queste barriere verranno superate e, in definitiva, faranno parte dellallentamento del blocco che gran parte di il mondo si trova attualmente sotto.

Scritto da Chris Hall.