Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Se possiedi qualcosa come Amazon Echo, videocamera di sicurezza Arlo o un Nest Learning Thermostat, sei un utente IoT attivo.

IoT è labbreviazione di "Internet of Things". È un concetto che esiste da molti anni ormai, anche se, naturalmente, non pensiamo a noi stessi come utenti IoT o addirittura proprietari di gadget IoT.

Invece, pensiamo solo a loro come dispositivi intelligenti e ci piace come aiutano le nostre vite o automatizzano le nostre case. Tuttavia, cè molto altro da sapere sul concetto, incluso ciò che definisce un dispositivo IoT, come comunicano questi dispositivi e quanti ce ne sono nel mondo. Esploriamo un po più a fondo.

Pocket-lintquali lampadine Philips hue smart ci sono e quali dovresti comprare immagine 1

Che cosè lInternet delle cose?

  • IoT è costituito da oggetti di uso quotidiano connessi a Internet
  • Questi possono essere dispositivi, sistemi, sensori, gadget e altro
  • La vera definizione è vaga

LIoT è quando oggetti e prodotti di uso quotidiano sono connessi a Internet. Questi prodotti connessi possono essere dispositivi, sistemi, sensori e gadget. Quindi, quando vedi la frase "abilitato per IoT" o "connesso", significa che è connesso a Internet, in grado di comunicare dati ed essere controllato da remoto o automaticamente e ha la capacità di semplificare i processi.

Kevin Ashton, lesperto di innovazione digitale, ha il merito di aver coniato il termine. Definisce IoT come tale :

“Se avessimo computer che sapessero tutto quello che cera da sapere sulle cose, utilizzando i dati raccolti senza il nostro aiuto, saremmo in grado di tenere traccia e contare tutto e ridurre notevolmente sprechi, perdite e costi. Sapremmo quando le cose avevano bisogno di essere sostituite, riparate o richiamate, e se erano fresche o non erano al meglio".

La definizione ufficiale per IoT, tuttavia, è qui .

PhilipsImmagine Philips 1

Quali sono le componenti principali dellIoT?

Cisco, il conglomerato della Silicon Valley che produce e vende hardware di rete, ha escogitato le tre "C" per lIoT:

  1. Comunicazione: un dispositivo IoT dovrebbe raccogliere e comunicare informazioni. Ad esempio, un sistema HVAC abilitato per IoT può segnalare se il suo filtro dellaria è pulito e funziona correttamente. Oppure, Maersk, una compagnia di spedizioni, potrebbe utilizzare dei sensori per tracciare la posizione di un container refrigerato e la sua temperatura attuale. Oppure, tu, un consumatore, potresti guardare al tuo termostato intelligente per i dati sulla temperatura della tua casa.
  2. Controllo: dovresti essere in grado di controllare in remoto o automaticamente un dispositivo IoT. Ad esempio, unazienda può accendere o spegnere da remoto unapparecchiatura specifica o regolare la temperatura in un ambiente climatizzato. Oppure puoi utilizzare IoT per sbloccare la tua auto o avviare la lavatrice tramite unapp. Oppure puoi utilizzare la piattaforma Alexa di Amazon per controllare i tuoi dispositivi intelligenti. Immagina di dire "Alexa, buonanotte", che attiverà una scena che fa automaticamente bloccare la serratura della porta intelligente, le tapparelle intelligenti si chiudono e le luci intelligenti si spengono.
  3. Risparmio sui costi: questultimo è un po più genericamente definito. Mentre molte aziende adotteranno lIoT per risparmiare denaro, i consumatori adotteranno lIoT solo per automatizzare i processi, come a casa loro, oltre che per risparmiare denaro. Ad esempio, puoi utilizzare sensori abilitati allIoT per, ad esempio, misurare elementi, come il comportamento di guida e la velocità, al fine di ridurre la spesa per il carburante, o i contatori del riscaldamento nelle case per comprendere meglio il consumo di energia.
PixabaySpiegazione di Internet of Things La tua guida completa per comprendere limmagine IoT 2

Quali sono alcuni esempi di dispositivi IoT?

Bene, se ha una connessione Internet e raccoglie e comunica dati, è praticamente classificato come un dispositivo IoT. Usiamo alcuni esempi:

  • Dispositivi indossabili (come tracker di attività Fitbit e Garmin, Apple Watch, ecc.)
  • Console e sistemi (auricolare HTV Vive VR, Oculus Rift, Xbox One, ecc.)
  • TV e decoder (Amazon Fire TV, Apple TV, Roku, ecc.)
  • Altoparlanti intelligenti (Amazon Echo, Google Home, Apple HomePod, Sonos, ecc.)
  • Elettrodomestici intelligenti (iRobot, Honeywell, elettrodomestici LG, Tado, Whirlpool, ecc.)
  • Dispositivi domestici intelligenti (lampadine Philips Hue, TP-Link Smart Plug, Nest, ecc.)
  • Veicoli (Tesla, qualsiasi auto con Apple CarPlay, Android Auto, ecc.)
GoogleChe cosè lAssistente Google, come funziona e quali dispositivi lo offrono image 1

In che modo i dispositivi IoT si connettono e comunicano?

  • Elaborano i dati nel cloud
  • Si connettono tramite Wi-Fi, Bluetooth, ecc
  • Comunicano su HomeKit, Alexa, ecc

Quindi, abbiamo stabilito che i dispositivi IoT possono generare molti dati, che si tratti della temperatura della tua casa (tramite il tuo termostato intelligente) o di chi ti visita e passa vicino a casa tua (tramite il tuo campanello intelligente). Successivamente, dovresti sapere che i produttori di questi dispositivi IoT elaborano tutti quei dati nel cloud, di solito per gentile concessione della suite Azure IoT di Microsoft, Amazon Web Services o Google Cloud.

Ora i dispositivi IoT possono anche connettersi e condividere dati tra di loro. Possono farlo tramite Wi-Fi o Bluetooth LE o LTE o ZigBee o Z-Wave o anche connessioni satellitari o unaltra opzione. Questo vasto numero di standard diversi ha già portato a complicazioni nellinteroperabilità. È qui che entrano in gioco piattaforme come HomeKit di Apple , Samsung SmartThings , Wink Hub , Amazon Alexa e Google Assistant.

Rendono più semplice la comunicazione tra i dispositivi IoT, come termostati, rilevatori, spine, tapparelle, serrature, sensori e così via, su una rete. Questo è particolarmente utile con la domotica intelligente. Senza queste piattaforme, le tue luci Philips, che essenzialmente hanno la loro lingua, non possono capire il tuo termostato Nest, che è prodotto da un produttore separato e ha una propria lingua.

Ciò significa che è difficile collegarli insieme, controllarli con ununica interfaccia o impostarli per eseguire azioni automatiche insieme, perché letteralmente non possono capirsi - per non parlare di connettersi o condividere dati - senza assistenza. Ma, con HomeKit, ad esempio, possono comunicare, permettendoti di sbloccare il loro potenziale. Parleranno, saranno controllati insieme e automatizzeranno la tua vita o la tua casa.

Appleapple homekit e home app cosa sono e come funzionano immagine 8

Quanti dispositivi IoT ci sono nel mondo?

Come probabilmente avrai intuito, è una cifra difficile da stabilire.

Tuttavia, alcuni ricercatori hanno previsto che ci saranno circa 50 miliardi di dispositivi connessi nel mondo. Può sembrare una cifra esplosiva, ma non dimentichiamo che ci sono stati 444 milioni di dispositivi indossabili venduti nel solo 2020, unarea che dovrebbe vedere una crescita continua, dato che include molte tecnologie in erba, dalla realtà virtuale al monitoraggio della salute.

Philipsquali lampadine Philips hue smart ci sono e quali dovresti comprare immagine 15

I dispositivi IoT sono sicuri?

  • Raccolgono dati e sono bersagli per gli hacker
  • Sono spesso insicuri e possono essere inseriti in botnet
  • Possono anche essere troppo invadenti, quindi imposta i tuoi limiti di privacy

Bene, questa è una domanda carica. ZDNet ha sottolineato che la sicurezza è uno dei maggiori problemi con lIoT. Poiché questi dispositivi raccolgono dati su di te e sulla tua casa o azienda, sono i bersagli principali per gli hacker. Sfortunatamente, troppi produttori di dispositivi IoT hanno pensato poco alle basi della sicurezza, come la crittografia dei dati in transito e inattivi. I difetti nel software vengono scoperti ogni giorno.

Accumula ricompense e vantaggi su tutte le tue carte esistenti con questa Curve Mastercard

Gli hacker attaccheranno qualsiasi cosa, da router o webcam a frigoriferi e forni. Lintrinseca mancanza di sicurezza di questi dispositivi IoT li rende spesso facili da compromettere e trasformarli in botnet giganti. Gli hacker cercheranno di fare cose come tenere traccia della tua posizione e intercettare le conversazioni. Quindi, quando si tratta di acquistare un dispositivo IoT, è importante che tu lo ottenga da produttori affidabili con una solida storia.

È anche importante essere consapevoli di tutti i diversi dispositivi IoT che possiedi e dei tipi di dati che raccolgono regolarmente su di te, poiché lIoT può essere un enorme grattacapo per la privacy. Prendi la casa intelligente: può dire quando ti svegli (tramite la tua macchina del caffè intelligente), per quanto tempo ti lavi i denti (tramite lo spazzolino intelligente) e altro ancora.

Può anche dire quale stazione radio ascolti (tramite il tuo altoparlante intelligente) e che tipo di cibo mangi (tramite il tuo forno o frigorifero intelligente). Ma, nella maggior parte dei casi, puoi impostare limiti sulla raccolta dei dati nelle impostazioni del dispositivo, quindi vale la pena verificarlo ogni volta.

Voglio sapere di più?

Consulta alcune delle nostre guide relative allIoT:

Scritto da Maggie Tillman. Modifica di __LASSAVED.