Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Ultimate Ears si è fatta un nome producendo altoparlanti portatili capaci di un grande suono. Dal Boom al Megaboom, cera solo una strada da percorrere: più grande, più cattivo, più basso. È esattamente qui che lHyperboom entra nellequazione, agendo come unofferta completamente diversa per Ultimate Ears.

Sebbene lHyperboom sia tecnicamente portatile, in quanto ha la capacità di alimentazione della batteria e una maniglia per il trasporto, il suo peso di quasi 6 kg e le dimensioni considerevoli - pensa a sei altoparlanti Boom 3 legati insieme per dare un senso di scala - e potresti invece posizionare questo altoparlante in una casa permanente invece.

È anche degno di avere un posto dedicato, data luscita audio seria e il controllo intuitivo dellapp. Non è così intelligente come alcuni altoparlanti là fuori dato il suo controllo solo Bluetooth - anche se il doppio controllo, che significa passaggio senza soluzione di continuità da un dispositivo allaltro, è un modo in cui si mette in mostra - ma con una qualità come questa che altri concorrenti spesso non riescono a eguagliare, questo è un boom sonico difficile da ignorare.

Design

  • Dimensioni: 190 mm di diametro (diamante), 364 mm di altezza / Pesa: 5,9 kg
  • Connessioni: AUX, ottico, USB out, DC in, Bluetooth wireless (doppio)
  • Pannello di controllo della musica one-touch, pulsanti volume su/giù
  • Alimentazione a batteria (da 3 a 24 ore)
  • Maniglia di trasporto integrata
  • IPX4 resistente alle intemperie

Nonostante sia molto più grande delle precedenti uscite di Boom, lHyperboom si attiene ad alcuni dei tratti distintivi della serie. Ci sono due pulsanti di controllo del volume dedicati in alto - un grande "-" e uno "+" - che fanno esattamente come ti aspetteresti, consentendo a chiunque di regolare il livello del suono.

Altri aspetti sono però una partenza per la serie. La forma a diamante dellHyperboom - o cuboide, in realtà, a seconda di come vuoi venderlo - non è cilindrica come molti prodotti Boom, quindi luscita audio non è unuscita completa a 360 gradi. Pertanto, devi pensare a dove posizionare questo altoparlante.

Ma questo ha senso, poiché il posizionamento verso una parete aiuterà i bassi a catturare quella cavità e dare unuscita ancora più pronunciata. Se ti ritrovi con lHyperboom nel mezzo di una stanza - certamente possibile perché una volta staccato la spina non ci sono fili che scorrono da nessuna parte e la batteria dura un inning decente - allora suona comunque potentemente impressionante.

Molto di questo dipende dallapp Ultimate Ears Boom. Caricalo e ha unopzione Adaptive EQ, che puoi attivare o disattivare, consentendo allaltoparlante di "leggere" lambiente circostante e modificare il profilo audio per renderlo preferibile allo spazio in cui è posizionato. È tutto piuttosto intelligente ed efficace.

Pocket-lintUltimate Ears Hyperboom recensione foto 8

Puoi anche utilizzare lapp per regolare il profilo audio con un equalizzatore a cinque bande (EQ). Il fatto è che non funziona come un normale equalizzatore: aumenta gli alti e schiaccia i bassi invece di aumentare effettivamente gli alti. È un modo di operare senza senso e ti consigliamo di lasciarlo stare.

Oltre ai controlli del volume è presente un pannello one-touch. La riproduzione/pausa qui fa esattamente quello che dice sulla scatola, mentre una pressione prolungata si tufferà in un preset - diciamo un album specifico tramite Spotify - e darà il via rapidamente alle cose. Gli altoparlanti di alcuni concorrenti sono molto più lenti e complicati da ripristinare ogni volta, quindi questo aspetto sempre disponibile dellHyperboom è fantastico.

È anche possibile collegare due dispositivi Bluetooth contemporaneamente in modo da poter passare dalluno allaltro, in stile party. È stato ottenuto senza problemi, il che è impressionante, anche se è probabile che non finirai per utilizzare questa funzione troppo spesso.

Pocket-lintUltimate Ears Hyperboom recensione foto 4

Altrimenti la connettività è semplice: cè quella connessione Bluetooth (due volte!) ma niente Wi-Fi e, quindi, nessuna integrazione con lassistente intelligente (a meno che non si colleghi un dispositivo separato da usare, che è un modo equo per approfondire tale funzionalità). Altri altoparlanti offrono soluzioni più integrate e di più ampio raggio, ma se tutto ciò che cerchi è un altoparlante Bluetooth decente, Hyperboom ti copre.

Suono

  • Driver: 2 woofer da 114 mm, 2 tweeter da 25 mm, 2 radiatori passivi
  • Risposta in frequenza: 45Hz - 20.000Hz
  • Applicazione Ultimate Ears Boom
  • Equalizzazione adattativa

Abbiamo toccato la regolazione dellequalizzazione basata sullapp e come dovrebbe essere lasciata in pace, ma avendo usato Hyperboom per alcuni giorni non siamo sicuri che vorrai comunque apportare modifiche. Il suono predefinito di questo altoparlante è correttamente diretto, senza bordi morbidi.

Pocket-lintUltimate Ears Hyperboom recensione foto 10

Sono i bassi che sono particolarmente acuti, il che è fantastico per un diffusore di queste dimensioni - e la cosa che manca troppo spesso alla concorrenza, anche ai prodotti su larga scala. Quindi, se vuoi sentire cantare quella linea di basso, la sentirai forte e chiara qui.

Tuttavia, avere i bassi alla spina non va a scapito del profilo sonoro complessivo. Cè volume in abbondanza - va davvero forte - e abbastanza brillantezza e impatto dalle frequenze di alto e medio livello. Sebbene non distorca in alcun modo, la chiarezza non è così pura come potresti ottenere da un sistema di separazione più distintivo. Ma come vanno le soluzioni box all-in-one, ha un sacco di pop.

Pocket-lintUltimate Ears Hyperboom recensione foto 11

Ci sono anche ingressi fisici, quindi se vuoi posizionare lHyperboom vicino a una televisione e collegare luscita ottica, puoi avere una sorta di soluzione soundbar. E se non si dispone di una connessione Bluetooth, sarà sufficiente anche un classico cavo da 3,5 mm. Le porte USB non sono lì per gli ingressi, piuttosto il contrario: collega il telefono se vuoi caricarlo.

Prime impressioni

Sebbene Hyperboom non sia iper quanto riguarda le opzioni di connettività - è Bluetooth solo nel reparto wireless - è in grado di fornire suoni su vasta scala.

Nessuna sorpresa, quindi, che sia il più grande diffusore Ultimate Ears realizzato fino ad oggi. È ancora alimentato a batteria e ancora (più o meno) portatile, quindi non ha rinunciato alle caratteristiche che lo rendono un classico altoparlante Boom. Solo molto più grande - troppo grande per molti, sospettiamo.

Quindi, se vuoi un altoparlante personale per feste con un sacco di bassi, questo altoparlante Ultimate Ears va ben oltre i suoi cugini su scala più piccola. Lascerà anche molta concorrenza nella polvere.

Considera anche

Pocket-lintFoto alternativa 2

Sonos Move

squirrel_widget_167282

Il più ovvio concorrente portatile e su larga scala è di Sonos. È un po più costoso, ma molto capace - e fa un lavoro migliore con un potenziale intelligente grazie ad Airplay 2, Wi-Fi e assistenti vocali integrati.

Scritto da Mike Lowe.