Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Questa è Sonos Beam, una soundbar compatta progettata per portare un suono cinematografico nel tuo salotto senza occupare un sacco di spazio sulla barca.

Le soundbar compatte non sono una novità, ovviamente, ma molte tendono a produrre una qualità del suono scadente rispetto a un concorrente più grande. Allora, come si comporta Sonos Beam? Ecco la nostra recensione.

Il nostro parere veloce

Piuttosto che percorrere la strada della soundbar gigante, Sonos Beam mostra cosa si può ottenere in un pacchetto compatto. Finché avete intenzione di alzare il volume, è una grande opzione di altoparlanti e soundbar.

Quello che ci piace davvero è l'apertura del Beam alla scelta delle app e all'integrazione dell'assistente vocale. Se volete usare l'app Spotify per controllare la vostra musica, potete farlo. Se volete usare Apple Music, nessun problema. Poi c'è il controllo vocale tramite Alexa, Google Assistant o Siri - e se nessuno di questi funziona per te, l'app Sonos ti copre. Puoi anche mescolare e abbinare senza preoccupazioni. Questo approccio libero non vi bloccherà e assicura che il Beam sia a prova di futuro.

Nel complesso, il Sonos Beam è facilmente un must-have non solo per aumentare il suono della tua TV, ma anche per rendere il tuo salotto più intelligente.

Recensione Sonos Beam: compatto nelle dimensioni, non nel suono

Recensione Sonos Beam: compatto nelle dimensioni, non nel suono

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Le dimensioni compatte sono ideali
  • Suona alla grande sia per la musica che per la TV/film
  • Più assistenti vocali supportati
Contro
  • Nessun supporto Dolby Atmos
  • Non grande a volumi più bassi
  • Costoso quando si aggiungono altri altoparlanti

squirrel_widget_144759

Design compatto

  • Finiture disponibili in bianco o nero
  • 651 x 100 x 68,5 mm; 2,8 kg

Mentre le soundbar più grandi si sono spostate verso lofferta di Dolby Atmos (il sistema audio surround 3D sopraelevato) come Sonos Arc, o trasportano un subwoofer integrato come il Samsung MS650 , alcune aziende come Sony hanno cercato di potenziare il suono della TV senza occupare lintera stanza .

Pocket-lintSonos Beam Recensione immagine 8

Tuttavia, la soundbar compatta si rivolge a unestremità del campo leggermente diversa. La soundbar più recente e più completa di Sonos chiamata Sonos Arc si prende cura di quelli con i televisori più grandi, lasciando che le dimensioni ridotte di Beam posseggano un settore completamente diverso del mercato. Non tutti possiamo avere soundbar giganti sotto la televisione, dopotutto.

Il Beam è disponibile in bianco o nero con una griglia in tessuto, con un aspetto elegante che lo fa facilmente perdere tra larredamento. Ciò lo rende perfetto per essere seduto sul supporto TV, sullarmadio o su una staffa a parete.

Opzioni dellassistente vocale Sonos Beam

  • Alexa integrato
  • Siri tramite AirPlay 2
  • Assistente Google integrato

Come con altri prodotti Sonos, i controlli nella parte superiore di Beam sono minimi. Ci sono pulsanti di riproduzione e volume sensibili al tocco, nulla di ciò che sporge fisicamente dal corpo, mantenendo il design a filo e minimale.

Ma è con il controllo vocale che il Beam copre tutte le basi. Come gli eccellenti Sonos One e Sonos Move , così come il portatile Sonos Roam , Beam supporta Alexa di Amazon e Google Assistant . Cè poi anche il supporto per Siri di Apple , grazie al supporto di AirPlay 2 .

Pocket-lintSonos Beam Recensione immagine 10

Ciò significa che non è necessario scegliere una squadra: supportare i grandi attori nel controllo vocale significa che Sonos può attrarre tutte le potenziali basi di clienti. Un minuto puoi usare Alexa per spegnere le luci, il prossimo puoi chiedere a Siri di AirPlay qualcosa allaltoparlante. Non puoi configurare Alexa e Google Assistant contemporaneamente, ma il punto è che hai la possibilità di passare dalluno allaltro.

Alexa e Google Assistant sono controllati tramite lapp Sonos, ma Siri no. Gli utenti Apple, in teoria, non potrebbero mai dover utilizzare lapp Sonos dopo la configurazione, integrando Beam nella loro collezione di altoparlanti AirPlay 2 esistente o in crescita.

È bello poter semplicemente "trasmettere" musica da un dispositivo Apple senza dover accedere allapp Sonos, ma non è necessario escluderlo: anche se inizi a riprodurre dallapp Apple Music tramite AirPlay 2, puoi comunque prendere il controllo tramite lapp Sonos (anche su un dispositivo diverso poiché tutto viene sincronizzato automaticamente al volo).

Connessioni e controlli

  • Ethernet (cablata) e Wi-Fi (senza fili)
  • HDMI ARC (canale di ritorno audio)
  • Ottico

Sonos Beam può utilizzare Ethernet per una connessione cablata alla rete, ma è disponibile anche il supporto Wi-Fi per la connettività wireless. È inoltre disponibile una connessione HDMI ARC (Audio Return Channel) per sincronizzare laudio, limmagine e il telecomando, ed è questa connessione che distingue davvero la soundbar Beam dal modello precedente di Sonos: la Playbar . Cè anche una connessione audio ottica, che è la tua unica opzione su Playbar.

HDMI ARC non è supportato da tutte le smart TV, quindi dovrai prima verificare la compatibilità del tuo modello esistente. Non è che laltoparlante si disattivi se non hai ARC, è solo che non sarai in grado di beneficiare di alcune delle funzioni intelligenti come accendere la TV con la tua voce.

Pocket-lintSonos Beam Recensione immagine 12

Quando Beam è collegato tramite HDMI (ARC) a TV compatibili, puoi accendere la TV semplicemente chiedendo ad Alexa o a Google Assistant. Se fai un ulteriore passo avanti, puoi sbloccare più controllo a mani libere con i più recenti dispositivi di streaming video abilitati per Alexa, come Fire TV . Tuttavia, questo non funziona con servizi comeSky Q , ma se usi solo Fire TV puoi abbandonare completamente il telecomando.

Beam ha un array di cinque microfoni a campo lontano per ascoltare i comandi vocali e per configurare Sonos TruePlay (la tecnologia Sonos che consente di regolare laltoparlante in modo specifico per la stanza in cui si trova). Di conseguenza, Beam è bravo a raccogliere i comandi vocali - meglio di Sonos One al momento del lancio, ma non altrettanto bravo con l Apple HomePod - con un segnale acustico che ti aiuta a sapere quando Alexa o Google Assistant sono pronti per il tuo comando.

Potrebbe essere di dimensioni compatte, ma non è compatto nel suono

  • 5x amplificatori digitali in classe D, 4x woofer full-range, 1x tweeter, 3x radiatori passivi
  • Supporto per aggiungere più altoparlanti per creare un sistema audio surround 5.1

Il Beam suona meglio a volumi più alti, dove le sue viscere possono davvero strapparsi. Sebbene ci siano le modalità Night Time e Vocal per aiutarti a sentire senza disturbare i bambini che cercano di dormire nella stanza accanto, non pensiamo che un ascolto a volume così basso possa essere un degno aggiornamento rispetto ai tuoi attuali altoparlanti TV. Quindi alzalo.

Musica

Sul fronte musicale, ascoltiamo una serie di brani, che vanno dalla classica al rock, al pop e tutto il resto. I nostri tre brani preferiti per questa recensione erano Reckoner dei Radiohead, Wish You Were Here dei Pink Floyd e Lovesong di Adele.

Pocket-lintSonos Beam Recensione immagine 9

Reckoner dei Radiohead mette in mostra leccellente palcoscenico sonoro di Beam, che è abbastanza ampio da riempire una stanza. Laltoparlante fa fronte ai toni di voce alti del Thom Yorke, mentre il palcoscenico significa che non soffre di un punto debole stretto come si trova su alcune soundbar a questo prezzo.

Allo stesso modo, il raggio ha affrontato bene Wish You Were Here e Lovesong . I bassi della soundbar compatta si dimostrano potenti, anche se non così incisivi come l Apple HomePod , ma sono ben bilanciati e saranno sicuramente sufficienti per la maggior parte dei soggiorni o delle camere da letto.

Guardare programmi TV e film

La musica è solo una parte della storia, ovviamente, poiché il Beam è chiaramente progettato anche per guardare film o TV. Abbiamo guardato diversi film, programmi TV e partite di calcio durante il nostro periodo con il Beam.

Pocket-lintSonos Beam Recensione immagine 5

I test straordinari per noi durante la nostra recensione nel 2019, hanno incluso la visione della scena della danza spaziale di Wall-e che ha davvero mostrato le capacità spaziali dellaltoparlante. Dà davvero la sensazione di Wall-e ed Eva che sfrecciano da un lato allaltro della stanza in forma audio. Oh, e la classica scena del T-Rex in Jurassic Park ha mostrato le capacità di esplosione dei bassi, sempre essenziali con qualsiasi soundbar.

Aggiunta di altoparlanti aggiuntivi per il suono surround

The Beam fa un lavoro fantastico da solo. Tuttavia, coloro che cercano di più possono espandere il sistema in modo rapido e semplice semplicemente aggiungendo più altoparlanti Sonos per creare unesperienza audio surround 5.1.

Puoi aggiungere due canali posteriori (Sonos One, Sonos Play:1, Sonos One SL ) e un Sonos Sub per fare davvero la differenza nel suono. Abbiamo fatto proprio questo e siamo rimasti stupefatti dal suono, ma poi a un costo aggiuntivo di oltre £ 1000 non è certo una configurazione avanzata a buon mercato.

Lunica ovvia mancanza dalla configurazione di Beam è lassenza del supporto surround Dolby Atmos . Questo sistema audio surround 3D sta facendo scalpore nei cinema e nelle configurazioni domestiche ed è qualcosa in cui siamo lieti di aver visto Sonos investire con lArc, anche se Beam non ottiene questi vantaggi.

Questa recensione è stata originariamente pubblicata nel giugno 2018.

Per ricapitolare

La soundbar Sonos Beam è compatta ma offre prestazioni espansive. Dalla nostra esperienza, questa piccola soundbar è un vincitore. Peccato solo che non ci sia il supporto Dolby Atmos, come la più grande, ma più costosa Sonos Arc.

Scritto da Stuart Miles.