Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Recensione di Sonos One: Suono superbo con il vantaggio di Alexa e Google Assistant

, Deputy editor · ·
Revisione Una valutazione o critica di un servizio, prodotto o sforzo creativo come l'arte, la letteratura o una performance.

(Pocket-lint) - Il Sonos One è descritto dall'azienda come "lo smart speaker per gli amanti della musica" e non solo offre Alexa di Amazon, ma anche Google Assistant, dando la possibilità di scegliere l'assistente personale che si desidera utilizzare e di cambiare quando si vuole.

Alexa e Google Assistant sono in grado di fare molto, dall'accensione delle luciPhilips Hue o Ikea alla riproduzione del vostro brano preferito. Quello che non possono fare è dirvi com'è il Sonos One. Noi, però, possiamo farlo. "Ehi Pocket-lint, dovrei comprare il Sonos One?"...

Il nostro parere veloce

Il Sonos One è un piccolo ma potente altoparlante. Offre un design solido e premium, proprio come ci si aspetterebbe da un dispositivo Sonos, ma abbina anche il suo bellaspetto allintelligenza, allaltezza dello slogan "altoparlante intelligente per gli amanti della musica".

Ha una seria concorrenza nel mondo degli altoparlanti a comando vocale, specialmente con molti che sono più economici, e si potrebbe certamente sostenere che Sonos era un po in ritardo per la festa degli altoparlanti intelligenti, dato che Amazon Echo aveva dominato per oltre un anno quando il Uno è arrivato.

Detto questo, per i fan di Sonos e gli appassionati di musica che cercano un altoparlante intelligente che offra uneccellente qualità del suono per le sue dimensioni, One non ha rivali. Questo è un altoparlante progettato per gli amanti della musica, che gli conferisce un vantaggio rispetto a Echo o Google Home di Amazon.

Il Sonos One non delude. Rimane davvero laltoparlante intelligente che stavamo aspettando quando è arrivato per la prima volta e continua a essere una scelta eccellente.

Pocket-lint

scoiattolo_widget_4698075

Sonos Roam ha praticamente tutte le stesse funzionalità di One e suona benissimo, ma è anche portatile con funzionalità Bluetooth. Non puoi usare il Roam come surround per la soundbar Sonos, ma puoi portarlo dove vuoi, è impermeabile e ha funzionalità extra come Sound Swap.

Pocket-lint

scoiattolo_widget_167730

Se è la capacità di Alexa che solletica la tua fantasia con Sonos One, potresti optare per Amazon Echo Studio. Offre buone capacità nel reparto audio ed è leggermente più economico di Sonos One. Hai anche un controller Zigbee integrato, che semplifica il controllo della casa intelligente.

Pocket-lint

scoiattolo_widget_4540283

Se stai cercando Google Assistant, potresti prendere in considerazione Google Nest Audio. Il Nest Audio non è così capace nel reparto audio, ma è un buon tuttofare con una bella finitura del materiale. È anche significativamente più economico di Sonos One, a £ 89,99, con una riduzione di oltre £ 100 sul prezzo di One.

Questa recensione è stata pubblicata per la prima volta nellottobre 2017.

5 stars - Pocket-lint editors choice
Pro
  • Ottimo design
  • Eccellente qualità del suono
  • Brillante integrazione con Alexa e Google Assistant
  • Controllo vocale
  • Audio multi-room senza interruzioni
  • Compatibile con oltre 100 servizi musicali
  • Configurazione semplice
Contro
  • Controllo vocale per alcuni servizi musicali non così completo come Amazon Music
  • Apple Music o Spotify
  • Costoso rispetto ad altri altoparlanti intelligenti
  • Nessuna compatibilità con le chiamate Alexa
Show squirrel Widget

We check 1,000s of prices on 1,000s of retailers to get you the lowest new price we can find. Pocket-lint may get a commission from these offers. Read more here.

Il Sonos One è un diffusore di bell'aspetto, se così si può definire. Segue un design simile a quello del vecchiodiffusore Play:1, che è stato il dispositivo più piccolo dell'azienda fino a quando non è stato sostituito dal Sonos One SL. Dovrete però avere una presa di corrente disponibile ovunque lo collochiate, perché il Sonos One richiede un'alimentazione costante. Purtroppo, non è portatile come il Sonos Move o il Sonos Roam, anche se le sue dimensioni suggeriscono che potrebbe esserlo.

Pocket-lint

Nonostante il design e le dimensioni simili, il modello One offre una parte superiore completamente diversa rispetto al Play:1. Invece dei pulsanti fisici Play/Pausa e volume, il Sonos One è dotato di controlli touch capacitivi, in linea con lo stile dei diffusori Sonos più recenti, come il Sonos Move (settembre 2019) e il Sonos One SL (settembre 2019). Inoltre, la parte superiore è completamente piatta anziché rientrante come il Play:1, per un design complessivo più pulito.

Al centro del pad di controllo di One si trova il pulsante Play/Pausa, con una sottile luce di stato a LED posizionata sopra e i controlli del volume ai lati, collegati visivamente da un cerchio di punti. È proprio quello che si trova sopra il cerchio di punti a distinguere questo diffusore dai diffusoriSonos precedenti al One: il pulsante con l'icona del microfono.

Il pulsante del microfono può essere attivato e disattivato con un semplice tocco. Quando è acceso, una luce posizionata nella parte superiore del cerchio di punti si illumina in modo da farvi capire che è acceso e in ascolto. Il Sonos One SL ha una parte superiore identica a quella del Sonos One, ma non ha il pulsante del microfono perché non è dotato di controllo vocale integrato.

Pocket-lint

Il logo Sonos rimane nella parte anteriore del modello One, all'interno della sezione in plastica, che può essere nera opaca o bianca opaca a seconda della scelta. A differenza del Play:1, la griglia del diffusore del One è dello stesso colore della parte superiore, anziché metallica, in modo da avere una finitura più omogenea. Inoltre, il Sonos One si collega alla gamma Sonos più recente.

Sul retro del Sonos One si trovano il pulsante di accoppiamento e la porta Ethernet, ma non il foro per la vite di montaggio come il Play:1. Il Sonos One ha la stessa base del Play:1, ma si assottiglia verso il fondo per creare una sorta di aspetto fluttuante, con l'ingresso di alimentazione nascosto sotto (è incluso un cavo a figura di otto appositamente progettato).

Il Sonos One ha tutte le stesse caratteristiche degli altri diffusori Sonos, ma aggiunge il controllo vocale integrato grazie a un array di sei microfoni nella parte superiore del dispositivo.

Il Sonos One funziona con Amazon Alexa e con Google Assistant, come i diffusori Move, Roam, Beam e Arc. Grazie al supporto di entrambi, gli utenti possono scegliere tra diversi assistenti personali anziché essere limitati a una sola piattaforma, come avviene con gli altoparlantiAmazon Echo o Google Home/Nest.

Pocket-lint

Assicuratevi che il microfono di One sia acceso e sarete in grado di chiedere ad Alexa o all'Assistente Google qualsiasi cosa, come potete fare con un altoparlante Amazon Echo o Google Home/Nest. L'elenco delle cose che si possono chiedere ad Alexa o a Google Assistant è infinito, dalla richiesta di un Uber all'aggiunta di aglio all'ordine della spesa. Per controllare Alexa è necessario che siano abilitate le rispettive Skill (tramite l'app Alexa), mentre per Google è necessario collegare gli account e i servizi tramite l'app Google Home o Google Assistant.

Oltre a richieste e compiti generici, è possibile dire qualcosa come: "Alexa, riproduci Human" - e lei risponderà con "Riproduzione di Human di Rag and Bone Man in cucina (o nella stanza in cui si trova il Sonos One)". È inoltre possibile utilizzare il dispositivo One per chiedere ad altri diffusori del sistema Sonos di riprodurre determinati brani o di saltare le tracce. Ad esempio: "Ok Google, riproduci Human nella sala TV" - e questo accadrà esattamente senza che dobbiate muovere un muscolo.

Tuttavia, non tutti gli oltre 100 servizi musicali che funzionano su Sonos sono compatibili con il controllo vocale di Alexa o con l'Assistente Google, anche se molti dei principali lo sono. Per Alexa,Amazon Music lo è, naturalmente, insieme a TuneIn Radio,Spotify, Deezer e Apple Music. Per Google Assistant, YouTube Music è, naturalmente, Tidal, Deezer, Spotify e TuneIn Radio. Per gli altri servizi musicali, è ancora possibile avviare un brano o una playlist sul Sonos One utilizzando l'app Sonos, quindi chiedere ad Alexa o all'Assistente Google di saltare i brani all'interno della playlist, controllare il volume o mettere in pausa il brano.

Non è possibile utilizzare la voce per avviare la riproduzione di musica dall'unità NAS o dal dispositivo, anche se è possibile controllare la musica con la voce una volta che è già in riproduzione sul Sonos One.

A bordo di One è presente anche una funzione chiamata Arbitration, che significa che se avete più di un Sonos One, o se avete un Sonos One e un paio di Echo Dots o un paio di Google Nest Mini, solo lo smart speaker o il dispositivo più vicino risponderà al vostro comando. Si tratta di un sistema simile a quello offerto da Amazon con i suoi dispositivi Echo e da Google con i suoi dispositivi Home e Nest, quindi non è una novità, ma significa che non ci saranno più dispositivi intelligenti a rispondere alle richieste.

Pocket-lint

Sonos offre anche la cancellazione del rumore, per cui il microfono del Sonos One continuerà a captare i vostri comandi, anche se vi trovate in una stanza affollata. È davvero ottimo e funziona bene.

Tuttavia, non sarà possibile utilizzare il Sonos One per le chiamate o i messaggi di Alexa, come invece è possibile fare con Amazon Echo, quindi se questa è una funzione che si desidera specificamente dallo smart speaker, il Sonos One non fa per voi. Tuttavia, sono supportati i promemoria e gli annunci di Amazon, che inizialmente non erano supportati.

Per quanto riguarda l'Assistente Google, anche se non tutte le funzioni offerte da Google Home sono supportate, ne avrete comunque a disposizione molte, tra cui la funzione Conversazione continua di Google, che vi evita di dover pronunciare le parole d'ordine "Ok Google" o "Hey Google" ogni volta che fate una domanda successiva.

Il Sonos One può essere abbinato a un altro Sonos One o a un Sonos One SL per creare una coppia stereo, come ad esempio due Play:1 o due Play Five.

Tuttavia, non è possibile accoppiare un Sonos One a un Play:1 per creare una coppia stereo, nonostante siano simili per design e composizione. Sonos ci dice che questo potrebbe essere reso possibile attraverso un aggiornamento del software, ma non ci ha confermato se questo aggiornamento sarà mai effettuato e sospettiamo che non sia possibile ora che il Play:1 è stato dismesso.

Il Sonos One può funzionare singolarmente, naturalmente, oppure può essere collegato ad altri diffusori Sonos all'interno del sistema per l'audio multiroom, consentendo di raggruppare vari diffusori per lo streaming simultaneo di musica da uno dei circa 100 servizi musicali compatibili a cui si è iscritti, dal dispositivo sincronizzato o da un'unità NAS. Sono supportati tutti i principali servizi musicali, ma come abbiamo già detto, non tutti sono supportati dagli assistenti vocali Alexa o Google.

È anche possibile riprodurre musica direttamente sul Sonos One dall'app Tidal e dall'app Spotify utilizzando Spotify Connect, ma il raggruppamento dei diffusori deveessere effettuato tramite l'app Sonos. Purtroppo non è possibile aggiungere il Sonos One a un gruppo di altoparlanti Amazon Alexa/Echo o a un gruppo di altoparlanti Google Home/Nest Mini: non viene visualizzato nell'app Alexa come un Echo o nell 'app Google Home come un altoparlante Home/Nest.

Apple AirPlay 2 è supportato anche da Sonos One e consente di inviare musica direttamente dal dispositivo iOS al diffusore Sonos.

Pocket-lint

Il Sonos One necessita di una connessione Wi-Fi, come tutti i diffusori Sonos per la configurazione, poiché non è presente il Bluetooth a bordo del One come il Roam o il Move. Non è più necessario un Sonos Bridge, come ricorderanno i primi utilizzatori di Sonos. Anche senza questo prodotto aggiuntivo, la rete mesh creata dal sistema Sonos è eccellente ed evita le cadute dell'audio grazie a uno dei sistemi più robusti in circolazione.

Il Sonos One è anche compatibile con Trueplay, che consente di sintonizzare il diffusore con l'ambiente circostante utilizzando un dispositivo iOS (mi spiace, ancora niente Android). Se avete un dispositivo Android, dovrete prendere in prestito un dispositivo iOS, sia esso un iPhone, un iPad o un iPod Touch di 6a generazione, per ottenere il suono migliore dal vostro nuovo speaker. È inoltre opportuno rimuovere qualsiasi custodia protettiva, altrimenti si dovrà eseguire due volte la sintonizzazione Trueplay.

Il Sonos One offre un suono potente per un pacchetto così piccolo. Non offre le stesse prestazioni del Move o del più grande Sonos Five, ma non ce lo aspettiamo. Inoltre, l'One è nettamente superiore all'Amazon Echo, sia quello standard che l'Echo Plus, e agli altoparlanti Google Home/Nest.

Pocket-lint

Utilizziamo lo One in cucina, una delle stanze più grandi della nostra casa, e non ha avuto problemi a riempirla di suono. Mettiamola così: siamo sicuri di aver rischiato di essere bussati alla porta dai vicini quando abbiamo alzato il volume al massimo, soprattutto nel caso dei brani più bassi.

I bassi sono ricchi e, come il precedente Play:1, l'One se la cava bene anche con gli alti. Abbiamo ascoltato diversi brani musicali, da Beyonce a Bowie, e siamo rimasti colpiti dalle capacità dell'One in tutte le occasioni.

Il bilanciamento complessivo è verso il lato più basso, ma a noi va benissimo così e se non vi va bene potete sempre regolare i livelli dell'equalizzatore nell'app Sonos in base alle vostre preferenze.

In termini di controllo vocale di Alexa e Google Assistant, il Sonos One si comporta bene anche in questo caso. Il ritardo tra il comando e l'esecuzione è minimo. Il Sonos One offre anche un utile feedback, emettendo un piccolo rumore e riducendo il volume della musica che si sta ascoltando dopo aver pronunciato "Alexa" o "Ok Google", per ascoltare la richiesta.

Pocket-lint
Per ricapitolare

Per i fan di Sonos e gli appassionati di musica dopo uno smart speaker che offre uneccellente qualità del suono per le sue dimensioni, un ottimo design e un fantastico controllo vocale integrato di Alexa e Google Assistant, Sonos One non deluderà. È un eccellente altoparlante intelligente con un suono eccezionale.

Scritto da Britta O'Boyle.