Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Le soundbar 2018 di LG erano generalmente molto buone, ma misteriosamente mancavano del supporto per DTS: X (il rivale basato su oggetti di Dolby Atmos). Questa decisione piuttosto miope ha scoraggiato molti fan dellaudio immersivo, costringendoli a scegliere tra i rivali di LG.

Lazienda ha imparato dal suo errore e per il 2019 il nuovo SL9YG supporta sia Atmos che DTS:X utilizzando una configurazione di altoparlanti a 4.1.2 canali. Ha anche Google Assistant integrato (da cui la G alla fine del numero del modello) e un design ultrasottile per il montaggio a parete.

Il nostro parere veloce

Finché installate l'LG SL9YG flat di fronte al vostro TV, la performance risultante è sicura di piacere con un soundstage grande e dinamico. L'effetto è piuttosto pesante sul davanti, ma c'è da aspettarselo data l'assenza di altoparlanti posteriori, e anche se non c'è un altoparlante centrale non sembra influenzare negativamente la chiarezza del dialogo. Infatti la performance complessiva è eccellente, con una qualità audio dettagliata e precisa che funziona bene con la TV, i film e la musica.

L'inclusione di Google Assistant rende questa soundbar più intelligente, ma è un po' ostacolata da un paio di strane decisioni. L'assenza di eARC e HDR10+ passthrough mette questa soundbar in svantaggio rispetto alla concorrenza. È un peccato perché la SL9YG è altrimenti una soundbar solida, ma con alcune piccole modifiche avrebbe potuto essere una grande.

Recensione LG SL9YG: la soundbar diventa intelligente

Recensione LG SL9YG: la soundbar diventa intelligente

4.0 stelle
Pro
  • Grande muro di suono
  • Decodifica Dolby Atmos e DTS:X
  • Subwoofer ben integrato
  • Supporto da parete sottile
  • Solida qualità costruttiva
Contro
  • Acustica frontale pesante
  • Nessun HDR10+ passthrough
  • Nessun supporto eARC
  • Posizione di montaggio a parete compromessa

squirrel_widget_148758

Design

  • Soundbar: 1220 x 57 x 145 mm / Pesa: 6,3 kg
  • Subwoofer: 221 x 390 x 313 mm / pesa 7,8 kg

LLG SL9YG utilizza un design molto più elegante rispetto ai modelli dellanno scorso, con unaltezza di soli 57 mm, il che significa che non dovrebbe bloccare lo schermo. È anche abbastanza grande da adattarsi a televisori di grandi dimensioni da 55 pollici e oltre. La qualità costruttiva rimane eccellente, con una griglia a rete avvolgente e unattraente finitura in metallo spazzolato grigio scuro.

La soundbar ha driver a fuoco frontale per i canali sinistro e destro, anche se non cè un canale centrale, il che potrebbe influenzare il dialogo. Ci sono anche due driver circolari rivolti verso lalto posizionati in modo prominente sulla parte superiore della soundbar. Sfortunatamente non ci sono canali surround, anche se è possibile acquistare altoparlanti posteriori wireless opzionali.

Il subwoofer incluso è composto da MDF, con tre lati rivestiti in tessuto nero, e una semplice piastra superiore grigio scuro. Utilizza un driver anteriore da 7 pollici con una porta posteriore, ed è ragionevolmente ben fatto, ma non così solido come lunità principale.

Caratteristiche

  • Due display a LED a seconda dellorientamento
  • Chromecast e Assistente Google
  • App ThinQ e Google Home
  • Telecomando incluso

Uno dei grandi punti di forza è la scelta di due orientamenti completamente diversi: piatto davanti alla TV o piatto contro il muro. La soundbar riconosce automaticamente il diverso orientamento e regola di conseguenza lelaborazione audio. Per questo motivo ci sono due display a cinque caratteri, uno in alto e uno davanti. A seconda dellorientamento, è visibile luno o laltro.

I due display hanno anche quattro indicatori LED sottostanti per linterazione con lAssistente Google integrato. Ci sono alcuni controlli di base sotto il display situato nella parte superiore della soundbar: questi includono selezione dellingresso, volume su/giù, accensione/spegnimento, riproduzione/pausa, un pulsante mute per i microfoni a campo lontano integrati e uno per attivare lAssistente Google.

Pocket-lintLG SL9YG recensione scatti immagine 2

Il telecomando incluso è piuttosto piccolo ma offre almeno grandi pulsanti per laccensione, il volume, gli ingressi e la disattivazione dellaudio, oltre a tasti aggiuntivi per la selezione degli effetti sonori, lesclusione dei microfoni e lattivazione dellAssistente Google. Sotto questi ci sono una serie di pulsanti più piccoli per riprodurre/mettere in pausa e saltare avanti e indietro, navigare nelle cartelle di file USB, informazioni, ripetizione, modalità notturna e sintonizzazione del suono.

Se preferisci utilizzare un dispositivo smart come controller, cè unutile app remota disponibile sia per iOS che per Android. Puoi anche interagire vocalmente con la soundbar, riprodurre musica e molto altro grazie allinclusione di Google Assistant. Basta dire "Hey Google" o premere i pulsanti dellAssistente Google sullunità principale, sul controller o sullapp remota e sei a posto.

Connessioni

  • 2 ingressi HDMI; Uscita HDMI con ARC
  • Ethernet; Wi-Fi (2,4/5 GHz); Bluetooth 4.2
  • Ingresso ottico; Ingresso analogico da 3,5 mm

Le connessioni fisiche si trovano in unarea incassata sul lato inferiore della soundbar e sono abbastanza semplici con un singolo ingresso HDMI, unuscita HDMI con ARC (passthrough audio) e un ingresso audio digitale ottico. In termini di connessioni wireless, è possibile scegliere tra Wi-Fi o Bluetooth integrati, oltre al supporto per Google Chromecast.

Pocket-lintLG SL9YG recensione scatti immagine 4

Tutte le porte HDMI possono trasmettere 4K/60p, ampia gamma di colori e alta gamma dinamica (HDR; in particolare HDR10, HLG e Dolby Vision). Tuttavia, considerando che i televisori LG 2019 supportano eARC (canale di ritorno audio avanzato), è strano che SL9 non includa questa funzione. Meno sorprendente è la mancanza di passthrough HDR10+, perché LG non lo supporta nemmeno sui suoi televisori.

Impostare

LLG SL9YG è facile da configurare, quindi la tua decisione più grande riguarderà se installare la soundbar orizzontalmente davanti alla TV o verticalmente contro il muro utilizzando la staffa fornita. LSL9 regolerà automaticamente lelaborazione del suono di conseguenza, ma se si considera che il montaggio a parete significa che gli altoparlanti rivolti in avanti sono rivolti verso il basso e gli altoparlanti rivolti verso lalto sono rivolti in avanti, probabilmente è possibile vedere i limiti di questo approccio.

LGLg Sl9yg Recensione immagine 2

LG afferma che lavanzata tecnologia di elaborazione del segnale digitale di Meridian assicura che il palcoscenico sia più ampio e sollevato al livello delle orecchie, nonostante gli altoparlanti frontali ora siano rivolti verso il basso. In realtà laudio è gravemente compromesso con questo orientamento, e per i migliori risultati consigliamo vivamente di installarlo orizzontalmente davanti al televisore. Dovresti anche ricordare che affinché gli altoparlanti rivolti verso lalto siano efficaci hai bisogno di un soffitto piatto e riflettente.

Qualità del suono

  • Configurazione a 4.1.2 canali
  • Due piloti che puntano verso lalto
  • 500 W di amplificazione integrata
  • Decodifica Dolby Atmos e DTS:X
  • Audio ad alta risoluzione (192kHz/24-bit)
  • Altoparlanti posteriori opzionali per il sistema 6.1.2

Ascoltare la musica

Una volta installato correttamente, lSL9 suona in modo eccellente, indipendentemente dal fatto che la sorgente sia un programma TV, un film o la tua canzone preferita. In effetti, la soundbar è eccezionale con la musica, in parte grazie al supporto Hi-Res Audio e allaccordatura Meridian. Gli altoparlanti frontali offrono unimmagine stereo precisa, mentre il subwoofer si integra perfettamente con la soundbar.

Di conseguenza, il nuovo album dei Waterboys Where the Action Is suona particolarmente bene, che si tratti degli stridenti e trascinanti accordi di chitarra di London Mick , dellepico movimento di Ladbroke Grove Symphony o della semplice bellezza di Piper of the Gates of Dawn .

Guardare programmi TV e film

LLG rimane ugualmente impressionante con i programmi TV, anche se la mancanza di altoparlanti posteriori significa che i mix 5.1 non sono così avvolgenti come dovrebbero essere. Tuttavia, Stranger Things 3 su Netflix rimane estremamente divertente, con il suo sano mix di musica nostalgica degli anni 80 e fantascienza/horror. Il dialogo è chiaro, nonostante la mancanza di un altoparlante centrale dedicato, e il grugnito di fascia bassa del sub conferisce al mostro gigante nellepisodio finale un piacevole senso di scala.

LGLG SL9YG recensione immagine 4

A proposito di mostri, il Blu-ray 4K di Godzilla: King of the Monsters vanta una colonna sonora Dolby Atmos che è, beh, mostruosa. Ancora una volta la mancanza di altoparlanti posteriori impedisce allaudio di raggiungere il suo pieno potenziale immersivo, ma lSL9 crea un muro dinamico di suoni nella parte anteriore della stanza che conferisce ai vari colossi in lotta un senso epico delle dimensioni. Gli altoparlanti rivolti verso lalto creano degli eccellenti effetti ambientali, anche se il subwoofer a volte fa fatica a gestire i livelli sismici dei bassi.

La nuova versione 4K di Waterworld ha una nuovissima colonna sonora DTS:X che offre un mix emozionante e coinvolgente. Questa volta il sub si dimostra più capace di tenere il passo con una partitura che fa ampio uso della batteria. Riesce anche a dare alla pesante mitragliatrice un piacevole calcio percussivo, mentre gli altoparlanti che sparano verso lalto fanno volare le moto dacqua sopra la testa. È una solida presentazione basata su oggetti ma, come con Godzilla , gli effetti sono ponderati sul terzo anteriore della stanza.

Sono disponibili numerose modalità audio, tutte disabilitate quando la barra sta decodificando le colonne sonore Atmos o DTS:X. Queste modalità possono rivelarsi utili con contenuti meno immersivi e lAdaptive Sound Control (ASC) rappresenta uneccellente impostazione di uso generale, regolando lelaborazione al volo e modificandola a seconda del contenuto in arrivo.

La modalità Music enfatizza lo stereo a due canali, mentre la modalità Movie mette in gioco i driver rivolti verso lalto, conferendo allaudio una maggiore altezza. La modalità Bass Blast fa esattamente quello che dice sulla scatola, mentre la modalità Notte può essere utile quando il resto della casa è andato a letto. Infine, lAuto Volume Leveler è utile sui canali commerciali in cui le interruzioni pubblicitarie tendono ad essere deliberatamente più rumorose.

Per ricapitolare

L'LG SL9YG porta la soundbar nell'era AI grazie all'inclusione di Google Assistant. Compensa anche le carenze dell'anno scorso aggiungendo il DTS:X al supporto Dolby Atmos esistente. Il risultato è un'impronta sottile con un grande, anche se piuttosto caricato frontalmente, soundstage. Tuttavia alcune scelte di design compromettono quella che altrimenti è un'eccellente soundbar.

Scritto da Steve Withers. Modifica di Stuart Miles.