Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - JBL è uno dei contendenti più forti nel mercato degli altoparlanti Bluetooth portatili, con la sua gamma Charge che pone domande a rivali affermati come Ultimate Ears Boom 3 .

Lingresso di fine 2019 della serie, il JBL Charge 4, aumenta leggermente di dimensioni rispetto al suo predecessore. Il suo intento: offrire un suono audace e una durata della batteria che duri allinfinito. I suoi radiatori passivi significano anche un sacco di bassi, ben oltre quello che ti aspetteresti da un piccolo altoparlante cilindrico come questo.

Design

  • Dimensioni: 220 x 95 x 93 mm / Peso: 960 g
  • Porte: ricarica USB-C, ingresso da 3,5 mm, uscita USB-A
  • Tessuto resistente e design gommato
  • Pulsanti di controllo fisico in alto
  • Impermeabilità IPX7

A guardarlo, tuttavia, non siamo esattamente innamorati del JBL Charge 4. Sembra abbastanza buono, ma difficilmente si distingue in un mondo occupato da così tante alternative dallaspetto più fantasioso. Non lo sappiamo, forse è lo strano bordo gommato traslucido, forse è la vernice verde mimetica del nostro campione di prova e il distintivo arancione che distrae che è davanti a un centro.

Pocket-lintJBL Charge 4 recensione foto 4

In ogni caso, questi look robusti sono supportati da una costruzione robusta e genuina. Con limpermeabilità IPX7 puoi lanciare questo altoparlante in una pozzanghera o in una piscina e non agitarti. Il che potresti pensare mostra lintento delluso di questo diffusore - in un ambiente allaperto - ma il suo piede sagomato lo vede davvero sedersi meglio su un tavolo.

In alto ci sono i vari controlli: il centro per laccensione/spegnimento e laccoppiamento Bluetooth, insieme a volume, riproduzione/pausa e accoppiamento multi-altoparlante. Questi sono facili da usare, emettono suoni chiari durante la ricerca di un dispositivo e abbiamo riscontrato che il segnale Bluetooth è forte durante luso.

Sul retro, nascoste da una copertura, necessaria per garantire limpermeabilità, si trovano le porte. Cè un USB in modo da poter collegare un dispositivo, come il telefono, per attingere lalimentazione dallaltoparlante, che è una delle funzionalità che la versione 4 aggiunge rispetto al suo predecessore. Cè un jack da 3,5 mm cablato se non si desidera utilizzare anche il Bluetooth.

Pocket-lintJBL Charge 4 recensione foto 7

Cè anche una porta USB-C utilizzata per la ricarica. Ma mentre questo viene fornito con un cavo nella confezione, non cè una spina. Il che è un problema perché Charge 4 ha bisogno di unampia potenza erogata per ricaricarsi. Collegalo a un laptop e non va bene. Collegati a quelle prese USB da 5 V che ottieni su alcune prese di corrente e, ancora una volta, niente da fare. Anche la ricarica richiede tempi piuttosto lunghi, oltre le quattro ore.

Questo perché la batteria integrata è piuttosto grande, in grado di durare fino a 20 ore di riproduzione, un incremento del 25% rispetto al suo predecessore. A volume medio non cè problema ad arrivare così lontano, ma aumenta la potenza e sarà un po meno. Tuttavia, questo è un ottimo inning per un altoparlante portatile - e un buon lavoro, poiché sospettiamo che non sarai in grado di ricaricarlo dalla maggior parte dei powerbank portatili.

Suono

  • Risposta in frequenza: 60Hz – 20.000Hz
  • Doppi radiatori passivi per potenziare i bassi
  • Batteria da 7.500 mAh - 20 ore di riproduzione
  • Bluetooth 4.2 senza fili
  • App JBL Connect+

Nonostante la sua forma cilindrica, il JBL Charge 4 non emette il suono allo stesso modo a 360 gradi come alcuni dei suoi concorrenti. Tuttavia, cè ancora unuscita grandangolare, che garantisce una qualità decente in tutta la stanza.

Pocket-lintJBL Charge 4 recensione foto 8

E il suono è davvero piuttosto grande. Per un diffusore così piccolo, colpisce tutte le note giuste, dal basso verso lalto, creando un palcoscenico che richiede attenzione.

I "salti" di volume tra ogni fase sono un po drammatici però, non cè la sottigliezza dinamica qui che puoi trovare nella competizione. Il suono, tuttavia, è piuttosto dinamico, in grado di sfornare i bassi con impatto, senza sovraccaricare i medi e gli alti misurati.

I bassi sono massaggiati da quei doppi radiatori passivi - uno a ciascuna estremità del tubo - che vedrai vibrare allegramente quando la fascia bassa è in effetto. JBL afferma un minimo di fascia bassa di 60Hz, che non è tecnicamente basso come troverai in alcune configurazioni di altoparlanti, ma la maggior parte delle tracce non approfondirà comunque molto di quanto sia inferiore sulla scala di frequenza.

Pocket-lintJBL Charge 4 recensione foto 3

Cè anche lapp JBL Connect+ disponibile, se desideri accoppiare il tuo altoparlante JBL con un altro per lutilizzo in modalità stereo, o accoppiarlo con ancora di più (fino a 100, a quanto pare, cosa che siamo sicuri che nessuno abbia mai fatto).

I migliori altoparlanti per i giocatori PC 2022: tutto il suono e l'illuminazione RGB di cui potresti aver bisogno

Prime impressioni

No, non è laltoparlante Bluetooth più carino in circolazione. Ma è molto portatile, robusto, impermeabile, ha una durata della batteria epica e un suono che ti farà esplodere i calzini, soprattutto considerando la sua piccola scala. Tutto ciò rende facile consigliare JBL Charge 4.

Considera anche

Pocket-lintFoto alternativa 1

Ultimate Ears Boom 3

squirrel_widget_148748

Il design è più ordinato e luscita audio è a 360 gradi, il che rende la serie Boom di Ultimate Ears tra i migliori nella categoria degli altoparlanti Bluetooth portatili.

Scritto da Mike Lowe.