Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Bowers & Wilkins ha annunciato per la prima volta la sua serie di altoparlanti wireless Formation ad aprile, con una collezione che include una soundbar, un subwoofer, una coppia stereo di fascia alta e il "successore spirituale dello Zeppelin" sotto forma di Wedge.

Tuttavia, un notevole assente allepoca era un diffusore autonomo a prezzi ragionevoli che poteva funzionare come satellite o unità solista per una riproduzione di qualità in camera. Qualcosa per rivaleggiare con Sonos One, in pratica.

È qui che entra in gioco la nuova aggiunta. Il Bowers & Wilkins Formation Flex è così chiamato perché è flessibile.

Di per sé, fornisce unesperienza audio molto decente che è in grado di riempire una stanza (lo sappiamo, perché labbiamo ascoltata in uno spazio piuttosto ampio al National Theatre di Londra). Ma può anche essere abbinato ad altri altoparlanti della serie Formation, incluso un secondo Flex, per offrire combinazioni aggiuntive.

Migliori altoparlanti Bluetooth 2022: i migliori altoparlanti portatili per ogni budget

Pocket-lintRecensione iniziale di Bowers Wilkins Formation Flex Non solo unimmagine rivale di Sonos 2

Ad esempio, collega due altoparlanti Flex insieme e ottieni uneccellente coppia stereo - con i cavi di alimentazione gli unici fili in giro. Oppure aggiungine due in una stanza che include una barra di formazione e un subwoofer per bassi e hai due posteriori senza soluzione di continuità per completare una configurazione audio surround 5.1 wireless molto efficace.

Funziona perché la latenza dello streaming è così bassa nei diffusori Flex e Formation di accompagnamento che qualsiasi ritardo è impercettibile. Significa anche che la singola unità si adatterà bene anche a una configurazione multiroom, riproducendo la musica completamente in sincronia con gli altri in casa.

Abbiamo avuto modo di ascoltarlo in azione, con una sessione demo che iniziava con un altoparlante, poi due come coppia stereo, finendo con diversi sparsi per la grande stanza. Erano tutti perfettamente allineati in quanto non si sentiva alcun ritardo o sovrapposizione.

B&W tiene a sottolineare che la sua serie Formation non deve essere considerata una rivale diretta di Sonos, anche se ha alcune somiglianze funzionali.

Il tweeter a doppia cupola disaccoppiato allinterno del Flex, ad esempio, è derivato dalla stessa tecnologia trovata negli altoparlanti della serie 600. È anche in grado di fornire unenorme potenza di 100 W. Inoltre, laltoparlante è in grado di riprodurre audio ad alta risoluzione a 96/24 bit tramite la connessione Wi-Fi.

In termini di aspetto, lesterno del Flex è simile allo stile dei suoi membri della famiglia, almeno il Wedge e il Bar. Ha lo stesso tipo di esterno modellato e materiale simile che copre laltoparlante.

Pocket-lintRecensione iniziale di Bowers Wilkins Formation Flex Non solo unimmagine rivale di Sonos 5

I controlli touch possono essere trovati sulla parte superiore, a la Sonos e molti altri altoparlanti wireless in questi giorni, sebbene sia anche completamente controllabile tramite unapplicazione dedicata per iOS e Android.

Ogni altoparlante Formation utilizza un sistema di rete mesh proprietario per la connessione e Flex è un gioco da ragazzi da aggiungere a una configurazione esistente o nuova. La differenza tra il sistema e Sonos, ad esempio, è che devi inviare laudio tramite lo smartphone anziché un controller simile a un jukebox. Tuttavia, supporta Spotify Connect, AirPlay 2 e Roon, quindi non dovresti avere problemi a inviarci i tuoi brani preferiti.

Inoltre, poiché non sta trascinando laudio da Internet stesso, sarai anche in grado di assicurarti di riprodurre i brani nel miglior formato possibile - qualcosa, dai nostri brevi test di ascolto finora, è più che capace. Infatti, anche senza il subwoofer Bass come parte dellequazione, il Flex ha un grugnito più che sufficiente per accompagnare il suo suono pulito e preciso.

Stiamo aspettando di testarne uno (o un paio) nei laboratori di test Pocket-lint per unopinione più completa, ma finora i segnali sono buoni.

Scritto da Rik Henderson.