Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Nel 2016 abbiamo testato alcuni dei migliori diffusori all-in-one che abbiamo mai sentito - e, francamente, visto - in un paio di Devialet Phantom Gold . Che, a £ 2.190 ciascuno, ha creato una configurazione del soggiorno molto costosa. Ma è stato uno che ci ha visto versare una lacrima quando hanno dovuto essere restituiti (ai nostri vicini di allora probabilmente non importava, però, dati i 4.500 W di potenza erogati da ciascuno).

Il nostro conto in banca non ci ha mai permesso di acquistarne uno (né due, stranamente) ma ora, nel 2019, la proverbiale progenie di quei bei oratori Devialet ha visitato le torri di Pocket-lint per un certo numero di settimane. Saluta il Phantom Reactor, più piccolo ma comunque ultra potente e dal suono eccezionale.

Lovvio vantaggio del Reactor è che costa circa la metà (e circa la metà delle dimensioni) dei suoi modelli Phantom a grandezza naturale. Sì, sì, quindi ci vogliono ancora mille dollari per comprarne solo uno. Ma data la qualità del suono, cè un forte argomento che troveresti poco meglio o più stilizzato nel mondo dellaudio all-in-one.

Il nostro parere veloce

La qualità del suono è il punto di forza del Reactor, con incredibili bassi di fascia bassa che faranno pensare alle persone che stai nascondendo un subwoofer dedicato altrove nella stanza. La connettività è forte, anche se piccoli inconvenienti con lapp Devialet, la mancanza di regolazione dellequalizzatore e la lentezza di risposta dellUPnP sono lievi inconvenienti. Ma se stai trasmettendo in streaming tramite AirPlay o Spotify Connect, è probabile che nulla di tutto ciò abbia importanza.

La maggior parte delle persone esiterà al prezzo del Reattore Fantasma e lo cancellerà dalla lista della spesa degli oratori. Ma non dovresti davvero perché questo è un altoparlante dal suono incredibile, fornito con uno stile da epoca spaziale, che suona meglio di qualsiasi cosa abbiamo sentito su questa scala. E quando un telefonino costa altrettanto e in meno di 24 mesi andrà a finire nella spazzatura, sicuramente un investimento come questo varrà la pena per gli anni di gioia musicale che porterà?

Recensione di Devialet Phantom Reactor: Il suono del futuro

Recensione di Devialet Phantom Reactor: Il suono del futuro

5 stars - Pocket-lint editors choice
Pro
  • Bassi di fascia bassa con cui pochi a nessuno possono competere
  • Qualità del suono squisita
  • Un sacco di facile connettività (Wi-Fi UPnP
  • Bluetooth
  • Jack da 3
  • 5 mm)
  • Design unico stravagante ma meraviglioso
Contro
  • La lunghezza del cavo di alimentazione corta è restrittiva
  • Innegabilmente costoso
  • Il design può creare divisioni
  • Necessita di una coppia per ottenere il miglior suono
  • Nessun EQ nellapp
  • Reazioni lente dallapp/UPnP

Progettazione e configurazione

  • Interno in policarbonato caricato con fibra di vetro, anima in alluminio, esterno bianco in acciaio inossidabile
  • AirPlay, renderer UPnP, Bluetooth, Spotify Connect, ingresso jack da 3,5 mm (AUX)
  • Controlli touch: riproduzione/pausa, volume su/giù, associazione, collegamento
  • App Devialet dedicata (iOS / Android) per il controllo
  • Dimensioni: 157 x 168 x 219 mm; Pesa: 4,3 kg

Devialet non è timido nel fare affermazioni audaci sul suo prodotto "immenso" (come dice audacemente sul sito Web dellazienda). La sua autostima è evidente al di là delle semplici parole: basta guardare questa cosa: è un design stravagante ma meraviglioso come nientaltro là fuori.

Pocket-lintDevialet Phantom Reactor recensione immagine 3

Se sei un fan dei videogiochi di Destiny, questo stile di globo simile a unastronave potrebbe ricordarti Ghost (un robot galleggiante dallaspetto simile, piuttosto che un altoparlante audiofilo). Se non sei un fan, allora, lascia che i tuoi occhi facciano il lavoro e decidi se questo design distintivo soddisferà i tuoi gusti e il tuo spazio vitale o meno.

Il Reactor ha unanima in alluminio, il che spiega il suo peso di quasi 4,5 kg, insieme allesterno bianco in acciaio inossidabile (pantone leggermente pomposo fornito: RAL 9016). Non è leggero, ma non è un problema perché è improbabile che lo sposti spesso. Dopotutto, ha bisogno di alimentazione di rete. Il problema è che il cavo di alimentazione fornito è frustrantemente corto senza una ragione apparente. Per favore, Devialet, abbiamo bisogno di cavi più lunghi.

Limpostazione dellaltoparlante è deliziosamente semplice una volta collegato. Puoi usarlo come un altoparlante Bluetooth. Oppure puoi usarlo sincronizzato, tramite rete locale, per giocare usando Spotify Connect, AirPlay o UPnP (qui cè accesso a una varietà di altre fonti: Google Music, Tidal, insieme allo spazio di archiviazione locale e online (Dropbox, Google Drive, OneDrive, Amazon Cloud Drive e altro)). Cè anche un ingresso fisico da 3,5 mm.

Fare in modo che lapp si sincronizzi con UPnP non è un problema, anche se nel nostro utilizzo a volte ha dimenticato laccoppiamento degli altoparlanti (nonostante sia ancora accoppiato e in riproduzione) che ha richiesto un ripristino dellapp. UPnP, che è unapp separata da scaricare (mobile o desktop) può anche essere difettosa con la riproduzione e il ritardo nellazione del salto della traccia, la riproduzione/pausa è un po una seccatura.

Il Reactor ha anche controlli fisici sensibili al tocco sulla parte superiore, che dovrai utilizzare durante la configurazione e per laccoppiamento Bluetooth al volo, ma i controlli del volume su/giù possono tornare utili se non sei lutente dellapp Devialet o sei vicino al prodotto e vuoi regolare il volume da lì. Tuttavia, non ci sono funzioni di salto della traccia sullaltoparlante stesso.

Qualità del suono

  • Supporta: MP3, HE-AAC/AAC, Apple Lossless, WMA, AIFF, WAV, FLAC, Vorbis, Opus
  • 1x driver full range in alluminio, 2x bass driver in alluminio
  • Risposta in frequenza: 18Hz - 21kHz
  • Fino a 900 W di potenza di picco

Laspetto è una cosa, ma il modo in cui suona Phantom Reactor è sufficiente per perdonare i piccoli problemi di riproduzione allinterno delle app. È davvero difficile credere che questo diffusore possa emettere un suono così forte e squisito dalle sue dimensioni relativamente piccole.

Il colpo principale è la risposta dei bassi. Con una fascia bassa in grado di scendere fino a 18Hz - che è davvero molto più bassa di chiunque altro, anche i sub Reggae colpiscono intorno ai 40Hz - luscita a bassa frequenza di questo diffusore non è seconda a nessuno.

Pocket-lintDevialet Phantom Reactor recensione immagine 4

Se ti piace la musica underground, guardare affascinati mentre quei driver dei bassi oscillano allimpazzata come se volessero portare laltoparlante in orbita è davvero qualcosa da vedere. Il basso è fluido e dimpatto al di là di qualsiasi altra cosa che abbiamo mai sentito a queste dimensioni, con veri livelli sub messi in gioco.

La cosa particolarmente interessante di questo design è che i driver dei bassi sono contenuti in un modo che non provoca vibrazioni allaltoparlante e allambiente circostante. Metti una mano sopra laltoparlante e non lo sentirai vibrare - luscita è molto controllata orizzontalmente - il che è davvero impressionante.

Non si tratta solo di basso, però, è solo uno dei più grandi successi dei Reactor. Cè un altro driver a gamma completa che gestisce le frequenze medio-alte, utilizzando quella griglia frontale per disperdere il suono in una forma tridimensionale. Sì, quel design a forma di fiocco di neve sul davanti non è solo un bel viso, ha anche uno scopo.

Pocket-lintImmagine recensione del reattore fantasma di Devialet 12

Troviamo che ci sia un ampio scatto e scintillio da questo driver, disperdendo il suono in modo convincente. Certo, non è completamente a 360 gradi come molti altoparlanti di questi tempi, ma posiziona il Reactor con attenzione allinterno della stanza e tutto suona nitido e ricco.

In futuro sarai anche in grado di accoppiare dispositivi Devialet. Quando abbiamo avuto il Phantom Gold, i due hanno portato il suono a un livello superiore da eccezionale a sorprendente come coppia stereo. Anche se due unità Reactor non possono ancora essere sincronizzate in stereo, quando questa funzione sarà online (per il "primo semestre 2019") siamo sicuri che leffetto sarà più o meno lo stesso... se puoi permetterti una coppia, quella è.

Per ricapitolare

Se vuoi che la tua musica suoni come lera spaziale impressionante come sembra il Reactor, questo "mini Phantom" di Devialet è un modo sicuro per acquisire un audio squisito. Il problema ovvio è il suo cartellino del prezzo a quattro cifre, ma dato che emette bassi di fascia bassa ben oltre qualsiasi cosa che abbiamo mai visto su questa scala, per alcuni quel prezzo richiesto ne varrà la pena.

Scritto da Mike Lowe.