Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Sonos ha tranquillamente aderito alla Connectivity Standards Alliance, che è la coalizione responsabile dello sviluppo dello standard per la casa intelligente, Matter.

Matter è un protocollo di interoperabilità wireless che è in lavorazione dal 2019 e comprende già aziende come Apple, Google, Amazon, Samsung e Zigbee.

L'obiettivo di Matter è quello di diventare un protocollo di interoperabilità con modelli di dati standard che garantiscano che i dispositivi per la casa intelligente possano funzionare attraverso diversi ecosistemi, come un campanello Nest che funziona senza problemi con un Amazon Echo Show come farebbe un campanello Ring, per esempio.

Mentre Sonos non si è ancora impegnata ad adottare lo standard Matter, la notizia che ha gli occhi su di esso è buona per la casa intelligente e i fan di Sonos che sperano che i loro altoparlanti Sonos alla fine funzionino senza soluzione di continuità con altri dispositivi smart home che hanno nella loro casa.

Sonos è sempre stata brava a supportare varie tecnologie, con i suoi altoparlanti intelligenti che offrono sia l'assistente vocale Google Assistant che Amazon Alexa, mentre supportano anche Apple AirPlay 2, per esempio, quindi non è sorprendente che abbia gli occhi su Matter.

Il portavoce di Sonos, Joani Brink, ha detto a The Verge: "Sonos si è sempre concentrata sul dare ai clienti la possibilità di scegliere. Come piattaforma aperta con una vasta gamma di partner, Sonos è impegnata a fare in modo che i nostri prodotti si integrino perfettamente con altri prodotti per la casa intelligente.

"La nostra adesione alla Connectivity Standards Alliance ci permette di conoscere gli standard emergenti e anche di valutare se forniscono una vera interoperabilità a livello di piattaforma o sistema operativo, che consideriamo vitale per i consumatori e la concorrenza".

Brink ha aggiunto in una dichiarazione di follow-up a The Verge: "Il nostro impegno attivo con Matter è in una fase iniziale e non vediamo l'ora di imparare e valutare in modo costruttivo".

Per ora, sembra che Sonos stia tenendo le sue opzioni aperte e si stia assicurando di essere pronta ad adottare il protocollo Matter se raggiunge ciò che si prefigge, ma non sta ancora saltando completamente sul carro.

I migliori altoparlanti per i giocatori di PC 2022: tutto il suono e l'illuminazione RGB di cui avete bisogno

Scritto da Britta O'Boyle.