Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - La società audio americana Polk Audio ha recentemente annunciato laltoparlante Assist con lAssistente Google integrato. Lidea alla base dellAssistenza è quella di prendere tutta lingegnosità dellaltoparlante Google Home , ma dargli un suono migliore. The Home è un ottimo prodotto con grandi capacità, ma chiunque ne abbia sentito uno saprà che non darà esattamente inizio alla festa quando inizierai a riprodurre musica attraverso di esso.

È una sorta di tendenza, con la maggior parte delle aziende audio che ora cercano di trovare un modo per portare unesperienza più connessa ai loro altoparlanti, sia lavorando con Google, Amazon o, in alcuni casi, entrambi.

Abbiamo trascorso un po di tempo ad ascoltare Polk Assist per avere unidea di come suona. Dobbiamo dire che le condizioni di ascolto non erano perfette, quindi avremo bisogno di molto più tempo con esso in un ambiente più normale, cioè a casa in cucina, per giungere a una conclusione corretta, ma per ora, questi sono i nostri pensieri .

Il nostro parere veloce

È un affare misto finora. Non vediamo lora di ascoltare Assist in condizioni migliori poiché sappiamo che suona già meglio di Google Home, quindi missione compiuta lì, ma vogliamo vedere quanto può suonare bene.

Polk Assist porta varietà al mercato degli altoparlanti intelligenti, aggiungendo un altro marchio al mix e offrendoti unaltra scelta quando si tratta di selezionare un altoparlante intelligente. Al prezzo di $ 200, è proprio nel mix: abbiamo solo bisogno di un po più di tempo per valutare le prestazioni.

Revisione iniziale di Polk Assist: Google Home con un suono migliore

Revisione iniziale di Polk Assist: Google Home con un suono migliore

Pro
  • Ottimo design e qualità costruttiva
  • Suono migliore rispetto a Google Home
  • Tutte le funzionalità di Google Assistant
Contro
  • Il suono non ci ha entusiasmato
  • Il microfono risponde a intermittenza

Un giro sul design di Google Home

  • 19,05 x 11,94 x 11,94 mm, 1,36 kg
  • Pulsanti di accesso rapido
  • Colori nero, bianco o grigio

Rendere un altoparlante bello ma a un prezzo accessibile non è sempre facile. Riteniamo che il design di Polk Assist sia ispirato al prodotto per cui è stato progettato meglio: Google Home. Ha un pannello superiore leggermente angolato e una base robusta, anche se è decisamente più quadrato del Google Home cilindrico.

È disponibile in bianco o nero, con la griglia dellaltoparlante che avvolge tutti i lati. Tuttavia, non lasciarti ingannare dal pensare che offra un suono a 360 gradi, poiché cè solo un singolo tweeter e un woofer medio/basso che emette il suono dalla parte anteriore.

Pocket-lintPolk Assist immagine 2

Nella parte superiore ci sono i pulsanti per riprodurre/mettere in pausa la musica, alzare o abbassare il volume o accedere rapidamente allassistente per parlarci: probabilmente utilizzerai questo pulsante se la musica è troppo alta perché lassistente ti senta dire "Ehi Google" .

LAssistenza ha un certo peso, il che ne deduce che si tratta di un prodotto premium, che è in qualche modo, almeno rispetto a Google Home. È robusto e ben costruito e dobbiamo dire che ci piace il suo aspetto. È più grande della casa, quindi occuperà un po più di spazio sul bancone o sul tavolo, ma alla fine è ancora un altoparlante compatto e punta allo stesso mercato: la cucina.

Suono Polk Assist

  • Tweeter da 1 pollice, mid-woofer da 3,5 pollici
  • Miglioramento su Google Home

È qui che le cose si fanno interessanti. Come abbiamo detto, abbiamo ascoltato brevemente il Polk Assist in condizioni tuttaltro che ideali, quindi ci riserveremo il nostro pieno giudizio per quando riusciremo ad ascoltarlo correttamente. Tuttavia, abbiamo potuto ascoltare alcune clip di Sound of Silence di Simon e Garfunkel e Inspector Norse di Todd Terje.

Pocket-lintPolk Assist immagine 3

Due canzoni molto diverse ma buoni tester per un oratore. Quando la batteria in Sound of Silence è entrata in azione, non siamo rimasti esattamente sbalorditi dalla performance degli Assist. Non era terribile e non volevamo interrompere immediatamente lascolto, ma ci aspettavamo un po più di basso. Laltoparlante è stato posizionato in una stanza molto ampia e senza una superficie solida dietro, quindi per ora gli concediamo il beneficio del dubbio.

Lispettore Norse però migliorò le cose. È una traccia dance con tastiere e drum machine e ci siamo ritrovati a battere i piedi insieme al ritmo. LAssistenza suonava più vivace ed eccitante, anche a basso volume: eravamo limitati a quanto potevamo farlo andare forte a causa di altre dimostrazioni in stanze adiacenti.

Allora dove ci lascia? Le prime impressioni suggeriscono che è un passo avanti rispetto al tuo altoparlante Google Home di base, ma poi ti aspetteresti che costa anche un po di più. Siamo rimasti colpiti da alcuni altri diffusori GA, come ad esempio il Panasonic GA10 , e man mano che sul mercato arriveranno più di questi diffusori, alcune delle decisioni dipenderanno semplicemente dal design che preferisci.

LAssistente Google porta il divertimento

  • Accesso agli stessi servizi di streaming musicale di Google Home
  • Impostazioni predefinite di Google Play Musica
  • Controlla i dispositivi domestici intelligenti
  • Chromecast integrato

La grande vendita per Polk Assist è che ha Google Assistant integrato. Ciò significa che non solo può controllare tutti gli aspetti dellaltoparlante, ma fa tutto ciò che Google Home può fare, come controllare qualsiasi altro prodotto per la casa intelligente compatibile che hai a casa.

Ci sono stati alcuni problemi con la ricezione del comando "Ehi Google" durante la nostra dimostrazione, ma i rappresentanti di Polk hanno affermato che era perché laltoparlante era posizionato più in alto di quanto sarebbe in casa, quindi i microfoni non possono rilevare la voce. Ci sono innumerevoli cose che possono andare storte nelle demo, quindi ci riserveremo il giudizio fino a quando non avremo modo di dedicarci più tempo.

Inoltre, non ha risposto bene durante la riproduzione della musica, quindi lassistente sul pulsante ha dovuto essere utilizzato troppe volte per i nostri gusti, ancora una volta, qualcosa da esaminare più dettagliatamente in una fase successiva. Quello che diremo è che la nostra esperienza con Alexa, che è integrata nella Command Bar di Polk, ha dato una risposta molto migliore nelle demo.

Ovviamente una delle grandi cose di Google Assistant è che continua a sviluppare ed espandere le sue capacità. Una delle grandi cose per altoparlanti come Polk Assist è che nei prossimi anni diventerà solo più intelligente.

Scritto da Max Langridge. Modifica di Adrian Willings.