Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Laudio multi-room è, come suggerisce il nome, audio in più stanze. È un concetto che esiste da molti anni, con Sonos forse come pioniere.

Sebbene lidea stessa di pompare la musica in diverse stanze della casa sia ora più semplice che mai, scegliere il sistema giusto può essere incredibilmente complicato. Non ci sono solo più aziende che offrono vari sistemi, ma ci sono anche numerose piattaforme, tutte che offrono esperienze e compatibilità diverse con diversi servizi musicali.

Abbiamo raccolto tutte le migliori opzioni disponibili sul mercato per aiutarti a decidere quale sistema audio multi-room fa per te.

Che cosè laudio multi-room?

Laudio multi-room, in parole povere, è la possibilità di ascoltare la musica in più stanze. A seconda del sistema che scegli, sarai in grado di riprodurre brani diversi in stanze diverse contemporaneamente, la stessa musica in tutte le stanze o solo un paio contemporaneamente.

La musica riprodotta su un sistema audio multi-room può provenire da servizi di streaming come Spotify o Apple Music o dalla tua raccolta musicale personale, sia che si trovi su ununità NAS (Network Attached Storage), sul tuo computer, su un CD o persino su un vinile, con la giusta configurazione.

I sistemi audio multi-room tendono ad essere wireless e controllati tramite unapp, quindi oltre a garantire che un alimentatore sia nelle vicinanze e che tu abbia il tuo smartphone pronto, gli altoparlanti possono essere posizionati ovunque tu voglia nella tua casa. Naturalmente, avrai bisogno di almeno un altoparlante in ogni stanza in cui desideri ascoltare la musica.

Come funziona laudio multi-room?

Un sistema multi-room può comprendere una serie di altoparlanti, siano essi altoparlanti wireless convenzionali, una soundbar o una soundbase o anche qualche altra apparecchiatura AV. Puoi anche aggiungere un sistema di collegamento a unattuale configurazione hi-fi con altoparlanti passivi, per trasformarla in una moderna meraviglia musicale.

Sistemi diversi adottano piattaforme diverse e queste piattaforme non solo determinano lesperienza dellutente e il funzionamento di ciascun sistema multi-room, ma determinano anche quali altoparlanti e sistemi funzionano insieme e quali no.

Sonos utilizza una rete a maglie chiuse, ad esempio, che inizialmente si connette al Wi-Fi di casa, ma poi crea la propria rete, quindi non stai utilizzando il tuo Wi-Fi quando lo usi. Mentre molti si affidano solo allesperienza Wi-Fi, alcuni altoparlanti offrono anche connettività aggiuntiva come il Bluetooth, che si trova su prodotti come Sonos Roam e Bose Portable Home Speaker.

Mentre laudio multi-room è stato tradizionalmente dominato da aziende hi-ii, come Denon, Bose, Sony, Panasonic e Yamaha, anche i giganti della tecnologia di Google, Amazon e Apple sono ora entrati nella mischia con i propri altoparlanti.

Nella maggior parte dei casi, una volta che hai scelto il tuo sistema multi-room, sei legato ad esso. Ciò significa che non puoi mischiare e abbinare vari altoparlanti e aspettarti che funzionino luno con laltro.

Tuttavia, alcune piattaforme, come Apple AirPlay 2 , ti permetteranno di scegliere gli altoparlanti che desideri (purché siano compatibili) e farli funzionare in armonia tra loro.

Qualunque sia il sistema che scegli, una volta installato e funzionante puoi utilizzare unapp sul tuo telefono o tablet per controllarlo, oppure puoi anche ora usare la tua voce grazie ad Amazon Alexa , Google Assistant e Siri .

Quale sistema multi-room dovrei acquistare?

I sistemi musicali multi-room sono disponibili in varie forme e dimensioni, quindi scegliere quello migliore per te e la tua casa può essere un compito impegnativo. Abbiamo compilato un elenco dei principali attori del gioco audio multi-room, dal Sonos che conquista tutto, agli altoparlanti intelligenti multi-room e persino al piccolo dongle Google Chromecast Audio. Sei sicuro di trovare qualcosa che fa per te.

Sonos

Sonos è forse il player più grande e conosciuto nel mercato dellaudio multi-room. Sonos utilizza tradizionalmente la propria rete mesh Wi-Fi anziché il Bluetooth, quindi la connessione non viene interrotta da altre persone che utilizzano la banda larga. Leccezione qui è Sonos Roam e Sonos Move , che incorpora il Bluetooth, pur integrandosi nella rete Sonos.

Puoi controllare tutto tramite lapp Sonos, compatibile con Android e iOS, o lapp Sonos Controller per Mac. Tramite lapp, puoi aggiungere nuovi dispositivi Sonos e accedere a qualsiasi servizio musicale a cui sei abbonato.

Altoparlanti domestici Denon Heos

Denon ha un proprio sistema audio multi-room chiamato Heos. È in circolazione da molto tempo ormai e sebbene abbia una gamma di altoparlanti simile a Sonos al suo interno, Heos come piattaforma è disponibile su una gamma molto più ampia di prodotti sia di Denon che di Marantz. Gli altoparlanti abilitati per Heos di Denon sono stati rinominati come Denon Home , ma la tecnologia sottostante è la stessa e sono ancora compatibili con i vecchi modelli Denon Heos.

Come Sonos, Denon Heos utilizza una rete Wi-Fi mesh in modo da poter connettere solo prodotti abilitati per Heos, che fortunatamente ce ne sono molti. Tutto è controllato tramite lapp Denon Heos, compatibile con Android, iOS e Amazon.

Bose

Bose è un grande attore nel mondo dellaudio, quindi non sorprende che abbia anche una gamma di altoparlanti multi-room. Rientrando nel marchio Bose Smart Home, Bose ha tre altoparlanti e una varietà di opzioni per lhome cinema.

Gli altoparlanti Bose Smart si connettono al Wi-Fi, ma è supportato anche il Bluetooth, qualcosa che non tutti gli altri sistemi in questo elenco possono offrire. Gli altoparlanti sono controllati tramite lapp Bose Music, ma cè il controllo vocale tramite Google Assistant o Alexa, oltre ai controlli fisici sugli altoparlanti stessi.

I servizi musicali compatibili includono Spotify, Deezer, Amazon Music, iTunes e Internet Radio. Ma con il Bluetooth integrato, puoi riprodurre in streaming praticamente qualsiasi audio da un dispositivo Bluetooth.

Bang & Olufsen

I diffusori Bang & Olufsen non offrono più funzionalità multi-room tramite BeoLink o lapp BeoMusic, ma scelgono di includere solo AirPlay 2 e Chromecast per il multi-room integrato.

Bang & Olufsen in genere include anche Bluetooth e line-in, quindi la compatibilità rimane ampia, ma chi cerca una soluzione multi-room all-in-one potrebbe voler cercare altrove.

Samsung

Samsung non si concentra molto sul multiroom in questi giorni, ma in precedenza offriva la serie R, con unuscita audio a 360 gradi, che si è rivelata molto popolare soprattutto tra i devoti Samsung.

La serie R di altoparlanti è ora fuori produzione, ma comprendeva R1, R3, R5, R6 e R7. Questi altoparlanti si affidano alla propria rete mesh per parlare tra loro e riprodurre musica senza essere interrotti.

  • Samsung Wireless Audio 360: gli altoparlanti R6 e R7 scuotono il multi-room

Google Chromecast

Google è un grande sostenitore dellaudio multi-room e la sua piattaforma integrata Chromecast può essere trovata su molti altoparlanti wireless. Il gigante della tecnologia ha anche il proprio dongle Chromecast Audio che può essere collegato agli altoparlanti, siano essi Bluetooth o parte di un sistema hi-fi tramite una connessione da 3,5 mm, trasformandoli invece in altoparlanti multi-room abilitati Wi-Fi.

La piattaforma integrata di Chromecast è completamente aperta, quindi tutti gli altoparlanti compatibili funzioneranno tra loro e il numero di servizi supportati è vasto. Puoi eseguire il mirroring dellaudio anche da un browser Web o da YouTube.

Apple AirPlay 2

Apple ha annunciato AirPlay 2 al WWDC 2017 e con esso ha introdotto laudio multi-room. Naturalmente, è supportato solo da Mac e dispositivi iOS e puoi riprodurre lo stesso brano in streaming solo su più altoparlanti e stanze, piuttosto che riprodurne di diversi in tutta la casa. I produttori sono stati rapidi nellabbracciare la tecnologia, aggiornando gli altoparlanti precedenti o rilasciandone di nuovi.

È la settimana del PC Gaming in associazione con Nvidia GeForce RTX

Scritto da Britta O'Boyle. Modifica di Luke Baker.